Connect with us

Generico

I ritornelli di mercato più ripetuti degli ultimi anni

Pubblicato

:

Nel corso degli ultimi anni, ci sono state alcune voci di mercato che si sono ripetute sessione dopo sessione. Nomi di giocatori che periodicamente venivano dati per certi di un trasferimento in un determinato club. Finestra dopo finestra, anno dopo anno, quelle operazioni spesso non si sono concretizzate, salvo qualche eccezione. Alcune sono diventate ormai impossibili, altre sono ancora concretizzabili. Ecco alcuni dei ritornelli di mercato che hanno riempito i giornali nel corso delle ultime stagioni.

LAVEZZI-INTER

Ezequiel Lavezzi, universalmente conosciuto come el Pocho, ha iniziato ad attirare le attenzioni dell’Inter fin dalle sue prime stagioni in A con il Napoli. Nel corso delle sue cinque stagioni con la maglia dei partenopei, Lavezzi è grande protagonista e colleziona 48 goal in 188 presenze. Forma con Hamsik e Cavani un terzetto fantastico, i tre tenori. Moratti stravede per l’argentino e le voci di un suo possibile passaggio in nerazzurro si susseguono per diverse stagioni fino a quando nel 2012 il Paris Saint-Germain irrompe con 30 milioni di euro e si assicura il calciatore. Telenovela finita? Neanche per idea. Anche durante gli anni parigini i tentativi di riportare il Pocho in Italia non mancano ma l’ingaggio del calciatore complica le cose. Alla fine Lavezzi si è trasferito nell’Habei Fortune, dove gioca tuttora, ma a 34 anni è difficile immaginare un suo approdo a Milano. Lo stesso giocatore ha ammesso in un’intervista che tra lui e l’Inter ci furono effettivamente dei contatti.

A Milano erano già pronte le maglie per il Pocho.

CAVANI-NAPOLI

L’asse Parigi-Napoli resta caldo se si pensa al Matador Edinson Cavani. L’urugaiano, arrivato dal Palermo, incanta i partenopei dal 2010 al 2013 con 104 goal tra campionato e coppe. Questi numeri spaventosi convincono ancora una volta il PSG a fare rotta verso il capoluogo campano, questa volta con 64 milioni da versare nelle casse di De Laurentiis. Il trasferimento al Parco dei Principi non cambia la vena realizzativa del bomber sudamericano che continua a sfornare un goal dietro l’altro. La permanenza del Matador a Parigi però non è semplice. Cavani è un calciatore dalla personalità ingombrante e la sua convivenza con altri campioni nello spogliatoio a volte è stata complicata. L’arrivo di Ibrahimovic prima, ma soprattutto quello di Neymar poi, hanno spesso alimentato voci di mercato su di lui. In particolare, non passa mai di moda la possibilità di un suo ritorno a Napoli. Anche la scorsa estate si era parlato di questa possibilità, ma anche in questo caso le richieste economiche del giocatore sono troppo alte. Resta da vedere cosa riserverà il futuro.

Cavani ai tempi del Napoli.

CRISCITO-GENOA

Si parla ancora di ritorni con Domenico Criscito. Si potrebbe addirittura osare dicendo che Mimmo sia il re dei ritorni visto dal suo primo trasferimento alla Juventus nel 2004, il calciatore a fatto ritorno al Genoa ben tre volte. Dopo 8 stagioni passate dividendosi tra Torino e Genova, arriva la chiamata dello Zenit di Luciano Spalletti che investe 15 milioni per acquistarlo dai rosso-blù. Criscito è protagonista di 7 stagioni in Russia con la squadra di San Pietroburgo, con la quale vince due scudetti e indossa anche la fascia di capitano. Nel corso di questi anni, la possibilità di un suo rientro in Italia si fa sempre più concreta, con Juve ed Inter in prima linea, ma con il Genoa sempre sullo sfondo. Come tutti sanno, questo è uno dei ritornelli di mercato che si è effettivamente concluso. Dopo più di 150 presenze con lo Zenit, Criscito è tornato al suo amato Genoa lo scorso giugno per 4 milioni di euro.

La presentazione di Criscito, l’ennesima.

FABREGAS-MILAN

Quello di Cesc Fabregas al Milan è forse uno dei ritornelli di mercato più longevi. Quando per la prima volta il nome del ragazzo è stato accostato ai rossoneri, lo spagnolo giocava ancora nell’Arsenal. Nel 2011 attorno al Milan era nato quello che si può definire a tutti gli effetti un tormentone. Si parla ovviamente di Mister X, un misterioso colpo che Adriano Galliani era pronto ad annunciare per lasciare tutti a bocca aperta. All’inizio sembrava che l’identikit potesse essere quello di Marek Hamsik, ma poi divenne chiaro a tutti che il vero obiettivo fosse appunto lo spagnolo. Il problema però è che a quei tempi il Barcellona di Guardiola era pronto a tutto per riaccogliere il metronomo catalano in blaugrana. Proprio in quell’estate infatti il talentuoso mediano si trasferì in Spagna ma le voci del suo passaggio al Diavolo non sono mai finite. Sia poco prima andare al Chelsea, che pochi giorni fa, quando ha lasciato i Blues per firmare con il Monaco, il Milan è stato tirato in ballo. In quest’ultima occasione i bookmakers davano la cosa per certa, ma ancora una volta niente di fatto. Parafrasando Manzoni, quest’operazione non s’ha da fare.

Fine del sogno rossonero?

BALOTELLI

Non può mancare una menzione di merito per Mario Balotelli. La sua ultima esperienza in A, risale ormai al 2016, con la maglia del Milan. Da allora, Mario veste la maglia del Nizza, dove ha alternato periodi di ottima forma a momenti molto negativi. In questa stagione in particolare Supermario sta trovando non poche difficoltà e i rumors su di lui sono molti. La più concreta sembra quella che da una stagione e mezza lo vedrebbe vicino al Marsiglia. Poi c’è la sua volontà, mai nascosta, di giocare nel Napoli, complici anche le questioni famigliari che lo legano alla città. Più in generale però, sembra palese la voglia di Balotelli di tornare in Italia e le squadre accostate a lui sono molte. L’ultima è stata il Genoa, ormai quasi certa di perdere Piatek. Non si sa ancora quale sarà la prossima destinazione di Balo, ma probabilmente prima o poi lo rivedremo giocare nel nostro campionato.

Balotelli è anche un grande amico di Insigne.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Avellino-Andria a porte chiuse: ricorso respinto

Pubblicato

:

ricorso respinto

La Corte D’Appello Nazionale ha respinto il ricorso dell’Us Avellino. Il match contro l’Andria si giocherà a porte chiuse.

Nulla da fare per i tifosi biancoverdi; la gara, in programma domenica alle 17:30, si disputerà in assenza di pubblico. Un fattore non da poco, come dichiarato da bTito nel post partita contro la Turris. L’Avellino ha già giocato senza l’apporto dei propri tifosi nel corso di questa stagione: in quell’occasione il Giugliano vinse 0-1 al Partenio Lombardi.

Continua a leggere

Generico

Gzira 1-6 Inter, vittoria schiacciante per i nerazzurri

Pubblicato

:

Inter

Durante la sosta per il Mondiale in Qatar, l’Inter ne ha approfittato per tenere il ritmo partita, e si è concessa un’amichevole contro lo Gzira United, club che milita nella prima divisione del campionato maltese. La gara è terminata con il risultato di 1-6 per la squadra di Simone Inzaghi. I nerazzurri si sono portati subito in vantaggio di due gol nella prima mezz’ora, con le reti di Bellanova e Kristjan Asllani. Il club di Malta ha poi accorciato le distanze sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Jefferson. L’Inter ha dilagato e chiuso il match con le reti di Hakan Calhanoglu, Robin Gosens, Dimarco e Mkhitaryan.

Continua a leggere

Flash News

Tito post Turris-Avellino: “Dedico la doppietta a mia figlia”

Pubblicato

:

Tito

Nel post partita di Turris-Avellino, Fabio Tito, autore di una doppietta, ha analizzato la gara vinta 1-3 e il momento di forma della squadra, reduce da tre risultati utili consecutivi.

Il difensore biancoverde, visibilmente emozionato, ha dichiarato:

“Mi conoscete da un bel pò. Ho sempre messo la squadra al primo posto, anche quando segnavo a raffica e sfornavo assist. È la prima volta che provo un’emozione del genere, in una gara così importante, in un derby così sentito, realizzare due gol è un qualcosa di stupendo. Sono 3 punti pesanti, che ci consentono di allontanarci dalla zona calda. Dedico la doppietta a mia figlia che domani compie un anno. È il miglior regalo che potessi farle”.

Poi, sull’atteggiamento messo in campo:

“Se capiamo che dobbiamo scendere in campo con questa grinta, possiamo toglierci enormi soddisfazioni e raggiungere il quarto posto. Se la cattiveria viene meno, possiamo far fatica con tutti. Prepariamo la gara con l’Andria con maggiore spensieratezza ma sappiamo che non sarà facile senza i nostri tifosi. Sappiamo bene ciò che è successo a Foggia ma stanno penalizzando entrambe le società. Sarà una gara anomala senza l’apporto del pubblico, dobbiamo vincere soprattutto per loro“.

Fonte immagine di copertina: profilo Instagram Us Avellino

 

Continua a leggere

Flash News

Brasile-Corea del Sud, le formazioni ufficiali

Pubblicato

:

Alle 20:00 si disputerà l’ottavo di finale tra Brasile Corea del Sud, per il passaggio ai quarti, dove la vincente affronterà la Croazia. L’ago della bilancia sembrerebbe pendere tutto dalla parte della squadra di Tite, che vuole assolutamente cancellare il ricordo della sconfitta contro il Camerun. Dall’altra parte, Paulo Bento vuole continuare a far sognare una nazione, portando la Corea ai quarti di finale, dopo aver compiuto una vera e propria impresa contro il Portogallo. Arrivati nella fase a eliminazione diretta, ora più di prima, nessuno vuole rinunciare a sognare di alzare l’ambita coppa, chi per la prima volta nella sua storia, chi per la sesta, aumentando ancora di più il margine di distacco su Italia e Germania.

LE UFFICIALI

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Danilo, Marquinos, Thiago Silva, Alex Sandro; Casemiro, Lucas Paqueta; Raphinha, Neymar, Vinicius Junior; Richarlison. Commissario Tecnico: Tite.

COREA DEL SUD (4-3-3): Seung Gyu; Moon-hwan, Kim Min-jae, Young-gwon, Kim Jin-su; In-beom, Woo-young, Jae-sung Lee; Hee-chan, Gue-sung, Son Heung-Min. Commissario Tecnico: Paulo Bento.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969