Dove trovarci
Ibrahimovic

Flash News

Ibrahimovic perde la testa, un errore che costa caro

Ibrahimovic perde la testa, un errore che costa caro

Il ritorno in nazionale di Zlatan Ibrahimovic non è stato certamente dei migliori. 90 minuti in campo nella sconfitta 2-0 contro la Georgia, conditi da un errore decisamente non del suo nome, e un finale con la Spagna tutto da discutere.

L’EPISODIO

Con la partita bloccata sullo 0-0, lo svedese è entrato in campo al posto di Alexander Isak. Il gol del vantaggio delle Furie Rosse al minuto 86 ha di fatto spento ogni tipo di speranze per la nazionale in giallo, e il suo numero 11 ha perso la testa. In occasione di un calcio d’angolo, Ibrahimovic entra a contatto con Azpilicueta, colpendolo con una spallata a palla lontana. L’attaccante viene punito con il cartellino giallo, il VAR non interviene.

Il contatto è molto duro, da cartellino rosso, un richiamo al monitor sarebbe stato ineccepibile. Anche il giallo è, però, pesante: Zlatan infatti salterà la gara di andata dei playoff per l’accesso al mondiale 2022.

Tuttavia, a giudicare dall’episodio, poteva andare molto peggio. Il cartellino, infatti, esclude la prova tv, che poteva rincarare la dose.

A fine gara, Azpilicueta ha scherzato sull’accaduto con un tweet che rassicura sulle sue condizioni.

Sospiro di sollievo per la Roja e per Thomas Tuchel, che può dormire sonni tranquilli. Decisamente meno calma la situazione in Svezia, con la nazionale ufficialmente ai playoff e, almeno per l’andata, priva di Ibrahimovic.

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Flash News