Connect with us

Calcio Internazionale

Il Milan si qualifica se..

Pubblicato

:

Il Milan si qualifica se..

IL MILAN SI QUALIFICA SE.. – Al “Maksimir“, il Milan si giocherà gran parte delle sue speranze qualificazione agli ottavi di Champions League; i rossoneri, infatti, sono attesi in casa della Dinamo Zagabria (sin qui mai sconfitta tra le mura amiche con una vittoria contro il Chelsea e un pareggio col Salisburgo) e poi, nell’ultima giornata, dal Salisburgo a San Siro il prossimo 2 novembre.

Con quali combinazioni i rossoneri passerebbero il turno? Eccole riportate.

IL MILAN SI QUALIFICA SE.. CON 6 PUNTI

Vincendo sia contro Dinamo Zagabria che contro il Salisburgo, il Milan sarebbe aritmeticamente qualificato a prescindere da qualsiasi altro risultato delle avversarie.

IL MILAN SI QUALIFICA SE.. CON 4 PUNTI

– In caso di vittoria in Croazia e di pareggio contro il Salisburgo, il Milan si qualifica se il Salisburgo perde col Chelsea domani sera; col pareggio tra Salisburgo e Chelsea entrerebbe in gioco la differenza reti generale. Milan terzo, invece, se il Salisburgo batte il Chelsea e i Blues non perdono con la Dinamo.

– In caso di vittoria contro il Salisburgo e di pareggio in Croazia, il Milan si qualifica se il Chelsea perde entrambe le sue partite o se il Salisburgo non batte il Chelsea

– Se il Milan perdesse contro la Dinamo Zagabria con un gol di scarto e la Dinamo Zagabria perdesse con il Chelsea e il Salisburgo perdesse con il Chelsea e con il Milan, i rossoneri si qualificherebbero come secondi

Ogni discorso dunque è rinviato al giudizio unico e supremo della palla a stelle, ultime due notti d’Europa da dentro fuori per il Milan, in ricordo dei vecchi fasti.

Continue Reading
1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: Clash Scudetto, Collovati: "Milão dependente de Leão e Theo, Nápoles um coletivo total" - uniaofreguesiassintra.pt

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Zielinski sugli ottavi: “Atteggiamento da cambiare, contro Mbappé serve più coraggio”

Pubblicato

:

Napoli

La Polonia di Piotr Zielinski si è qualificata agli ottavi di finale del Mondiale, nel girone che li vedeva al fianco dell’Argentina di Messi. Proprio della partita contro l’albiceleste Zielinski ha criticato l’atteggiamento, che contro la Francia agli ottavi dovrà essere diverso. Troppo passivi i polacchi contro l’Argentina secondo il centrocampista del Napoli, che chiede di avere più personalità ai suoi compagni per una partita di protagonismo. Ecco le parole di Zielinski alla Gazzetta dello Sport:

Contro l’Argentina forse abbiamo patito il fatto di sfidare una delle favorite del Mondiale in una gara determinante per la qualificazione. Giocare contro Messi complica le cose perché lui è un genio, fa sembrare tutto semplice. Di sicuro non potremo affrontare la Francia con quest’atteggiamento: serviranno più carattere, più coraggio, più voglia di far male all’avversario che è fortissimo. Dietro a Mbappé sulla sinistra c’è Theo Hernandez: dobbiamo preparare molto bene la gara, magari cambiando il modulo rispetto alla partita con l’Argentina. La Francia è campione del mondo: può succedere di tutto, a patto che ognuno di noi abbia un rendimento migliore“.

Zielinski manda poi un messaggio di vicinanza al popolo di Ischia, per chiudere con una chiosa sul Napoli: “Nel club succede l’opposto di quanto spesso accade in nazionale, vale a dire che la palla la teniamo noi e creiamo tante opzioni di tiro. Voglio mandare anche io come Koulibaly un messaggio a Ischia: auguro a tutte le persone coinvolte di trovare la forza per reagire a quanto accaduto, quell’isola è un luogo meraviglioso. Lo Scudetto? Alla ripresa avremo partite difficili, ma possiamo scrivere la storia”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Lukaku ora pensa all’Inter: nessuna vacanza per il belga

Pubblicato

:

Lukaku

Dopo la pessima prestazione offerta ieri da parte di Lukaku, che ha portato all’uscita del Belgio contro la Croazia con molte occasioni sprecate da Romelu, il belga deve tornare nel mondo Inter. Per lui non ci sarà nessuna vacanza. è infatti atteso a Milano per la preparazione alla seconda parte di stagione.

IL RIENTRO DI LUKAKU

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, Lukaku tornerà immediatamente a Milano per allenarsi, non è il momento di fermarsi per il belga. Lukaku è reduce da un brutto infortunio e deve evitare pause che potrebbero rallentare il suo rientro in condizioni ottimali. Ieri Big Rom ha dimostrato la sua scarsa condizione, viste le cinque occasioni sprecate, tra le quali svetta l’ultima a porta sguarnita, dove si nota la scarsa reattività di un calciatore reduce da infortunio.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Belgio, incidenti in strada causati dai festeggiamenti marocchini

Pubblicato

:

Marocco

Come è ormai noto, il Marocco ha battuto il Canada nell’ultimo turno del Gruppo F e si è qualificato come primo agli ottavi di finale di Qatar 2022. All’Al Thumama Stadium di Doha è terminata 2-1 per i nordafricani, grazie alle reti di Ziyech ed En-Nesyri. Con questo risultato la squadra di Regragui chiude a 7 punti in classifica, lasciandosi alle spalle Croazia e Belgio.

È risaputo che in Belgio ci sia una grande percentuale di marocchini, causa emigrazione. E ieri, dopo la la vittoria contro il Canada non hanno potuto fare a meno di scendere a festeggiare per le strade, in particolare quelle di Bruxelles. Come riporta Michele Criscitiello di Sportitalia, nel centro cittadino della capitale belga, sono stati segnalati alcuni piccoli incidenti causati da diverse centinaia di tifosi marocchini che si sono radunati dopo la vittoria contro il Canada.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Neuer parla del suo futuro in Nazionale dopo l’eliminazione

Pubblicato

:

Bayern Monaco Neuer

Ieri serata amara per la Germania, uscita a sorpresa in un girone che contava la presenza di Spagna, Costa Rica e Giappone. Sui tedeschi ha pesato la sconfitta nella prima gara contro i giapponesi e la goleada della Spagna sul Costa Rica, che rendeva complicato un passaggio turno per differenza reti. A parlare dopo la partita è stato uno dei veterani della formazione tedesca, Manuel Neuer.

NEUER E IL SUO FUTURO

Neuer, attualmente in forza al Bayern Monaco, con i suoi 36 anni è sicuramente uno dei senatori della Germania, per anni è stato considerato uno dei portieri più forti del mondo e nel 2014 con i suoi interventi ha contribuito alla vittoria della Coppa del Mondo per i tedeschi. Secondo quanto riferito da Fabrizio Romano, Neuer, nonostante l’età e la delusione, ha dichiarato: “Se verrò ancora convocato, io ci sarò“.

Con queste dichiarazione, il portiere ha ribadito il suo voler continuare il percorso in nazionale. Per Neuer potrebbe essere stata l’ultima competizione da titolare, con la palla pronta a passare ai guantoni di Ter Stegen, da anni ai vertici mondiali.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969