Dove trovarci
da diez in giù

Archivio generico

Ibrahimovic e la Svezia si ritrovano: i gol più belli del rossonero

Ibrahimovic e la Svezia si ritrovano: i gol più belli del rossonero

Tra Zlatan Ibrahimovic e la Svezia non è ancora finita.

L’attaccante del Milan è stato convocato dal Ct. Janne Andersson e sarà a disposizione della sua Nazionale per le ultime due sfide valevoli per la qualificazione ai prossimi Mondiali. Una chiamata che, così come quelle arrivate a settembre e a marzo, ha dell’incredibile. Questo perché, dopo il campionato europeo disputato nel 2016, a secco di reti Zlatan decise di annunciare il ritiro dalla Nazionale maggiore.

A distanza di cinque anni, però, l’amore tra uno dei giocatori più vincenti della storia del calcio e la sua terra non era evidentemente ancora terminato. Come anticipato, nel marzo 2021 la Svezia inserisce Ibra nella lista dei convocati in vista delle prime partite delle qualificazioni a Qatar 2022, ma non riesce a fare lo stesso per Euro 2020 per via di un infortunio subito nel finale di stagione con il Milan.

Tuttavia, ora il centravanti di Malmö è riuscito a raggiungere il resto del gruppo in ritiro, da dove ha ribadito di voler continuare a giocare:

“Non ho deciso un giorno dove voglio smettere, invece voglio continuare il più possibile e non voglio pensare a smettere. Non voglio diventare uno di quelli che si sentono tristi per se stessi pensando che potevo continuare senza farlo, io vado avanti. Finché vengo chiamato, giocherò”.

MA QUALI SONO STATI I SUOI GOL PIÙ BELLI?

Tante polemiche, 118 partite disputate e 62 gol messi a referto con la casacca gialla. Questi i numeri che Zlatan Ibrahimovic ha registrato con la Svezia dal 2001 ad oggi. Nel corso degli anni l’ex attaccante di Juve e Inter è riuscito a distinguersi in patria – così come all’estero con i club – grazie ad alcune prodezze realizzate e finite di diritto nella storia del calcio. Di seguito sono riportati quelli che, secondo noi, sono i suoi gol più belli con la maglia della sua Nazione.

5 – VS GRECIA

Il gol “meno bello” che Zlatan ha segnato con la Svezia ci riporta ad Euro 2008. Il dieci giugno di quell’anno la sua Nazionale affrontava la Grecia nella prima gara del torneo e lui era ancora un ragazzone. Grazie ad una bella triangolazione con un compagno al limite dell’area di rigore, il ventisettenne Ibra riuscì a segnare una strepitosa rete con l’esterno-collo del piede destro portando in vantaggio i suoi. Il match terminò con la vittoria degli svedesi per due reti a zero, prima e unica della competizione.

4 – VS RUSSIA

In occasione di una partita amichevole contro la Russia, l’attuale numero 11 del Milan ha siglato la rete che, secondo noi, merita di collocarsi al quarto posto della top 5. Sugli sviluppi di un’azione in contropiede da parte dei gialloblu, la palla finì nei piedi di Ibrahimovic nei pressi della linea di fondo. Mediante le spiccate qualità già in possesso l’attaccante riuscì a superare il difensore con una serie di finte e con una botta potente sotto la traversa batté il portiere avversario. La sfida si disputò nell’agosto del 2002 e si concluse con il risultato di 1-1.

3- VS FRANCIA

In questa piccola classifica non poteva di certo mancare l’incredibile gol messo a segno da Zlatan agli Europei del 2012. La Nazionale svedese era ormai ad un passo dall’eliminazione dal torneo dopo aver incassato due sconfitte contro Ucraina e Inghilterra. Ma grazie alla prestazione superlativa del capitano, l’esclusione apparve meno amara. Un bellissimo cross dall’out di destra consentì ad Ibra di coordinarsi alla perfezione, siglando il suo secondo gol in quella edizione in semirovesciata. Il risultato finale di 2-0 costrinse i francesi a rinunciare al primo posto nel girone D piazzandosi alle spalle degli inglesi.

2- VS ITALIA

Anche in questa graduatoria non manca un po’ d’Italia. Infatti, al secondo posto si colloca la rete che ad Euro 2004 non consentì agli azzurri di accedere alla fase a eliminazione diretta del torneo. Il gol dell’ex Barcellona e Manchester United arriva dopo un’azione travagliata in area di rigore avversaria che, grazie anche ad una serie di rimpalli, sentenzia l’incontro tra le due Nazionali. Spalle alla porta Ibrahimovic si inventò un pallonetto acrobatico mettendo fuori causa anche Gigi Buffon.

“Avevo visto Gigi alla mia sinistra e il pallone rimbalzare, e ho fatto l’unica cosa possibile per segnare”.  

1- VS INGHILTERRA

Sul gradino più alto del podio non poteva non esserci l’assurda acrobazia che il fuoriclasse svedese si è inventato in occasione di un’amichevole contro l’Inghilterra. Sul 1-2 per gli avversari il capitano decide di prendere letteralmente sulla spalle l’intera squadra e portarla alla vittoria. Nel giro di pochi minuti, infatti, Ibra mette a segno altri due gol (oltre al primo), si porta sul 3-2 e cala la gemma all’ultimo secondo, all’improvviso, segnando in rovesciata da 30 metri. C’è un silenzio iconico di due-tre secondi tra il tocco di Zlatan e la palla che entra in porta, unita agli applausi increduli del pubblico.

Eccolo qui, Ibra.

 

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico