Connect with us

Flash News

Colpi di scena in casa Napoli

Pubblicato

:

 

Mauro Icardi è al centro di un polverone di mercato in seguito alla sua rottura con l’Inter e il vivido interesse di Juventus e Napoli. A proposito del club partenopeo, secondo quanto riportato da Gianluca Monti giornalista facente parte del progetto calciomercato di Numerodiez, ci sarebbe stato un incontro tra il ds Giuntoli e l’agente e moglie del giocatore, Wanda Nara. La situazione sarebbe da monitorare attentamente in quanto l’interesse del club di De Laurentiis c’è, ma il Napoli non sarebbe in pole position per l’acquisto dell’attaccante.

Il Napoli comunque conosce apertamente i rischi derivanti dall’interesse della Juventus, per questo motivo in attesa di definire la difficile trattativa per James, cerca la chiusura per il numero nove argentino, consapevole del fatto di dover prima incassare dalla cessione di qualche ripiego. Rog, Inglese, Verdi, Mario Rui o il sacrificio Insigne per finanziare un importante ingaggio, vicino quasi sicuramente ai 10 milioni annui.

A completare il quadro il Napoli è alla ricerca del top player, il cui nome è indiscutibilmente James Rodriguez. Il giocatore ha una caratura internazionale e piace molto ad Ancelotti, ma la trattativa resta difficile a causa dell’eccessiva richiesta del Real Madrid che, come espresso negli ultimi giorni, non intende scendere dai 42 milioni (cash senza contropartite tecniche).

In entrata è stata aperta la via definitiva per giungere al macedone Elif Elmas, grazie all’avvicinamento reale dell’Eintracht Francoforte per Rog, all’interno di un’operazione che gira intorno ai 15 milioni di euro.

[Fonte immagine di copertina: profilo Facebook società]

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Genoa-Cittadella, le probabili formazioni: rischio turnover per Coda

Pubblicato

:

Genoa

Dopo una settimana decisamente movimentata in casa Genoa, il focus è ora tutto sulla sfida di domenica 4 dicembre contro il Cittadella. I rossoblù tornano al Ferraris, che si preannuncia gremito come al solito. La Gradinata Nord, per i primi 15 minuti, protesterà rimanendo in silenzio.

La protesta è rivolta non alla squadra, come la situazione di crisi potrebbe far pensare, bensì contro la giustizia sportiva che ha comminato severe sanzioni ad alcuni tifosi genoani rei di aver violato delle norme esultando in occasione del gol dell’1-2 di Yeboah in Venezia-Genoa. Garantito il massimo sostegno a giocatori e staff dunque, nonostante gli striscioni comparsi in settimana a Marassi e al Pio.

Dal canto suo, il gruppo ha soprattutto pensato a ricompattarsi in questi giorni di preparazione, come testimoniano le dichiarazioni di Bani e Strootman a margine della festa di Natale del settore giovanile. I due hanno dato ragione a Blessin riguardo alle pesanti critiche mosse dal tecnico per l’atteggiamento della squadra e si sono detti concentrati a migliorare il rendimento.

Bisognerà farlo in fretta, poichè dopo la sfida al Cittadella a Genova l’8 dicembre arriverà il Sudtirol. Il weekend seguente, poi, ci sarà la trasferta di Ascoli. Intanto, però, ecco le probabili scelte dei due allenatori per Genoa-Cittadella.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI GENOA-CITTADELLA

In ragione del tour de force in arrivo, Blessin pensa a un turno di riposo per Massimo Coda: al suo posto potrebbe giocare Puscas. Il rumeno non ha brillato nella trasferta di Perugia, ma la prima occasione da titolare in casa potrebbe galvanizzarlo. A centrocampo ancora indisponibile Badelj, mentre il ristabilito Sturaro si candida a una maglia dal primo minuto. Dopo l’esito negativo dell’esperimento in Umbria, si dovrebbe tornare al 4-2-3-1.

Nel Cittadella di Gorini sono tre le assenze pesanti: a Felicioli e Baldini si è aggiunto anche Beretta, che non partirà per un problema al polpaccio. Antonucci agirà alle spalle dei due attaccanti, centrocampo a 3 con Carriero, Pavan e Branca.

Genoa (4-2-3-1): Semper; Hefti, Bani, Dragusin, Sabelli; Strootman, Sturaro; Gudmundsson, Aramu, Jagiello; Puscas. All.: Blessin

Cittadella (4-3-1-2) Kastrati; Vita, Perticone, Frare, Cassandro; Carriero, Pavan, Branca; Antonucci; Tounkara,Varela. All.: Gorini

Continua a leggere

Flash News

Le parole d’addio di Mertens a Martinez: “Per sempre nel mio cuore”

Pubblicato

:

Qatar 2022

Dopo l’uscita ai gironi del Mondiale, l’ex attaccante belga del Napoli Dries Mertens ha voluto dedicare un post all’ormai ex Ct Roberto Martinez, che ha detto addio alla nazionale. “Per sempre nel mio cuore. Grazie per i bei momenti”.

Con queste parole il giocatore del Galatasaray ha congedato l’allenatore che ha tenuto le redini del Belgio dal 2016, e che dopo l’ennesimo fallimento con la nazionale belga si ritrova adesso in cerca di una panchina.

 

Continua a leggere

Flash News

Stati Uniti da record, sono i più giovani del Mondiale

Pubblicato

:

Uruguay

Gli Stati Uniti scendono in campo a breve per affrontare l’Olanda negli ottavi di finale di Qatar 2022. La squadra statunitense è quella con l’11 iniziale più giovane di tutta la competizione e oggi segna un nuovo record.

BABY PRODIGIO

Il giovane centrocampista degli Stati Uniti, Yunus Musah, che in Italia piace ad Inter e non solo, sta disputando un ottimo Mondiale fatto di quantità e qualità. Musah, titolare anche nel match valido per gli ottavi di finale contro l’Olanda, con questo gettone fa registrare un nuovo record per la selezione a stelle e strisce. Nella presenza contro l’Olanda, con i suoi 20 anni e 4 giorni, Musah diventa il più giovane calciatore statunitense a partire titolare in un match ad eliminazione diretta del Mondiale, record appartenuto fino ad ora ad una leggenda del calcio negli States: Landon Donovan fermo a 20, 3 mesi e 13 giorni.

 

Continua a leggere

Flash News

Lautaro scivola in panchina, Batistuta: “Non è necessario che giochi con Alvarez”

Pubblicato

:

Lautaro

Dopo il passo falso iniziale contro l’Arabia Saudita, l’Argentina si è ripresa e ha strappato il pass per gli ottavi di finale da prima nel girone. Tra le delusioni di queste prime tre gare c’è sicuramente Lautaro Martinez. Su di lui ha parlato uno dei più grandi bomber argentini: Gabriel Omar Batistuta.

BATISTUTA È CERTO: “NON È NECESSARIO”

Non sta andando come ci si aspettava il Mondiale di Lautaro Martinez, ancora a secco di gol e scavalcato nelle gerarchie da Julian Alvarez. Il centravanti dell’Inter si è mostrato spesso nervoso e poco coinvolto nel gioco della squadra di Scaloni. Su di lui pesa la prima gara, dove per due volte si è visto annullare il gol per fuorigioco millimetrico. La sconfitta dell’Argentina ha, inoltre, spinto il ct ha varare qualche cambio. Dopo la staffetta nel match contro il Messico, Julian Alvarez si è preso il posto da titolare contro la Polonia e, probabilmente, contro l’Australia. Di Lautaro ha parlato a Tyc Sport l’ex attaccante dell’albiceleste Gabriel Omar Batistuta:
Penso che non ci sia lo spazio per farli giocare insieme e anche che non sia necessario. Non vedo la necessità da parte dell’Argentina di giocare con due numeri 9. Non tutte le squadre hanno giocatori di questa qualità lì davanti e questo mi fa ben sperare per il torneo. Non credo comunque che possano giocare insieme a meno che non sia successo qualcosa di strano e tu debba segnare 3-4 gol tutti insieme“.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969