Connect with us

Calciomercato

Hellas Verona, sarà un’altra grande stagione?

Pubblicato

:

Hellas

Ormai da 2 anni l’Hellas Verona è una piacevole sorpresa della Serie A. Sembra sempre una squadra raffazzonata, senza chissà quali grandi talenti, eppure Juric è riuscito a fare delle magie con questa squadra e l’ha portata a classificarsi nella metà di sinistra, tra le prime 10. L’obiettivo dichiarato a inizio anno è sempre quello di raggiungere la salvezza il prima possibile, e Juric è sempre riuscito a trovarla con tante giornate d’anticipo. Verona è quindi diventato un ottimo trampolino di lancio per diversi giocatori che hanno avuto modo poi di accasarsi in top club. Ma quest’anno come è messo l’Hellas?

CAMBIO IN PANCHINA

Partendo dalla panchina, non c’è più Ivan Juric, ora al Torino. Al suo posto è arrivato Eusebio Di Francesco, allenatore che deve ritrovarsi. Dopo l’impresa con la Roma portata fino alle semifinali di Champions League, Di Francesco non è più riuscito a fare bene. Nel 2019 la Sampdoria lo esonera dopo solo 7 giornate, dato che la squadra blucerchiata al momento ricopriva l’ultima posizione in classifica.

Nella scorsa stagione invece ha allenato il Cagliari, ma anche lì è stato esonerato, stavolta verso febbraio, a causa dei risultati non soddisfacenti. Fa veramente strano come un allenatore in pochi anni passi dalla semifinale di Champions League a lottare per la salvezza in Serie A. Proprio per riscattarsi Eusebio Di Francesco ha scelto Verona che può essere la piazza giusta per ripartire.

COME GIOCHERA’ L’HELLAS?

Per ora l’allenatore pescarese non ha stravolto il modulo dell’Hellas, infatti rimane sempre il 3-4-2-1 che ormai vediamo da due stagioni. Sono cambiati però alcuni interpreti. Dopo 4 anni in porta non c’è più Marco Silvestri, eroe della promozione in Serie A. E’ arrivato a giocare nel campionato maggiore abbastanza tardi, ma ha dimostrato di essere uno dei migliori portieri italiani per rendimento e reti inviolate. Quest’estate però è stato venduto per 3 milioni all’Udinese e al suo posto è stato preso Lorenzo Montipò. L’ex portiere del Benevento non ha fatto una brutta stagione l’anno scorso, nonostante la retrocessione della sua squadra. Al momento però è ben altra cosa rispetto a Silvestri, toccherà a lui non far sentire troppo la mancanza dell’ex portiere.

La difesa è uno dei pochi reparti che rimane più o meno invariato. Sicuramente ci sarà Koray Gunter, mentre per gli altri due posti è tutto ancora incerto. Nelle prime due giornate hanno giocato Federico Ceccherini e Giangiacomo Magnani, entrambi riscattati nell’ultima finestra di mercato dopo la scorsa buona stagione. A insidiarli ci sono però Pawel Dawidowicz e Bosko Sutalo, quest’ultimo in prestito dall’Atalanta. Proprio alla Dea è arrivato Matteo Lovato, giovane difensore che si è fatto conoscere la scorsa stagione e che mancherà sicuramente a Verona.

A centrocampo invece la situazione potrebbe cambiare progressivamente. È arrivato il mediano Martin Hongla, camerunese poco conosciuto che ha giocato nell’Anversa, ma che può dare tanta sostanza in mezzo al campo. È stato riscattato poi anche Ivan Ilic per 7 milioni di euro, pagati al Manchester City. Il centrocampista serbo è un classe 2001, ha un sinistro che fa sognare e l’anno scorso ha giocato ben 28 partite. Quest’anno potrebbe essere uno dei migliori della squadra, infatti per ora ha già segnato un gol, nell’ultima partita prima della sosta contro l’Inter. Non solo gioventù, perché c’è anche l’esperienza di Miguel Veloso, dotato anche lui di un piede sinistro fatato.

Non cambiano invece gli esterni tutta fascia. Rimangono i soliti Davide Faraoni e Darko Lazovic. Occhio però al giovane Nicolò Casale che dopo aver fatto esperienza in Serie B con Venezia ed Empoli, sembra pronto a giocare qualche partita in Serie A, infatti contro il Sassuolo è partito titolare sulla fascia destra.

Per quanto riguarda i trequartisti sembravano confermati Antonin Barak e Mattia Zaccagni, e invece quest’ultimo è stato ceduto alla Lazio proprio l’ultimo giorno di mercato. Zaccagni sarà sicuramente un’assenza molto pesante, infatti anche se sono passate solo 2 giornate, era il miglior marcatore dell’Hellas finora, grazie alla sua doppietta contro il Sassuolo. La stagione scorsa è stato probabilmente il migliore del Verona. Ben 36 presenze su 38, 5 gol segnati e altrettanti assist. Anche per il gioco era sicuramente una pedina molto importante, ma non poteva aspettare più altro tempo per trasferirsi in una big.

Al suo posto è stato scelto Gianluca Caprari, un profilo sicuramente diverso. Nonostante abbia qualche anno in più di Zaccagni, non ha mai dimostrato di essere il giocatore che ci si aspettava. Ha dimostrato di avere qualche buona giocata nel corso delle stagioni tra Pescara, Sampdoria e Benevento, ma non ha mai avuto una continuità. È anche un giocatore molto più offensivo e non ha la qualità nel gioco che ha Zaccagni. Sarà sicuramente il cambio più difficile da rimpiazzare per l’Hellas, ma occhio a Matteo Cancellieri, giovane attaccante classe 2002 che può ricoprire sia il ruolo da trequartista che quello di prima punta.

Altro cambiamento c’è stato anche in attacco. O meglio c’è stato un rinforzo. Sono rimasti Nikola Kalinic e Kevin Lasagna ma nessuno dei due ha dimostrato la scorsa stagione di essere l’attaccante giusto. Per questo il Verona ha preso  Giovanni Simeone in prestito con diritto di riscatto. Il Cholito non viene da una buona stagione col Cagliari, era partito subito bene, proprio sotto la guida di Eusebio Di Francesco, poi però non ha più segnato e ha anche perso il posto. A Verona cerca di riscattarsi con un allenatore che già conosce.

QUALI LE SORTI PER QUESTO VERONA?

Tanti cambiamenti quindi per l’Hellas tra panchina e alcuni giocatori importanti. L’impressione è che sia allenatore ma anche i vari Silvestri, Zaccagni e Lovato non siano stati sostituiti adeguatamente. Ma questo è un discorso che si faceva anche l’anno scorso, quando il Verona aveva perso altri giocatori importanti come Pessina, Kumbulla e Amrabat.

Anche lì si pensava che a causa di perdite così importanti l’Hellas sarebbe calato. Invece partendo con una rosa che sembrava da zona salvezza si è conquistato un ottimo decimo posto. Bisognerà vedere se questa storia varrà anche per quest’anno. Rispetto agli anni scorsi però il compito è ancora più arduo perché è cambiato l’allenatore. Chissà se Eusebio Di Francesco riuscirà anche lui a raggiungere la salvezza il prima possibile, smentendo i pronostici che vedono un Hellas più in difficoltà rispetto la stagione precedente.

(Fonte immagine in evidenza: diritto Google creative Commons)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Marino pesca dalla Spagna: l’Udinese è interessata ad Alarcon

Pubblicato

:

Pierpaolo Marino, DS dell’Udinese, è da anni noto per la sua brillante attività di scouting e recruiting di nuovi giocatori. L’ultimo profilo visionato e su cui piomba il suo interesse, secondo il quotidiano El Desmarque, è Tomàs Alarcòn. Classe 1999, è un centrocampista cileno che gioca come mediano nelle fila del Cadice, in Spagna, squadra con la quale milita dalla scorsa stagione dopo anni di formazione in patria.

Il suo minutaggio, però, è stato piuttosto scarno: solo 4 presenze in campionato; nonostante questo molte squadre, compresa l’Udinese, si sono interessate al ragazzo. Il suo agente, però, al portale spagnolo, ha ribadito che non è stata presa alcuna decisione e che l’intenzione del giocatore è quella di proseguire il suo percorso di crescita in Andalusia.

 

 

Continua a leggere

Calciomercato

Mourinho sogna Depay alla Roma: i dettagli

Pubblicato

:

Depay Olanda

José Mourinho non è soddisfatto del proprio attacco e avrebbe chiesto un nome ben preciso per rinforzare il reparto offensivo. Stando a quanto riportato da Tuttosport, la Roma è sulle tracce di Memphis Depay. L’olandese non riesce a esprimersi al meglio al Barcellona e, dopo aver deciso di rimanere in Catalogna in estate, a gennaio potrebbe cambiare squadra.

Tiago Pinto studia il colpo, l’idea sarebbe quella di un prestito di 6 mesi e, approfittando della scadenza del contratto in data 30 giugno 2023, sottoscrivere un accordo che legherebbe il numero 10 degli Oranje alla Magica per un maggiore periodo di tempo. Per i Blaugrana, l’ex Olympique Lione è tutt’altro che incedibile, tantoché, dopo essere stato vicino all’arrivo in Italia, alla Juventus, i Giallorossi potrebbero effettuare il colpo senza andare in contro a spese esorbitanti.

Continua a leggere

Calciomercato

Non solo Juve, anche la Roma su Vicario

Pubblicato

:

Vicario

Guglielmo Vicario sta impressionando tutta Italia per la seconda stagione consecutiva. La sua affidabilità tra i pali, abbinata ad interventi clamorosi, hanno portato più di qualche club a sondare il terreno con la dirigenza empolese. Su tutte la Juventus, in cerca del portiere del futuro, che tenta di anticipare la concorrenza.

DUELLO JUVE-ROMA PER VICARIO

Nonostante ciò, secondo quanto riportato da La Nazione, su Vicario vi è anche la Roma di Mourinho. Sembra infatti che i giallorossi si vogliano assicurare un portiere di assoluta validità e sicurezza, e chi se non Vicario,  che è attualmente uno dei migliori in circolazione in Italia.

Continua a leggere

Calciomercato

L’enigma Kessié tra Inter e Napoli: le ultime

Pubblicato

:

Kessié

Il nome di Frank Kessié è sicuramente uno dei più caldi in ottica mercato. Il centrocampista ex Milan non ha trovato molto spazio al Barcellona e presto potrebbe essere ceduto. L’ipotesi di un ritorno a Milano, ma dalla sponda Inter, è quella che negli scorsi giorni ha scatenato più clamore. Oggi, però, sembra che le carte in tavola, dopo l’incontro tra l’agente dell’ivoriano e Mateu Alemany, uomo del mercato blaugrana, siano cambiate nuovamente.

Questa vicenda ha scatenato l’interesse di un altro club italiano, il Napoli, che, con l’arrivo dell’ex Atalanta, potrebbe vantare un centrocampo che aumenterebbe le chances di vittoria dello Scudetto. In fine, non bisogna escludere la pista inglese, infatti anche diversi club della Premier League monitorano la situazione. Per quanto riguarda le cifre, spunta un’idea alternativa oltre al prestito con diritto di riscatto, i Culés cederebbero a titolo definitivo il giocatore per una cifra intorno ai 10 milioni.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969