Dove trovarci

I 5 gol più belli del mese di maggio in Serie A

Si è concluso l’ultimo mese di calcio giocato in Serie A. Un mese frenetico, infuocato dalle emozioni della lotta Champions e della lotta salvezza fino all’ultima giornata. Milan, Juve e Torino ne sono usciti vincenti a discapito di Napoli e Benevento, che dovranno rispettivamente giocare l’Europa League e la Serie B la prossima stagione.

Durante questo mese si sono giocate meno partite, e quindi sono stati segnati meno gol, ma questo non ha ridotto lo spettacolo. Gol fantastici e pesantissimi hanno segnato il mese di maggio. È arrivata quindi l’ora di vedere le 5 migliori reti di questo mese, tra difensori goleador e diversi tiri da fuori area.

5º: KYRIAKOPULOS (1-0, VS LAZIO)

Il primo gol in Serie A non si scorda mai, soprattutto se sei un difensore. Georgios Kyriakopoulos ha deciso di renderlo ancora più indimenticabile mettendo a segno un incredibile tiro dalla trequarti. Sugli sviluppi di una punizione, Berardi appoggia il pallone sui piedi del terzino greco, che lascia partire una rasoiata incredibile che non lascia spazio a Strakosha.

L’esterno sinistro porta così in vantaggio i neroverdi, che vinceranno la partita per 2-0. Nonostante la vittoria, però, non riescono ad accedere alla Conference League per via del pari della Roma contro lo Spezia. Rimane comunque il ricordo dell’incredibile gol del classe ’96 greco, che come il suo connazionale Lykogiannis entra in questa speciale classifica.

4º: FABIAN RUIZ (2-0, VS UDINESE)

Un gol che sembrava aver coronato l’incredibile girone di ritorno del Napoli, poi conclusosi in tragedia sportiva. I partenopei hanno dovuto riscaldare il motore prima di ingranare definitivamente la marcia e trovare continuità. E come la sua squadra, anche il centrocampista spagnolo ha vissuto un girone di ritorno in crescendo, ritrovando continuità di prestazione e condizione atletica.

Il gol contro l’Udinese ne è stata la dimostrazione. Un gol che si vede raramente, che solo chi sa accarezzare la palla in maniera sopraffina può fare. Non sarà di certo un goleador, ma quando tira fuori dal cilindro reti come queste è un piacere per gli occhi.

3°: LYKOGIANNIS (0-1, VS BENEVENTO)

Charalampos Lykogiannis ci ha da sempre abituato a grandi gol, ma quello segnato contro il Benevento ha superato ogni tipo di aspettativa. Il terzino dal piede fatato ha regalato il vantaggio al suo Cagliari in una delle sfide più importanti della stagione.

Una partita fondamentale per entrambe le squadre: chi vince prende un importante vantaggio nella lotta salvezza. A mettere la partita in discesa ci pensa proprio il greco dopo una mangiata di secondi. Un tiro incredibile da fuori area che va a scagliarsi proprio sotto il sette, dove Montipò non può arrivare.

Il Cagliari quella partita la vincerà e si salverà e così il magnifico gol segnato dal terzino sinistro dei rossoblù non si rivelerà solamente un gol fantastico, ma anche una marcatura pesantissima.

2º: BRUNO ALVES (1-1, VS SASSUOLO)

Quello di Bruno Alves contro il Sassuolo è semplicemente un gol senza senso. Il difensore portoghese ci ha fatto vedere più volte reti fantastiche, ma non ne ha mai realizzato una del genere: al volo, in salto, dal vertice dell’area di rigore con un pallonetto a scavalcare il portiere.

Un gol irreale, degno del premio Puskas e sicuramente tra i più belli segnati di questa stagione, realizzato da un difensore, di quasi quaranta anni, con la maglia di una squadra già retrocessa. Avrebbe meritato il primo posto, se non fosse per l’importanza cosmica del gol di Ante Rebic contro la Juventus, che gli vale il primo posto.

1º: ANTE REBIC (0-2, VS JUVENTUS)

Se il Napoli ha concluso il campionato in crescendo, non si può dire lo stesso per il Milan. La squadra di Pioli si è laureata campione d’inverno, ma da quel momento una discesa li ha portati a perdere i numerosi punti di vantaggio sulla squadra campana e la Juventus mettendo a serio rischio la partecipazione alla prossima Champions League.

Alla vigilia della 35esima giornata i rossoneri si trovano a soli due punti dal 4° posto e devono sfidare la rinata Juventus di Pirlo all’Allianz Stadium. Qualcuno da già per spacciati i rossoneri, che però grazie ad una fantastica prestazione riescono ad espugnare Torino per 3-0.

La svolta del match avviene nel momento più insperato della partita. Il Milan, in vantaggio di un gol, è costretto a sostituire Ibra infortunato: entra Ante Rebic. I padroni di casa è da qualche minuto che stanno schiacciando i ragazzi di Pioli nella loro metà campo, Kessié sbaglia un rigore ed i bianconeri sfiorano diverse volte il gol.

Fortunatamente per i rossoneri, dodici minuti dopo il suo ingresso in campo Rebic si inventa un gol incredibile: un tiro dai 25 metri di piattone che si insacca proprio sotto l’incrocio. Una rete di un’importanza e di una bellezza inestimabile, che gli vale il primo posto in questa classifica.

 

E secondo voi, qual è stato il gol più bello di questo caldo mese di maggio?

 

Fonte immagine di copertina: profilo Twitter @iF2is

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Generico