Connect with us

Flash News

I 10 difensori con più minuti nell’ultima Serie A

Pubblicato

:

Giocatori Scadenza Serie A

Il ruolo del difensore è uno dei più delicati, gli allenatori lo sanno bene ed ogni anno nascono degli “intoccabili“. Giocatori che danno sicurezza al reparto arretrato, sempre in campo, indispensabili per l’equilibrio e per la solidità della squadra. In questa lista ci sono i 10 difensori con più minuti nell’ultima Serie A, dal decimo al primo posto.

10) RICK KARSDORP

Terzino destro della Roma, può giocare anche come esterno di centrocampo in moduli con la difesa a tre: è stato indispensabile per José Mourinho. Nello scorso campionato ha giocato un totale di 2894 minuti in 36 presenze, non scendendo in campo per soli 526 minuti.

9) AMIR RAHMANI

Punto fermo della difesa del Napoli, in coppia con Kalidou Koulibaly, è stato lui a tenere spesso a galla la squadra di Luciano Spalletti. 2928 minuti giocati in 33 presenze, solamente 492 minuti fuori dal campo nella scorsa Serie A.

8) BARTOSZ BERESZYNSKI

Fedelissimo di D’Aversa prima e Giampaolo ha monopolizzato la fascia destra della Sampdoria. 2956 minuti giocati in 35 presenze, out solamente per 464 presenze.

7) MARIO RUI

Il “MaestroMario Rui ha conquistato Napoli con umiltà e voglia di fare, guadagnandosi il posto da titolare sulla fascia sinistra. Il difensore più presente nelle partite degli azzurri la scorsa stagione e il settimo di tutta la Serie A, per lui 3002 minuti giocati in 34 presenze e solo 418 minuti non in campo.

6) CRISTIANO BIRAGHI

Il  capitano della Fiorentina, leader dentro e fuori dal campo. Biraghi è stato una certezza per Vincenzo Italiano, guadagnandosi un posto in questa classifica. Per lui 3075 minuti giocati in 36 presenze, solo 345 minuti fuori dal terreno di gioco.

5) PIETRO CECCARONI

Titolare inamovibile del Venezia, sempre una certezza per i suoi compagni. Pietro Ceccaroni nella scorsa Serie A è sceso in campo 3123 minuti in 35 presenze, con 297 minuti out.

4) GIAN MARCO FERRARI

Roccia della difesa del Sassuolo, Dionisi ha puntato tanto su di lui nello scorso campionato e la fiducia è incontestabile. In campo per 3127 minuti in 36 presenze, con solo 293 minuti fuori dal campo.

3) RODRIGO BECAO

Intoccabile del reparto arretrato dell’Udinese, Rodrigo Becao si è preso il posto da titolare e non intende lasciarlo facilmente. Entriamo nella top 3 con il difensore brasiliano dei friulani che ha collezionato 3132 minuti in 35 partite, 288 minuti non giocati.

2) MILAN SKRINIAR

La colonna portate dell’Inter di Simone Inzaghi. un ruolo troppo importante per i nerazzurri che quest’estate hanno fissato un prezzo altissimo per resistere agli assalti del PSG. 3150 minuti in campo, 35 presenze e solamente 270 minuti out.

1) DIMITRIOS NIKOLAOU

Il difensore presente per più minuti nella scorsa Serie A è Dimitrios Nikolaou. Centrale greco dello Spezia, classe ’98, ha saputo dire la sua in Liguria non lasciando mai il posto da titolare. Con 3240 minuti giocati in 36 presenze e solo 180 minuti fuori dal campo, si è guadagnato il primo posto nella classifica “I 10 difensori con più minuti nell’ultima Serie A”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Luis Enrique dopo la sconfitta: “Prossima settimana parleremo del futuro”

Pubblicato

:

Luis Enrique

Dopo la clamorosa sconfitta ai calci di rigori c0ntro il Marocco, la Spagna è stata eliminata da Qatar 2022. Il commissario tecnico delle furie rosse, Luis Enrique, ha commentato così in conferenza stampa tutta la propria amarezza. Ecco le sue parole:

Noi siamo la Spagna e la rappresentiamo, quindi dobbiamo complimentarci con il Marocco. Sono stati migliori di noi nella lotteria dei rigori. Il calcio è uno sport meraviglioso, però poco chiaro visto che una squadra può vincere senza attaccare. Abbiamo dominato completamente, però i rigori ci sono stati fatali. Sono molto orgoglioso dei nostri giocatori, gli faccio i complimenti. Ho scelto i primi tre tiratori, gli altri li hanno decisi loro. Bono è un portiere spettacolare e oggi è stato superbo. Abbiamo dato il 100% e dovremo aspettare un’altra opportunità. Mi dispiace tantissimo per i tifosi, ci abbiamo provato”.

L’ex allenatore di Roma e Barcellona si è espresso anche sul suo futuro: “Questo non è il momento di parlarne. Ora voglio solo andare a casa e vedere le mie persone. La prossima settimana parleremo del futuro, devo assimilare questa sconfitta“.

Continua a leggere

Flash News

Avellino-Andria a porte chiuse: ricorso respinto

Pubblicato

:

ricorso respinto

La Corte D’Appello Nazionale ha respinto il ricorso dell’Us Avellino. Il match contro l’Andria si giocherà a porte chiuse.

Nulla da fare per i tifosi biancoverdi; la gara, in programma domenica alle 17:30, si disputerà in assenza di pubblico. Un fattore non da poco, come dichiarato da bTito nel post partita contro la Turris. L’Avellino ha già giocato senza l’apporto dei propri tifosi nel corso di questa stagione: in quell’occasione il Giugliano vinse 0-1 al Partenio Lombardi.

Continua a leggere

Flash News

Ferran Torres non ci sta: “Abbiamo giocato contro dodici persone”

Pubblicato

:

Arsenal

Parole pesanti di un arrabbiato Ferran Torres al termine della sconfitta ai calci di rigore contro il Marocco.

“Sono triste per la sconfitta, non la meritavamo. Non abbiamo concretizzato quanto fatto, ma sono orgoglioso della squadra, dal primo all’allenatore. Frustrato? Non mi piace parlare di queste cose, ma ci sono stati momenti in cui abbiamo giocato contro dodici persone. Ora proseguiamo a lavorare, i rigori sono una lotteria. Ci eravamo allenati, ma non ci ha aiutato. Il calcio ci deve qualcosa. È una sconfitta che ci fa male, ora proveremo a convincere Busquets e i veterani a continuare. Siamo con il mister fino alla morte“.

La frustrazione pervade la Nazionale spagnola che per il secondo Mondiale di fila abbandona la competizione alla lotteria dei calci di rigore, questa volta non segnandone neanche uno.

 

Continua a leggere

Flash News

Marocco, Amrabat ha stretto i denti: “Ero sveglio fino alle tre con il fisioterapista”

Pubblicato

:

Fiorentina

Intervistato nel post partita di SpagnaMarocco, Sofyan Amrabat, centrocampista dei Leoni dell’Atlante, ha parlato della situazione fisica e mentale che lo ha accompagnato i giorni precedenti la partita. Nonostante i problemi fisici, è stato autore di una prestazione sontuosa, dominando in lungo e in largo a centrocampo. Ecco le sue dichiarazioni:

Sono molto emotivo. Giocare questa partita era un punto interrogativo fino a ieri. Sono stato sveglio fino alle tre con il fisioterapista e ho fatto anche un’iniezione prima di entrare in campo. Non potevo abbandonare i ragazzi e il mio paese“.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969