Connect with us

Generico

Heracles credici, il sogno non è impossibile

Pubblicato

:

Immaginate di essere rimasti ibernati per anni nell’oscurità più totale e che a distanza di tempo qualcuno venga a liberarvi. Un po’ come accade al supereroe Marvel Capitan America, l’Heracles Almelo, squadra che milita nel campionato olandese, sembra essersi risvegliata da un lunghissimo letargo.

La squadra di Frank Wormuth dopo un avvio sensazionale, ora si trova al quarto posto a lottare con il Feyenoord per il secondo turno preliminare di Europa League. Più un sogno che un obiettivo per una squadra che nella sua storia ha vinto solo due campionati e che da dodici anni lotta per la permanenza nel massimo campionato.

Risultati immagini per heracles almelo

SUBITO IMPRESA

Il destino si diverte a giocare con le carte e nel giorno dei calendari, affida all’esordio dell’Heracles la sfida probabilmente più difficile: la trasferta in casa dell’Ajax. Il risultato della Cruijff Arena sembra quasi scontato e la vittoria per i padroni di casa più che una formalità. Inaspettatamente la gara si infila su binari pericolosi, i lancieri non trovano la via della rete e a fine primo tempo il risultato rimane sullo 0-0.

La ripresa non sembra invertire il trend e al minuto 84′ arriva la doccia gelata per i tifosi dell’Ajax: Peterson, partito dalla sinistra, si accentra e lascia partire una sassata tremenda che bacia la traversa e si infila alle spalle di Onana. Un vantaggio inaspettato che rischia di frenare in partenza la corsa di una delle favorite per la vittoria finale. Ma l’enorme differenza tecnica è evidente e così dopo quattro minuti l’Ajax trova il pareggio da calcio d’angolo con De Ligt, bravo in volo d’angelo a insaccare sul lato più lontano.

https://www.youtube.com/watch?v=q33YB9OUEQk

 

FORZA DEGLI DEI

Nonostante l’impresa riesca solo a metà, l’Heracles trova in questo match la consapevolezza di poter fare una grande stagione. Le partite successive lo dimostrano e gara dopo gara, la squadra di Wormuth inanella una serie di vittorie che la proiettano nelle zone nobili della classifica. Dopo il pareggio di Amsterdam arrivano cinque vittorie nelle successive sei gare, con l’unico incidente di percorso in casa del Willem II. Un rovinosa caduta (5-0) che probabilmente regala ancora più forza ai bianco-neri, indomabili e sempre più squadra. L’Heracles trova una sua identità, si affida al tridente Peterson-Dalmau-Kuwas e sconfigge avversari di prima classe.

Nella mitologia greca, Heracles era il semidio nato da Zeus e Alcmena. La forza con cui la squadra affronta le prime giornate di campionato sembra effettivamente fuori dal comune, quasi sovrannaturale. Arrivano così le straordinarie vittorie con l’Az Alkmaar per 3 a 2 e con l’Heerenveen, battuto con un tennistico 5-3 che porta ancora una volta la firma di Peterson, autore di una doppietta, che ad Agosto aveva fatto il guastafeste ad Amsterdam.

Risultati immagini per heracles almelo

FLESSIONE NORMALE

Uno straordinario ciclo di vittorie che però non sarebbe potuto durare all’infinito. D’altronde per sapere dove si vuole arrivare non bisogna scordarsi da dove si viene: l’Heracles resta un piccolo-medio club che sta gettando il cuore oltre l’ostacolo. Dopo questo florido periodo, arrivano le prime sconfitte, alcune anche piuttosto pesanti. Fanno rumore in modo particolare le rovinose cadute contro il NAC Breda e il Fortuna Sittard, entrambe additate dai bookmakers olandesi come papabili alla retrocessione in questa stagione. Il cammino è ancora lungo e tortuoso ma l’impresa non sembra impossibile. Ora la distanza dal Feyenoord è di soli sei punti ma la sconfitta interna nello scontro diretto, perso per 2-0, pesa tantissimo sul verdetto finale. I tifosi sono rimasti delusi per questa brusca frenata della loro squadra ma il terzino destro Tim Breukers, vice capitano della squadra, chiede ai propri sostenitori di fare un passo indietro e di volare bassi:

“Non è possibile che ci sia tutta questa apprensione, è necessario che l’Heracles torni alla normalità. Lo sappiamo che ogni tanto qualche caduta ci sarà, stiamo tenendo un passo davvero insostenibile.”

Risultati immagini per heracles almelo

ATTACCO FORMIDABILE

Nell’ultimo turno l’Heracles è riuscito a rialzare la testa, vincendo per 4-1 contro il VVV-Venlo grazie ad una straordinaria prestazione del tridente offensivo. Ad andare a segno infatti, sono stati tutti due dei tre membri del terzetto avanzato e grazie alla doppietta di Duarte sono arrivati 3 punti che ridanno fiato alla squadra.

Proprio l’attacco è il punto forte di questo Heracles che grazie alle 29 reti totalizzate è al terzo posto per numero di goal fatti. Il miglior marcatore non poteva che essere Kristoffer Peterson, 24enne svedese che in 16 presenze ha già messo a segno 9 reti: un rullino di marcia davvero notevole che lo ha portato all’esordio con la nazionale maggiore lo scorso 16 ottobre nell’amichevole con la Slovacchia.

Ma Peterson non è l’unico gioiellino in rosa: l’Heracles ha trovato in Adrian Dalmau il finalizzatore perfetto per ambire al sogno europeo. Arrivato quest’estate dal Villarreal B, il 24 enne di Palma di Maiorca sta dando uno straordinario contributo con i suoi 6 goal e proverà a trascinare i  compagni in questa cavalcata, sognando quella vetrina europea che potrebbe svoltare la carriera di molti giovani.

Risultati immagini per kristoffer peterson heracles

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

I convocati di Rastelli per Avellino-Taranto: recuperato Zanandrea

Pubblicato

:

Vergara

Massimo Rastelli, tecnico dell’Avellino, ha diramato la lista dei convocati per il match contro il Taranto, in programma domani alle 14:30 allo Stadio Partenio Lombardi.

L’allenatore biancoverde dovrà fare i conti con numerose assenze. Manuel Ricciardi e Claudiu Micovschi, così come Dall’Oglio e Di Gaudio, stanno continuando il programma di recupero mentre Aya tornerà in gruppo lunedì. L’unico recuperato è il difensore Zanandrea.

Di seguito la lista dei convocati.

Portieri: 1 Pane, 16 Pizzella, 22 Forte;

Difensori: 2 Rizzo, 3 Tito, 31 Illanes, 32 Zanandrea, 34 Auriletto, 42 Moretti;

Centrocampisti: 4 Franco, 8 Garetto, 20 Casarini, 21 Matera, 28 Maisto;

Attaccanti: 7 Kanoute, 9 Gambale, 10 Russo, 11 Murano, 18 Ceccarelli, 26 Guadagni, 29 Trotta.

Continua a leggere

Calciomercato

La Roma blinda Pisilli: rinnovo fino al 2026

Pubblicato

:

Dybala

Arriva un rinnovo importante in ottica futuro per la Roma. Secondo il noto giornalista Nicolò Schira, il giovane talento Niccolò Pisilli, classe 2004, ha prolungato il suo contratto fino al 2026.

Per il  giovane centrocampista italiano, che al momento milita ancora in primavera, si prospetta un futuro tutto giallorosso. 

Continua a leggere

Flash News

Spagna-Germania, le parole di Luis Enrique: “Sarà sfida alla pari, Gavi può segnare una nuova epoca”

Pubblicato

:

Dove vedere Spagna-Costa Rica

Alla vigilia del big match tra la Spagna e la Germania, partita valevole per la seconda giornata della fase a gironi della Coppa del Mondo di Qatar2022, il ct iberico Luis Enrique è intervenuto in conferenza stampa. L’ex allenatore di Barcellona e Roma tra i vari argomenti ha analizzato gli avversari e ha paragonato il gioco tedesco molto simile a quello delle furie rosse, ecco le sue parole: “La Germania è la squadra che assomiglia più alla Spagna, gioca sempre in attacco cercando di mettere pressione nella metà campo avversaria e avere sempre la palla. La Germania è una squadra che sa competere, ha una storia vincente e alcuni fra i migliori giocatori al mondo, ma noi siamo convinti di poter vincere, ma non dobbiamo essere troppo sicuri di noi altrimenti la fiducia può dare alla testa“.

LUIS ENRIQUE SU GAVI

Il tecnico spagnolo ha poi elogiato una delle sorprese di questo Mondiale Gavi: “La cosa più sorprendente è che qualcuno a 18 anni e 100 giorni abbia quella fiducia in s stesso, abbia l’intelligenza per posizionarsi in campo e dominare gli aspetti tecnici del calcio. Bisogna andarci piano coi giudizi, ma può segnare un’epoca”.

 

Sulla formazione che intende schierare contro la Germania: “Di solito non ripeto lo stesso undici e al momento non ho ancora fatto le mie scelte, le farò domani mattina. I cambiamenti sono fondamentali e io ragiono non sugli undici titolari, ma sui 16 che giocheranno“.

Continua a leggere

Generico

L’agente di Bayeye apre al mercato: “Al Torino non gioca, andrà via a gennaio”, poi il retroscena su Juric

Pubblicato

:

Bayeye

Tra i primi acquisti della campagna estiva, Brian Bayeye dopo le amichevoli del pre-campionato, non ha più giocato con il Torino: solo una presenza in partite ufficiali, contro il Palermo in Coppa Italia, quando è subentrato a Singo, al 37′ del secondo tempo.

A riguardo, il suo agente Vincenzo Pisacane, a TorinoGranata.it, ha parlato della situazione del suo assistito: “Il problema è alla base perché in realtà Bayeye doveva andare in prestito già quest’anno: questa era l’idea con il Torino. Avevamo Reggina, Palermo, Modena e Ternana che lo volevano, poi però purtroppo Juric gli ha detto “non andare via che mi servi qui, resta con noi e non ti preoccupare che troverai il tuo spazio”. Invece gli ha fatto perdere sei mesi. Juric dice che il giocatore non ha perso sei mesi perché Brian ha imparato molto. Ma io penso che un giovane come lui debba sempre giocare e che sia meglio andare in una categoria inferiore e giocare sempre piuttosto che stare in Serie A e non giocare mai. Quindi sicuramente Bayeye andrà in prestito da qualche parte a gennaio“.

Sulla possibile nuova destinazione, Pisacane non si è sbilanciato: “Ci sono un po’ di squadre che l’hanno visto, però il mercato è a gennaio e siamo a novembre, quindi aspettiamo un attimo e vediamo“.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969