Intervistato da Sky Sport, il portiere polacco della Juventus Wojciech Szczęsny ha spiegato come sta trascorrendo in casa questo particolare periodo di quarantena, senza calcio:

“Ovviamente sono un po’ annoiato, sono passate due settimane dall’inizio della quarantena ed ora sono anche solo a casa, visto che la mia famiglia è volata in Polonia. Sto trascorrendo questo periodo in modo molto tranquillo: dormo tantissimo e mi rilasso, mi alleno ogni giorno per farmi trovare pronto quando tutto riprenderà”.

L’ex Arsenal pensa che l’attuale miglior portiere del mondo sia un suo vecchio compagno ai tempi della Roma, ovvero Alisson Becker:

“La percentuale delle parate non è una statistica che mi interessa molto. Il portiere deve parare ma è solo uno dei tanti aspetti. Stare in alto nelle classifiche è sempre bello ma il mestiere del portiere deve essere giudicato diversamente. Il più forte del mondo è Alisson, ho avuto il piacere di giocare con lui: era giovane ma si vedeva che sarebbe diventato uno dei migliori”.

(Fonte immagine in evidenza: profilo Instagram wojciech.szczesny1)