Connect with us

Flash News

Il Festival dello Sport celebra il grande Torino: per non dimenticare…

Pubblicato

:

Tanta commozione nell’ultimo atto del Festival dello Sport, in occasione della celebrazione del Grande Torino, in memoria della tragedia di Superga che lo scorso maggio ha compiuto il suo settantesimo anniversario.  Prima dei saluti, prima di abbassare il sipario sul Festival dello Sport, il palcoscenico del Teatro Sociale diventa il contesto ideale dove omaggiare e applaudire gli Invincibili, quei campioni formidabili grazie ai quali accanto alla parola Torino oggi e per sempre viene aggiunto l’aggettivo Grande.

E’ l’omaggio del Festival al Grande Torino, è il ricordo di quel giorno di pioggia, il 4 maggio 1949 che ci portò via, sul colle di Superga, una delle squadre più forti di tutti i tempi. Ci sono il presidente del Torino di oggi, Urbano Cairo, e le leggende granata dell’ultimo scudetto, quello del 1976: Claudio Sala, Renato Zaccarelli ed Eraldi Pecci a rappresentare i ragazzi del Settantasei.

“Se ancora oggi siamo qui a parlarne è perché c’è prima di tutto un popolo granata che è vicino alle sue tradizioni. E tra queste tradizioni il Grande Torino è sicuramente la più importante. La scomparsa di questa squadra mitica viene costantemente ricordata e tramandata di padre in figlio, per cui è sempre viva”.

Le parole del presidente Urbano Cairo, che coglie l’occasione per tendere un autentico filo conduttore con il Torino di oggi:

“Cercheremo di fare meglio del settimo posto dello scorso anno che pure è stato un ottimo risultato. Anche per questo non ho venduto nessuno, come dicevo. Anzi, ho acquistato Verdi, riscattato Djidji e Aina, ho riportato a casa Bonifazi e ho un bravissimo allenatore che è Mazzarri”

(Fonte immagine di copertina: Profilo Twitter ufficiale del Torino)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Svizzera, Yakin si gode la qualificazione: “È stato molto emozionante”

Pubblicato

:

Svizzera

Dopo la vittoria nella partita decisiva contro la Serbia, che ha qualificato la sua Svizzera agli ottavi di finale dei Mondiali in Qatar, il commissario tecnico elvetico Murat Yakin ha esternato i suoi sentimenti alla stampa:

È stato molto emozionante. Nei primi minuti siamo stati protagonisti in campo, con un forcing molto organizzato, poi però ci siamo fatti sorprendere e siamo andati addirittura in svantaggio. La squadra però ha reagito e dopo il match ho sentito dentro di me un enorme senso di soddisfazione per quanto fatto dai ragazzi: mi sono seduto nello spogliatoio, mi sono goduto il momento e ho lasciato soli i giocatori“.

Ora gli elvetici, martedì sera, affronteranno il Portogallo di Cristiano Ronaldo per sognare i quarti di finale.

Continua a leggere

Flash News

Il ct della Serbia Stojkovic sul suo futuro: “Certo che resto”

Pubblicato

:

Serbia

Nel post-partita della gara contro la Svizzera, il commissario tecnico della Nazionale della Serbia, Dragan Stojkovic, è intervenuto ai microfoni di Sportal.rs:

“Prima di tutto vorrei congratularmi con la Svizzera per la vittoria, che direi è meritata. Noi non siamo ovviamente soddisfatti del nostro cammino, ma dobbiamo considerare tutti i problemi che abbiamo avuto da quando siamo arrivati ​​qui, tenendo conto della preparazione fisica e dei vari infortuni rimediati dai nostri giocatori chiave. I ragazzi però hanno lottato, hanno dato il massimo, anche se non basta per questo livello”.

In seguito, il selezionatore ha tenuto a sottolineare che proseguirà l’impegno con la Nazionale delle Aquile bianche:

“Certo che resto. A marzo inizieremo le qualificazioni per Euro 2024 e abbiamo una grande voglia di battagliare: sarò molto soddisfatto se i miei giocatori saranno sani e al top della forma in quel momento”. 

Continua a leggere

Calciomercato

L’Inter monitora due profili per il ruolo di vice-Onana

Pubblicato

:

Inter

Nella giornata odierna l’Inter ha ripreso gli allenamenti alla Pinetina. Tuttavia, oltre al campo, i dirigenti pensano anche al mercato.

Stando a quanto riportato dall’esperto di mercato Gianluca Di Marzio, la Beneamata sarebbe alla ricerca di un nuovo portiere da affiancare a Onana, in sostituzione di Handanovic. I nomi sarebbero quelli Sommer, estremo difensore della nazionale svizzera e del Borussia Monchengladbach, e Bayindir, giocatore di proprietà del Fenerbahce. Entrambi i profili rappresentano un’opportunità di mercato dato che hanno il contratto in scadenza nel 2023.

Invece, sul fronte delle uscite resta da monitorare la situazione Gosens di cui i nerazzurri vorrebbero privarsi esclusivamente a titolo definitivo

Continua a leggere

Flash News

Juve, approvato un nuovo progetto di bilancio: la perdita è di 239 milioni

Pubblicato

:

Chi è Gianluca Ferrero, il prossimo presidente della Juventus

Si aggiungono ulteriori dati che delineano la complicata situazione finanziaria della Juventus: come riportato nel comunicato pubblicato sui canali ufficiali del club, il dimissionario Consiglio d’Amministrazione della società bianconera ha approvato un nuovo progetto di bilancio d’esercizio e un nuovo bilancio consolidato al 30 giugno scorso, in cui emerge una perdita di 239,3 milioni di euro (226,8 al 30 giugno 2021).

Il bilancio d’esercizio sarà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea degli Azionisti del 27 dicembre.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969