Problemi per una, problemi per l’altra. In questa prima fase di stagione sia Tottenham che Manchester United stanno attraversando un periodo tempestoso che ha poco a che vedere con la tranquillità. 20 punti e 8° posto per gli uomini del nuovo tecnico Mourinho, 21 e 6a posizione per i Red Devils: risultati non proprio in linea con i piani. E se gli Spurs con l’avvento di Mourinho hanno trovato 3 vittorie consecutive prima della sconfitta con lo stesso United, c’è una questione che tiene banco ormai da mesi e che ancora non viene risolta. Christian Eriksen.

A ZERO A GIUGNO O A POCO A GENNAIO?

Il fenomenale tuttocampista danese, dopo 5 stagioni e mezzo vissute con la casacca del Tottenham, ha scelto di non rinnovare il contratto con la squadra di Londra ed è pronto a giugno a partire verso nuovi lidi a parametro zero. Nonostante tutti gli sforzi, la società londinese non è riuscita a convincere il 27enne di rinnovare per monetizzare con la sua cessione. E allora adesso gli scenari plausibili sono due: il primo è quello di cui abbiamo già parlato, con la partenza di Eriksen a giugno gratis, la seconda invece si sta facendo spazio in queste ultime ore.

Il Manchester United, secondo quanto riferito dal Daily Mirror, sarebbe pronto a mettere sul piatto 25 milioni di sterline a gennaio per ampliare il potenziale offensivo della rosa di Solskjaer già nella seconda parte della stagione.

Rinforzare una diretta concorrente ma monetizzare o tenere in rosa Eriksen e perderlo a zero a giugno? La scelta del Tottenham è tutt’altro che facile.

Fonte immagine di copertina: profilo Instagram Eriksen.