Connect with us

Generico

I 5 duelli chiave di Juventus-Inter

Pubblicato

:

Domenica sera allo Juventus Stadium andrà in scena il derby d’Italia e tutta la storia che questa partita si porta dietro. La partita torna ad essere finalmente decisiva anche per la classifica di Serie A visto che i campioni in caricano vogliono difendere con le unghie e con i denti il primo posto dagli attacchi delle inseguitrici. I nerazzurri invece hanno ritrovato fiducia con Pioli e in campionato vengono da 7 vittorie consecutive. La rosa dei torinesi è nettamente più forte ma i giocatori dell’Inter stanno crescendo in maniera esponenziale e anche il tessuto tattico di Pioli sembra esaltare oltremodo le caratteristiche dei suoi giocatori. Ora andiamo ad analizzare i 5 duelli che potrebbero decidere questa partita dall’esito decisamente incerto.

BUFFON – HANDANOVIC

Stiamo parlando di due portieri di primissimo livello. Buffon è una leggenda del calcio e ha da poco spento le 39 candeline. Non è più giovanissimo ma continua ad essere decisivo quando chiamato in causa (la doppia occasione del Sassuolo capitata sui piedi di Matri). Handanovic invece non ha davanti a sé una difesa solidissima e sono maggiori le occasioni in cui si deve sporcare i guantoni nel corso delle partite. In entrambi i casi stiamo parlando di siurezze.

BONUCCI – MIRANDA

Si tratta dei leader difensivi dei rispettivi reparti arretrati delle due squadre. Il bianconero nelle ultime uscite si è concesso qualche leggerezza di troppo e nella gara con il Sassuolo la sua prova non è stata all’altezza di come ci aveva abituato. Le sue qualità sono indubbie ed inoltre il fatto che senta molto questo tipo di partite potrebbe essere decisivo per la sua prestazione. Il brasiliano trentaduenne nel corso della stagione si è sempre mantenuto su standard piuttosto alti anche se rispetto all’anno scorso si è registrata una leggera parabola discendente. Ai due difensori è affidato il difficilissimo compito di fermare Higuain e Icardi.

PJANIC – GAGLIARDINI

Entrambe pedine chiavi per le mediane e il gioco di Juve e Inter. Il primo dopo un periodo piuttosto lungo di adattamento sembra che stia finalmente facendo quel definitivo salto di qualità che a Roma avevano invocato per cinque anni. L’italiano invece è arrivato da meno di un mese a Milano ma è già un elemento imprescindibile per Pioli che non ne ha mai fatto a meno in campionato. Lo juventino più tecnico e meno di rottura, l’interista interpreta in maniera più fisica e quantitativa quel ruolo. Vedremo quale dei due riuscirà a prendere le redini del gioco nel corso dei novanta minuti.

MANDZUKIC – PERISIC

Sfida fra croati. Il primo in nazionale è la prima punta titolare ma nella Juve ha dovuto rispolverare le conoscenze per il ruolo di esterno sinistro. Ruolo che in nazionale è affidato proprio all’interista Perisic. Il bianconero è stato il giocatore che più di tutti ha permesso ad Allegri di cambiare sistema di gioco e di passare alle tre punte. Lo spirito di sacrificio di Mandzukic è encomiabile e rappresenta il giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero avere in rosa. Giocatore a tutto campo che magari non segna più come prima ma come ha detto lui stesso “L’importante è che vinca la squadra”. Perisic invece dopo un inizio un po’ a rilento (gol decisivo nella partita d’andata) ha ripreso a correre su e giù per la fascia e ha ritrovato quel feeling con il gol che ha sempre avuto. Nel corso della gara capita che si prenda qualche pausa di troppo ma le sue accelerazioni sono in grado di spezzare la partita e per questo potrebbe risultare decisivo nel corso dei novanta minuti.

HIGUAIN – ICARDI

Questa è probabilmente la sfida che tutti gli appassionati di calcio aspettano. Entrambi argentini, entrambi appaiati al primo posto della classifica marcatori a quota 15. Si tratta sicuramente di due delle migliori punte del campionato nostrano. L’argentino con il rientro di Dybala ha ricominciato a giocare da prima punta ed è ormai a segno da 6 partite consecutive eguagliando il record di un certo Trezeguet. I tifosi juventini si augurano che la striscia possa allungarsi a 7. Anche Icardi è in stato di grazia e quando vede la juve segna sempre. Il capitano nerazzurro con Pioli si muove maggiormente e tocca più palloni. Anche stavolta potrebbe risultare decisivo ai fini del risultato.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Salernitana-Bakayoko, affare complicato: la situazione

Pubblicato

:

Bakayoko

Molte squadre stanno approfittando della sosta Mondiali per sondare il terreno in vista della sessione invernale di calciomercato; la Salernitana starebbe pensando a Bakayoko, in partenza dal Milan.

Quello del centrocampista francese sarebbe il primo nome in cima alla lista degli esuberi e il club rossonero starebbe cercando di piazzarlo. A tal proposito, ci sarebbe stata una prima chiacchierata informativa con il ds dei granata Morgan De Sanctis. Le intenzioni della Salernitana sono chiare: la trattativa può andare in porto soltanto con un’eventuale cessione di Coulibaly o con l’ingaggio del centrocampista a carico del Milan. 

Bakayoko, quest’anno, non è mai sceso in campo. Il club campano rifletterà sulla proposta ma al momento sembrano non sussistere le condizioni necessarie affinchè la trattativa si concretizzi.

 

Continua a leggere

Flash News

Dida a 360 gradi: “Con l’Ajax la parata più bella; Ibra e Vieri gli attaccanti più forti mai sfidati”

Pubblicato

:

Ibrahimovic

Nelson Dida, ex portiere del Milan e attuale preparatore dei portieri, si è raccontato ai canali ufficiali della società durante la Milano Games Week.

L’ex portiere brasiliano si è espresso a 360 gradi, cominciando dagli attaccanti più forti affrontati:

Vieri e Ibra sono fra gli attaccanti più forti che ho affrontato, giocatori che possono risolvere una partita da soli”.

Poi su Maignan:

Mike è un amico ed è venuto al Milan con l’idea di vincere, e ha vinto subito. Faceva di tutto per migliorarsi in allenamento ed è cresciuto veramente tanto. Può crescere tanto e su tutto. Non aveva fatto tanto in senso di preparazione, ma il Milan ha tutto può far crescere questi ragazzi”.

Dida ha poi fatto un salto nel passato:

“Ho avuto una bellissima storia nel Milan, ho vinto due Champions e un campionato. Ho fatto tanto e sono soddisfatto. Serginho era mio amico, lui abita qua a Milano e quindi siamo sempre assieme. Abbiamo questa amicizia da quasi 20 anni”.

Infine sulla parata più bella:

Quella con l’Ajax, me la ricordo tanto, mi sono anche fatto male. Ho fatto il massimo che potevo e mi sono strappato un muscolo della schiena”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Rodri commenta il suo nuovo ruolo: “Da centrale mi trovo bene”

Pubblicato

:

Delph

Al termine del match contro la Germania, il centrocampista spagnolo Rodri ha parlato ai microfoni di La1.

Il calciatore del Manchester City si è soffermato sul suo nuovo ruolo di difensore centrale:

“Cerco di imparare ogni giorno, è un ruolo diverso ma mi trovo bene con i miei compagni. Capisco il ruolo e l’importanza che devo dare alla squadra”.

Poi, sulla partita:

Sul gol potevamo fare meglio, ma Musiala è stato anche fortunato sul rimbalzo. Sapevamo che sarebbe stato complicato: i tedeschi sono molto forti, ma abbiamo giocato bene e preso un punto che ci permette di arrivare alla sfida col Giappone con le massime garanzie”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Luis Enrique post Spagna-Germania: “Abbiamo cercato di fare il nostro gioco”

Pubblicato

:

Luis Enrique

Al termine di Spagna-Germania, il tecnico spagnolo Luis Enrique ha analizzato il match ai microfoni della RAI, commentando il pareggio maturato tra le due Nazionali.

L’ex allenatore di Barcellona e Roma ha dichiarato:

“Oggi è stata una partita molto difficile, i tedeschi giocano bene e pressano forte. Abbiamo cercato di fare il nostro gioco, abbiamo fatto degli errori sul risultato di 1-0. Siamo contenti perché siamo primi nel girone ma non abbiamo ancora fatto nulla”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969