Connect with us
Hellas Verona, da Tudor a Simeone e Caprari: che gran stagione!

Generico

Hellas Verona, da Tudor a Simeone e Caprari: che gran stagione!

Pubblicato

:

LA PLASMAZIONE DI IGOR TUDOR

A inizio stagione, la guida tecnica dell’Hellas Verona è stata affidata a Eusebio Di Francesco. La squadra, però, parte malissimo, con 3 sconfitte in altrettanti match giocati. Serviva una svolta prima che la situazione diventasse più complicata. La scelta, quindi, è ricaduta su un allenatore capace di motivare l’ambiente e che potesse dare continuità al gioco visto con Juric. E allora chi meglio Igor Tudor? L’allenatore, croato come il suo predecessore, ha letteralmente dato un volto alla squadra trasformandola in una squadra aggressiva e capace di segnare tanti gol. I numeri di fine stagione parlano di un Verona con ben 65 gol segnati, uguali all’Atalanta e al Sassuolo del trio italiano delle meraviglie. Sin da subito, Tudor ha cominciato a far macinare punti alla sua squadra battendo Roma, Juventus, Lazio e fermando il Napoli al Maradona sul pari. All’opposto, è una squadra che ha perso qualche punto di troppo con le squadre di media classifica o della lotta salvezza. Oltre a questo, a differenza della gestione croata precedente, troviamo una fase difensiva con qualche gol subito in più (59), ovvero 11 in più. I numeri finali, comunque, parlano di un ottimo piazzamento in classifica, 9° posto, un gradino più alto della scorsa. Si tratta, quindi, di una squadra che sta ottenendo dei buoni risultati che se associati a qualche passo falso in meno lotterebbe per la zona Europa.

https://twitter.com/HellasVeronaFC/status/1528133783433756673?s=20&t=zvLXzwzRQK_xi0zDVHh4MA

LA RINASCITA DI CAPRARI E SIMEONE UNITI ALL’INTESA TRA BARAK E TAMEZE

L’anno scorso, la sviluppo della manovra di gioco dell’Hellas Verona si basava quasi principalmente sulla fascia sinistra, grazie alle combinazioni tra Zaccagni, Lazovic e Dimarco. Quest’anno, con la cessione dei due talenti italiani, Tudor, invece, ha portato la verticalità per esaltare le abilità degli esterni nell’attaccare la profondità e allo stesso tempo per l’ 1 contro 1. Il Diez gialloblù, Caprari, è stato il “regista” delle ripartenze di tutte le azioni offensive, capace di generare una grande quantità di occasioni da gol, assist e di segnare anche 12 gol stagionali stabilendo il suo record personale. Giovanni Simeone, rigenerato dalla gestione Tudor, solo nel mese di ottobre, ha messo a segno 7 gol in meno di 30 giorni, numeri nettamente superiori a quelli complessivi nella precedente stagione al Cagliari. Conclude la stagione con 17 gol totali raggiungendo il quarto posto della classifica marcatori insieme ad Abraham. Barak, poi, è riuscito a migliorare il precedente score realizzativo: 11 gol al contrario dei 7 precedenti. Ha differenziato le azioni offensive cooperando con Faraoni. Infine, Tameze, è riuscito a ritagliarsi una maglia da titolare con continuità e far emergere le sue qualità, con i suoi continui inserimenti in avanti a supportare l’azione offensiva. Grazie alla sua potenza fisica, alle sue corse palla al piede e a i suoi smarcamenti offensivi ha dato molta più imprevedibilità alla squadra.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Ultim’ora Milan: Ismaël Bennacer salterà il derby contro l’Inter

Pubblicato

:

Milan

Pessima notizia per il Milan. Come evidenziato dagli esiti degli esami svolti questo pomeriggio, Ismail Bennacer salterà il derby contro l’Inter. Come riportato da Antonio Vitiello, la risonanza magnetica ha evidenziato una lieve lesione muscolare al bicipite femorale della gamba sinistra.

Ora l’algerino verrà rivalutato settimana prossima e punterà a rientrare entro il match di Champions contro il Tottenham. Salgono le quotazioni di Krunic per un posto da titolare domenica sera.

Continua a leggere

Champions League

Mbappé va ko: il comunicato lo esclude dalla sfida contro il Bayern

Pubblicato

:

Mbappé

Kylian Mbappé si ferma per infortunio. Il fuoriclasse del PSG ha accusato un problema muscolare durante la sfida contro il Montpellier, da cui è dovuto uscire anzitempo. Oggi il francese si è sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato una lesione muscolare, che, di fatto, lo esclude dagli ottavi d’andata contro il Bayern Monaco in Champions League. Di seguito, riportiamo il comunicato della società parigina, che annuncia come Mbappé sarà out per tre settimane:

Dopo essere stato sottoposto ad esami, Kylian Mbappé ha riportato un infortunio alla coscia sinistra a livello del bicipite femorale. Dovrebbe restare fermo per tre settimane. Oggi verranno effettuati altri test per Sergio Ramos

Continua a leggere

Calciomercato

La Rassegna Social del Diez – Enzo al Chelsea, impresa Cremonese!

Pubblicato

:

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

 

Continua a leggere

Coppa Italia

Barak si gode la vittoria della sua Fiorentina: “Siamo stati bravi, contava solo vincere”

Pubblicato

:

Barak

La Fiorentina supera il Torino per 2-1 e accede alle semifinali della Coppa Italia. Nel post partita, ai microfoni di Mediaset, il centrocampista dei viola Antonin Barak ha espresso tutta la sua soddisfazione per il passaggio del turno:

LA PARTITA “Abbiamo fatto molto bene. Queste sono partite secche e vanno vinte. La prestazione non conta, siamo stati bravi. Peccato solo per il gol subito ma siamo contenti di essere in semifinale”.

AMRABAT “Non voglio parlarne, sono cose di spogliatoio e non sarebbe giusto. Lui è un grande professionista ed un giocatore molto importante per noi”.

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969