Connect with us

Flash News

I superpoteri di Neymar: dal Brasile ai fumetti!

Pubblicato

:

Solo qualche mese fa Neymar, raccontandosi ai microfoni di un’emittente brasiliana, affermava che tutti i bambini vogliono solo due cose dalla propria vita: diventare calciatori professionisti ed essere dei supereroi. Bene, dopo l’approdo al Barcellona e il trasferimento faraonico al PSG, pare proprio che Neymar sia riuscito a realizzare il suo secondo sogno da bambino. Al Comic Con di New York è stata annunciata in via ufficiale la collaborazione nata alla fine di quest’estate tra il numero dieci verdeoro e Fan the Flame, uno studio grafico che si occupa di tradurre in fumetti o in personalità virtuali celebrità e personaggi famosi, che prevederà nel tardo 2019 l’uscita del fumetto “Inked” basato sulla storia del campione brasiliano e promosso al Comic Con di New York dal presidente della Fan The Flame  Chris Flannery e dall’editor Jason M. Burns.

LA TRAMA

Neymar nella sua veste fumettistica vestirà i panni di un super eroe i cui tatuaggi, fatti con un inchiostro magico, prenderanno vita e lo aiuteranno a combattere i cattivi di turno. La storia si svolgerà in Brasile e il diez parigino sarà impegnato a salvare la sorella, rapita da un Cartello, insieme al Leone Baysan, realmente tatuato sulla sua mano sinistra. È la storia personale di Neymar ad essere un potenziale soggetto per diventare protagonista di un nuovo fumetto: a quattro mesi si salvò da un terribile incidente d’auto e a quattordici iniziò a mostrare i suoi “superpoteri” calcistici incantando il Santos e il Real Madrid. La storia e la celebrità hanno fatto il resto, rendendolo oggi il nuovo super eroe da riportare su carta stampata.

GIA’ ACCADUTO

Era già accaduto che Neymar diventasse parte di un fumetto, in occasione dei mondiali in Brasile nel 2014. In quel caso fu la Panini Comics Editora a raccontare in poche brevi pagine di Mauricio da Sousa, un Neymar fumettistico con cresta bionda e pallone sempre incollato al piede, e del suo incontro con il ragazzo che visse nel ventre della balena. Una storia breve che preludeva alle infinite possibilità che il “marchio” Neymar Jr approdasse un po’ ovunque nel giro di poco tempo.

Sempre più fenomeno globale, Neymar ha scelto di devolvere l’un percento di tutto il ricavato del fumetto al “Neymar Jr Project Institute” a San Paolo, in Brasile . Un istituto dove vengono aiutati circa diecimila brasiliani con progetti sportivi, scolastici e aiuti concreti per la sanità, le finanze e finanche il cibo. Una scelta che ne fa davvero un super Eroe dei tempi moderni, pieno di tatuaggi e sempre con il sorriso sulle labbra.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Marocco, Regragui: “Stanchi ma nessun alibi, daremo il massimo per il popolo marocchino”

Pubblicato

:

Marocco

L’allenatore marocchino Walid Regragui ha parlato in conferenza stampa pre Marocco-Portogallo per un posto in semifinale.

La sorpresa del Mondiale al momento è certamente il Marocco. Nessuno avrebbe scommesso sulla formazione di Walid Regragui e la loro vittoria sulla Spagna di Luis Enrique. Il sogno dei nordafricani continua e adesso di fronte a loro vi è il Portogallo, autore di una prestazione autorevole contro la Svizzera, battuta con un sonoro 6-1.

Il ct ha spiegato che la sua squadra ha sofferto gli oltre 120′ contro gli iberici ma non cerca alibi: “I ragazzi sono stanchi e ci sono degli infortunati, ma non ci lamenteremo. C’è bisogno di tutti se si vuole andare lontano. Non importa chi giocherà, daremo il massimo e non troveremo scuse”.

Il 47enne ha manifestato la propria felicità per ciò che questo risultato sta portando in madrepatria: Le persone si stanno identificando con noi e stiamo unendo il popolo marocchino. Questo è più importante dei soldi e dei titoli, ma siamo qui per vincere le partite e andare il più lontano possibile in questo torneo”.

Continua a leggere

Flash News

Southgate: “Attaccheremo dal 1′, sappiamo di avere le qualità per vincere”

Pubblicato

:

Inghilterra

Gareth Southgate, ct dell’Inghilterra, ha parlato alla vigilia del match Inghilterra-Francia, valevole per i quarti di Qatar 2022.

Il commissario tecnico dell’Inghilterra sta dimostrando le sue capacità mantenendo la nazionale dei Tre Leoni sempre al top nelle competizioni che contano. Dopo la finale di Euro2020, persa con l’Italia ai rigori, è il turno dei quarti di finale di Qatar 2022 contro la Francia di Deschamps.

Parlando a ITV, l’allenatore ex Middlesbrough ha annunciato che la sua squadra sarà combattiva: Non ha senso scendere in campo in partite come queste e coprirsi. Crediamo di poter causare problemi con il nostro gioco e lo faremo”.

Poi ha parlato dell’esperienza accumulata ormai dai suoi giocatori: “Abbiamo avuto tante di quelle notti importanti e sappiamo che in questa fase le partite sono equilibrate ma sappiamo anche di avere le qualità per vincere“.

L’unico dubbio di formazione è Raheem Sterling per la partita di domani e lo stesso Southgate ha spiegato le possibilità di vederlo domani negli 11: Lo valuteremo, ha perso molto allenamento dovendo tornare in Inghilterra per stare accanto alla famiglia. Non credo sia pronto per domani ma vedremo“.

Continua a leggere

Flash News

Santos: “Ronaldo non ha mai voluto lasciare il Portogallo”

Pubblicato

:

Portogallo

Il CT del Portogallo, Fernando Santos, ha parlato dell’esclusione di CR7 dai primi 11 della scorsa partita.

Il tecnico è intervenuto per fare chiarezza sui rumors creati dall’esclusione di Cristiano Ronaldo avvenuta nella partita contro la Svizzera.

Queste le parole del CT: “Non mi ha mai detto di voler lasciare il ritiro del Portogallo. Non me l’ha mai detto. Guardate il suo atteggiamento. Ha festeggiato i goal con i suoi compagni di squadra, ha ringraziato i tifosi.”

L’allenatore lusitano ha poi approfondito l’argomento del pre partita: “Prima della partita ho avuto un colloquio con Ronaldo. Abbiamo parlato della nostra squadra e gli ho detto che sarebbe partito dalla panchina. Non era contento, giustamente, ma è stata una conversazione normale in cui ci siamo scambiati i nostri punti di vista. Essendo il capitano è ovvio che vuole giocare, non era felice ma non ha mai voluto lasciare il ritiro del Portogallo.” 

 

Continua a leggere

Flash News

L’ex Fred: “Vorrei l’Argentina in semifinale e vedere Messi piangere”

Pubblicato

:

Frederico Chaves Guedes, meglio noto come Fred, ha espresso il suo parere e i suoi desideri riguardanti il proseguimento del torneo che si sta spingendo ormai verso la fase più calda.

L’ex attaccante della Seleçao si è espresso così ai microfoni della versione brasiliana di Espn:”Non vedo l’ora che si giochi Brasile-Argentina, voglio questa come semifinale dei Mondiali.E vi dirò di più. Voglio il caos, le risse, le giocate irriverenti di Neymar e Messi che scoppia in lacrime”. 

Chi è amante del calcio condivide sicuramente questo spirito che non vede l’ora di gioire per le sfide più grandi della storia di questo sport.

I vari accoppiamenti che potrebbero capitare hanno tutti una storia particolare e vedrebbero alcuni tra i top 5 giocatori della storia recente a confronto.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969