Si è concluso per 0-0 il tanto atteso match tra Corea del Nord e Corea del Sud, due paesi in conflitto ormai da tantissimi anni, con i rapporti tra le due nazioni che stanno andando pian piano a distendersi. Giocatosi a Pyongyang può essere definito come “partita fantasma”, dato che il governo della Corea del Nord ha vietato l’ingresso ai tifosi, alle telecamere e alle camere dei fotografi: uno dei pochi “fortunati” ad aver potuto assistere alla partita – la prima tra questi due paesi – è stato il presidente della FIFA Infantino, assieme allo staff tecnico della Corea del Sud.

Si conosce soltanto il risultato e alcune situazioni di gioco, quali cartellini, sostituzioni e poco altro, ma pare che la federazione nordcoreana abbia promesso a quella della Corea del Sud che sarà consegnato un DVD privato con le immagini del match. Le due selezioni sono a pari punti nel gruppo H delle qualificazioni ai Mondiali di Qatar 2022, da cui usciranno una capolista che andrà direttamente ai gironi del Mondiale, e la seconda in classifica che andrà ai playoff.  Qualcuno pensa che questo “evento nascosto” sia stato un passo avanti, ma probabilmente ha semplicemente sottolineato le problematiche che proseguono dal lontano 1945. 

Fonte immagine: Marca.com