Connect with us

Calcio Internazionale

In quali paesi il calciomercato è ancora aperto

Pubblicato

:

il calciomercato è ancora aperto

IN QUALI PAESI IL CALCIOMERCATO È ANCORA APERTO – Siamo alle battute finali di questo mercato estivo, che si è rivelato come sempre scoppiettante. Le società hanno lavorato durante tutta la sessione estiva, per mettere a disposizione degli allenatori la rosa più completa possibile. Il calciomercato in Italia si è chiuso poco fa, in questo settembre, ma andiamo a vedere in quali paesi il calciomercato è ancora aperto e quando terminerà.

I PAESI DOVE IL CALCIOMERCATO È ANCORA APERTO

Come in ogni sessione di calciomercato, le date di chiusura sono differenti, con diversi campionati che continuano le trattative anche nel mese di settembre. In questa sessione il calciomercato italiano si concluderà insieme ai campionati principali, anche se in Inghilterra e Spagna la chiusura è prevista alle 24:00 (4 ore dopo rispetto all’Italia) e in Francia alle 23:00 (3 ore dopo). Ma se per i maggiori campionati europei il mercato sarà chiuso, nel resto d’Europa ci saranno ancora vari campionati con la sessione di mercato aperta.

In ordine di chiusura, il calciomercato è ancora aperto in: San Marino (chiuderà il 2 settembre); Moldavia e Romania (dove chiuderà il 5 settembre); Belgio, Bulgaria, Slovacchia e Macedonia del Nord (che si concluderà il 6 settembre); Russia e Repubblica Ceca (dove la chiusura è datata 8 settembre); Grecia e Serbia (che chiuderà il 15 settembre); Bosnia-Erzegovina (con la chiusura stabilita per il 16 settembre); Armenia ed Ucraina (dove chiuderà il 22 settembre); ed infine l’ultimo paese a chiudere sarà Israele (dove le porte si chiuderanno addirittura il 28 settembre).

OPPORTUNITÀ SVINCOLATI DOPO IL TERMINE DEL MERCATO ESTIVO

Insomma, per molti campionati europei c’è ancora molto tempo per mettere a segno altri colpi. Ma nonostante la chiusura del calciomercato estivo, ricordiamo che dal 2 settembre sarà aperto il mercato degli svincolati fino al 13 dicembre. Questo mercato può essere l’occasione per diverse società di acquistare un giocatore per sostituire qualche infortunato che ne avrà per parecchio.

Le società potranno tesserare fino ad un massimo di due giocatori con questa modalità. Quindi teniamo gli occhi ben attenti anche sui calciatori svincolati, perché da un momento all’altro potrebbero accasarsi in qualche squadra. Come sempre il mercato termina, ma le società non si fermano neanche un istante e iniziano a sondare il terreno sulle prossime trattative del mercato invernale.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Episodio razzista in Brasile-Tunisia: l’accaduto

Pubblicato

:

Ieri sera al Parco dei Principi di Parigi si sono affrontate Brasile e Tunisia, in un’amichevole terminata 5-1 in favore dei sudamericani. Durante il match, però, è avvenuto un episodio a sfondo razziale che è andato ad oscurare tutto lo spettacolo visto in campo.

Prima del fischio d’inizio la Nazionale verde-oro è scesa in campo trasportando uno striscione con un messaggio chiaro: “Senza i nostri giocatori negri, non avremmo le stelle sulla nostra maglia“. Legato sicuramente all’episodio razzista della scorsa settimana: quando il Brasile aveva difeso un altro dei suoi attaccanti, Vinicius Junior, oggettto di cori razzisti durante il derby di Madrid fra Real e Atletico.

Durante la partita il pubblico di Parigi, prevalentemente tunisino, si è reso protagonista di una scena orribile. Al 19° minuto dagli spalti è volata una banana verso il brasiliano Richarlison che in quel momento stava festeggiando la seconda rete dei brasiliani. L’attaccante dopo un gesto di sdegno si è riunito ai suoi compagni. Il match è stato tutt’altro che tranquillo, subendo anche un’interruzione a causa dei laser.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

La caduta incredibile di Harry Maguire

Pubblicato

:

Maguire

Analizzando le 100 nazionali più preziosi al mondo, troviamo l’Inghilterra al primo posto con un valore di mercato di 1,34 mld € (Fonte: Transfermarkt).

Nonostante il grande potenziale della rosa, i “Three Lions” sono retrocessi in Lega B di Nations League e hanno chiuso la fase ai gironi con 0 vittorie in 6 partite. Soprattutto le scelte del mister inglese Southgate fanno parecchio discutere. Trent Alexander-Arnold, uno dei terzini più forti al mondo non è stato nemmeno convocato. Una scelta strana, considerando che il giocatore del Liverpool a giugno è stato votato dai suoi colleghi per la terza volta consecutiva nel “PFA Team of the year in Inghilterra”.

Perfino il difensore centrale Fikayo Tomori, titolarissimo del Milan attuale, dopo aver vinto la Serie A da protagonista, non è stato convocato dal C.T. inglese. Il ventiquattrenne viene spesso snobbato da Southgate. Finora è stato una volta titolare e tutto sommato ha giocato solamente 124 minuti per i “Three Lions”.

Southgate punta su Maguire

Dall’altra parte Southgate, nonostante tantissime proteste da parte dei tifosi, dimostra ancora lealtà verso Harry Maguire. Il popolo a Wembley contro la nazionale tedesca ha fischiato pesantemente il difensore alla lettura del suo nome e ha continuato a contestarlo ad ogni tocco di palla durante la partita.

Harry Maguire di seguito ha concesso un rigore letale. Dopo un suo passaggio sbagliato è intervenuto in area di rigore con grande ritardo su Musiala. Anche prima del secondo gol tedesco ha commesso un errore. Posizionato molto in alto ha perso la palla concedendo alla nazionale teutonica una ripartenza decisiva. La pressione su Southgate di puntare su un altro difensore aumenta sempre di più.

Tifosi contro Maguire

Al Manchester United, dove Maguire ha indossato la fascia da capitano per gran parte della scorsa stagione, ha già perso il suo posto da titolare.

Pochi mesi fa i tifosi del Manchester United hanno addirittura fatto partire una petizione per togliergli la fascia da capitano. Tanti tifosi si chiedono, Maguire ultimamente ha subito un crollo psicologico o è sempre stato sopravvalutato?

Il difensore inglese è alto 194cm e pesa circa 100 kg. Specialmente sui primi passi risulta spesso molto lento. Maguire soffre tantissimo i duelli a campo aperto. Forzare l’anticipo risulta molto pericoloso, il difensore dello United soffre molto quando viene puntato in spazi aperti. Ma tutto ciò non rappresenta una novità. Il suo ex club Leicester City per non mettere la propria difesa in difficoltà giocava con una linea difensiva molto bassa.

Maguire non è un difensore fuoriclasse. Si tratta di un discreto calciatore, con dei limiti ben visibili. Un suo mister ha il compito di poter nascondere questi limiti a campo aperto, adattando la tattica.

La follia del Manchester United

Dall’altra parte il Manchester United, nell’estate 2019, ha sicuramente commesso l’errore di mettergli addosso l’etichetta del difensore più caro della storia. Questo ha alzato le aspettative all’infinito di tutti tifosi.

Fallimenti dei Red Devils, che sicuramente non erano solamente la sua colpa, lo hanno trasformato nell’uomo simbolo delle disfatte. Per 87 milioni di euro, tutti si aspettavano un difensore completo. Ma Harry Maguire non lo è mai stato.

In difesa dello United si può riassumere, che il cartellino pagato per un calciatore non equivale automaticamente al suo reale valore di mercato. Questo lo ha anche sottolineato il campione d’Europa Giorgio Chiellini, che ultimamente ha difeso Maguire: “Il valore del mercato dipende da molti aspetti che non puoi controllare. Non è colpa tua”.

Pochi mesi prima dell’arrivo di Maguire, Van Dijk si era trasferito al Liverpool per circa 84 milioni di euro. Questa cifra incredibile pagata per un difensore centrale ha ridotto la soglia di inibizione per una tale operazione in Inghilterra. Inoltre, il Leicester City vendendo Maguire ad una diretta concorrente, ha sicuramente alzato il prezzo drasticamente.

Maguire vittima?

Maguire è in continuazione vittima di meme e cattiverie sul web. Nello scorso aprile nella sua casa di Wilmslow, sono intervenute addirittura le forze dell’ordine. Il difensore centrale aveva chiamato la polizia dopo aver ricevuto sulla sua mail personale un messaggio inquietante: “C’è una bomba in casa tua”. Secondo uno studio di Ofcom, 2021/2022 Harry Maguire e Cristiano Ronaldo sono stati i giocatori inglesi più insultati su Twitter.

Il difensore inglese ha commesso sicuramente degli errori. Dall’altra parte non merita tutto questo odio. I tifosi sono troppo crudeli. Maguire è vittima del suo cartellino gonfiato e merita un altro trattamento. Se il Manchester United avesse ben analizzato il suo gioco ai tempi del Leicester City, avrebbe dovuto riconoscere i suoi limiti e non pagare questa cifra gonfiata.

I Red Devils con una spesa netta di 1.269.000.000€ rappresentano la società che negli ultimi dieci anni ha speso di più sul calciomercato (Fonte Football-observatory.com).

L’esempio più scioccante rimane Paul Pogba: 2012 si trasferisce dallo United alla Juventus a parametro zero. Dopo solamente 4 anni lo United lo riprende per 105.000.000€ e 2022 torna nuovamente alla Juventus a parametro zero.

Manchester United senza programmazione

Il Manchester United continua a spendere senza programmazione. Negli ultimi cinque anni Manchester City e Manchester United avevano la stessa quantità di denaro (3.233 milioni Pound) disponibile (Fonte: Swiss Ramble). Il Manchester City è riuscito a vincere quattro su cinque Premier League. Lo United invece non è mai riuscito a vincerla. Il Manchester United negli ultimi cinque anni ha pagato più per i suoi stipendi rispetto al Liverpool. La squadra di Klopp ha vinto Champions League e Premier League.

Perciò risulta troppo facile dare tutte le colpe a Harry Maguire. Il difensore inglese rappresenta una vittima della cattiva gestione del Manchester United.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

“La ricarica di Zhang” – La Rassegna del Diez

Pubblicato

:

Rassegna

La rassegna stampa è senza alcun dubbio il miglior modo per iniziare la giornata. Ecco quindi le prime pagine dei principali quotidiani sportivi nazionali e internazionali per la giornata di oggi.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

 

TUTTOSPORT

 

CORRIERE DELLO SPORT

 

MARCA

 

DAILY EXPRESS SPORT

 

L’EQUIPE

 

MIRROR SPORT

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Pogba si rifà il look, Neymar avvicina Pelè – Rassegna Social

Pubblicato

:

social

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969