Connect with us

Calcio Internazionale

Il Boca vince e aggancia il River: “partitazo” di De Rossi

Pubblicato

:

Nel caldo infernale della Bombonera, il Boca si impone sull’Aldosivi (0-2, goal di Tévez e Salvio) e aggancia in seconda posizione gli acerrimi rivali del River Plate. Convincono tra tutti De Rossi e Tévez per gli Xeneizes. Sfortunati, sempre per i padroni di casa, Obando e Soldano, entrati nelle statistiche del match per una traversa colpita da entrambi che poteva chiudere i giochi a favore del Boca già nel primo tempo.

(Fonte immagine: profilo Instagram del Boca Juniors)

ATTO I

Le uniche preoccupazioni che il club del Mar del Plata desta nel primo tempo vengono dai piedi dell’esterno Perez: una punizione che finisce sull’estremo difensore gialloblù Andrada e un tiro dai 20 metri che ha la medesima sorte. Ma è il Boca a sfiorare più volte il vantaggio: al 25’ la parata di Pocrnjic su Soldano, che da posizione defilata si rende comunque pericoloso, non rimane un semplice tiro per aggiornare le statistiche. Perché è proprio da quella conclusione, finita in calcio d’angolo, che nasce una delle azioni più pericolose dei primi quarantacinque minuti: Alonso di testa centra la traversa, sulla ribattuta Izquierdoz ci riprova ma sbatte sul portiere argentino con parenti croati.

A sbloccare la gara ci pensa poco dopo la mezz’ora (34’) Carlitos Tévez: cross in mezzo di Villa – lo stop è da scuola calcio – e tap-in vincente del capitano, bravo – e fortunato – nel farsi trovare pronto a ribattere in rete un pallone passato in mezzo allo scompiglio dei difensori del Tiburon.

(Fonte immagine: profilo Instagram dell’Aldosivi)

Le azioni salienti della prima frazione di gara finiscono al 40’: l’esterno degli Xeneizes Obando colpisce di testa il pallone che sbatte, nuovamente, sulla traversa. “Otra vez”, battezza il telecronista.

ATTO II

La seconda parte di gara incomincia come da aspettative: i ragazzi di Gustavo Alvarez che cercano il pareggio, quelli di Gustavo Alfaro che si proteggono solamente per i primi 10 minuti della ripresa, ma che poi difendono il vantaggio attaccando sino al fischio finale dell’arbitro Vigliano, al quale non si può recriminare nulla per l’arbitraggio.

L’atteggiamento non remissivo dei padroni di casa lo si intuisce dalle sostituzioni: dentro un attaccante (Zarate, che sfiora il goal poco dopo) e un esterno (Mac Allister) per due pari ruolo (Obando e Tévez). Nessun difensore o muraglia difensiva per difendere il risultato, quindi.

Il cambio che chiude i conti arriva a meno di quindici minuti dal termine: fuori Villa, dentro Salvio, che nell’azione successiva al suo ingresso trova il goal del due a zero con un tiro potente dai 15 metri: la conclusione finisce vicino al portiere Pocrnjic, che però non ha il tempo di buttarsi. A 5 minuti dal termine, sul risultato ci mette una pezza Andrada, che in tuffo evita all’Aldosivi di accorciare nel punteggio con un tiro dai 15 metri e da posizione defilata

(Fonte immagine: profilo Instagram dell’Aldosivi)

Il Man of the match della gara? Senza alcun dubbio De Rossi (90 minuti per lui oggi), bravo ad armare di palloni il trequartista atipico Tévez e la punta non in giornata Soldano.

(Fonte immagine di copertina: profilo Instagram del Boca Juniors)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Dove vedere Inter-Salisburgo in tv e streaming

Pubblicato

:

Dove vedere Inter Salisburgo

DOVE VEDERE INTER-SALISBURGO IN TV E STREAMING – Ultimo test per l’Inter di Simone Inzaghi nel ritiro di Malta. Dopo la roboante vittoria per 6-1 contro i maltesi del Gzira con reti di Bellanova, Asllani, Calhanoglu, Gosens, Dimarco e Mkhitaryan, i nerazzuri dovranno ora affrontare un avversario ben più ostico, gli austriaci del Salisburgo.

Il match è in programma domani, 7 dicembre, a partire dalle 18, al Tony Bezzina Stadium. Inzaghi avrà un’altra opportunità di testare la condizione atletica dei giocatori che non hanno avuto l’opportunità di andare al Mondiale in Qatar. I vari Barella, Dimarco, Dzeko, Skriniar e Bastoni saranno dunque chiamati a mostrare la loro condizione durante la sfida.

DOVE VEDERE INTER-SALISBURGO, GLI AVVERSARI DEI NERAZZURRI

Gli avversari non sono da sottovalutare. Gli austriaci sono in testa al proprio campionato. Nonostante il terzo posto nel girone di Champions League, dietro a Chelsea e Milan, avranno comunque l’opportunità di rifarsi in Europa League, dove affronteranno un’altra italiana, la Roma di José Mourinho.

Al Salisburgo, inoltre, i giocatori di talento non mancano di certo. Come Noah Okafor, che il Milan di Pioli ha imparato a conoscere molto bene in Champions. O l’attaccante classe 2003 Benjamin Sesko, arrivato in prestito dal RB Lipsia. E il centrale serbo Strahinja Pavlovic, le cui prestazioni sono finite nel mirino di Juventus e Roma.

DOVE VEDERE INTER-SALISBURGO

Per i tifosi nerazzuri che vorranno seguire la propria squadra anche in questa amichevole, il match sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina facebook dell’Inter. La visione dell’incontro sarà però disponibile solo a pagamento, al prezzo di €3,49.

Il match non sarà inoltre trasmesso in tv. Quindi, la sola occasione per non perdere l’appuntamento è quella di sintonizzarsi sulla pagina facebook dei nerazzuri a partire dalle 18 di domani.

DOVE VEDERE INTER-SALISBURGO, LE PROBABILI FORMAZIONI

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Acerbi, Bastoni; Bellanova, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Carboni, Dzeko.

Allenatore: Simone Inzaghi.

Salisburgo (4-3-1-2): Köhn; Wöber, Pavlovic, Bernardo, Dedic; Kjaergaard, Seiward, Sucic; Adamu; Okafor, Sesko.

Allenatore: Matthias Jaissle.

 

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Marocco-Spagna, le formazioni ufficiali: Morata in panchina!

Pubblicato

:

Pronostico Marocco-Spagna

Quest’oggi, alle ore 16, all’Education City Stadium andrà in scena il penultimo match valido per gli ottavi di finale del Mondiale in Qatar. Il Marocco, vincitore del gruppo F ai danni di Belgio e Canada, affronterà la Spagna, arrivata seconda nel gruppo E in cui ha trionfato il Giappone.

Luis Enrique conferma Rodri in difesa in coppia con Laporte, sulla fascia destra, invece, Llorente vince il ballottaggio con Azpilicueta. A centrocampo agirà il tridente del Barcellona composto da Busquets, Pedri e Gavi, mentre davanti c’è Asensio dal primo minuto con Dani Olmo e Ferran Torres ai suoi lati. Il Marocco schiera Amallah nel trio di centrocampo con Amrabat e Ounhai. In attacco confermati Ziyech, En-Nesyri e Boufal.

Marocco (4-3-3): Bounou; Hakimi, Saiss, Aguerd, Mazraoui; Ounahi, S. Amrabat, Amallah; Ziyech, En-Nesyri, Boufal. Ct. Regragui

Spagna (4-3-3): Unai Simon; Llorente, Rodri, Laporte, Jordi Alba; Gavi, Busquets, Pedri; Ferran Torres, Asensio, Dani Olmo. Ct. Luis Enrique

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Rinnovo Skriniar, Inter ottimista: pronta una super offerta!

Pubblicato

:

Skriniar

In casa Inter, complice la sosta per il Mondiale in Qatar, le energie sono concentrate per il rinnovo del contratto di Milan Skriniar, in scadenza a giugno 2023.

Secondo quanto riportato da SportMediaset, i dirigenti nerazzurri sarebbero pronti ad offrire al calciatore un ingaggio da circa 6,5 milioni a stagione che con i bonus potrebbero raggiungere i 7.

Le modalità dell’offerta sarebbero le stesse che, circa un anno fa, hanno portato anche ai rinnovi di Brozovic e Lautaro Martinez.

Fondamentale per l’Inter chiudere questo rinnovo al più presto, possibilmente prima della ripresa del campionato e dell’inizio del calciomercato, per scacciare l’interesse di tanti club esteri, su tutti il PSG che ha già cercato Skriniar in estate con grande insistenza.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Tite e la “danza del piccione”: “Nessuna mancanza di rispetto”

Pubblicato

:

Tite, allenatore della Selecao, risponde alle critiche a sfavore delle varie esultanze di ieri sera, in particolare quella che lo ha visto coinvolto dopo il terzo gol, nella cosiddetta “danza del piccione” ideata da tempo da Richarlison.

“NON HO MANCATO DI RISPETTO A NESSUNO”

Il ct dei verdeoro ha sentito il dovere di precisare: “Ci sono sempre persone cattive che lo vedono come una mancanza di rispetto. Ho detto ai giocatori di nascondermi un po’ per non dare troppo all’occhio. Non volevo che avesse altra interpretazione se non la gioia per il gol segnato, per il risultato e la prestazione. Mai quella di mancare di rispetto all’avversario o a Paulo Bento, per il quale ho grande rispetto”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969