Connect with us
Il ritorno del Profeta: Hernanes riparte dalla Prima Categoria

Flash News

Il ritorno del Profeta: Hernanes riparte dalla Prima Categoria

Pubblicato

:

Hernanes

Certi amori non finiscono“, cantava Venditti. Ed il caso di oggi è proprio uno di questi. Ci perdoni il cantautore romano e romanista se usiamo le sue parole per un ex giocatore della Lazio, Ma il Profeta Hernanes che torna a calcare i campi di Prima Categoria piemontese è un episodio per il quale si possono scomodare anche le parole di un giallorosso puro.

L’ultima apparizione in Serie A del centrocampista risale al 2017, con la maglia della Juventus. Poi altri 5 anni tra Cina e Brasile, per appendere gli scarpini al chiodo nel 2022. Da quest’oggi, però, il Profeta tornerà a brillare sui campi italiani. Lo farà per un blasone molto minore, la Prima Categoria piemontese. Lo farà con la maglia dell’ASD Sale, squadra dell’omonima città, in provincia di Alessandria. Dopo lo Stadio Olimpico di Roma, San Siro e l’attuale Allianz Stadium, che sono state le sue tre “case” nella pluriennale esperienza in Serie A con Lazio, Inter e Juventus, ora tocca al Denis Bortoletto di Sale ospitarlo.

Hernanes non è certamente l’unico calciatore tornato ad allacciarsi gli scarpini su campi più polverosi e con meno pubblico sugli spalti. Infatti, la sfida del dilettantismo è stata accettata anche da calciatori con un passato di spicco in Serie A e Serie B. Per Hernanes si tratta di una sfida motivante. E per i suoi tifosi, della possibilità di godere da vicino delle magie del Profeta: forse un po’ più scarico di quanto si ricordi, ma ancora dotato di una qualità tecnica sopraffina.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Bove tra il calcio e lo studio: “L’università mi aiuta anche in campo”

Pubblicato

:

roma bove

ROMA BOVE – Nell’ultima giornata di campionato, ci sono state moltissime partite avvincenti. Tra queste, figura il match di domenica alle 18:00 tra Sassuolo e Roma, vinto dai giallorossi per 1-2. Prima della gara hanno fatto discutere le parole di Josè Mourinho, avviando addirittura un’indagine della FIGC. Il tecnico lusitano, nella sua esperienza nella Capitale, ha lanciato moltissimi giocatori del settore giovanile della Roma: uno di questi è Edoardo Bove, oramai un punto fermo della rosa. Intervenuto alla Festa dello Sport della LUISS, università con sede a Roma, il giovane centrocampista romano ha parlato di cosa gli ha dato la formazione accademica. Di seguito tutte le sue dichiarazioni:

BENEFICI – “Nel mondo del calcio, spesso si ha l’idea del calciatore come una figura poco istruita, ma stiamo facendo progressi. Per me, la formazione accademica che sto ricevendo qui alla Luiss è fondamentale anche per il mio rendimento in campo. Mi aiuta a pensare con maggiore rapidità e precisione, contribuendo alla mia crescita sia come individuo che come atleta”.

VALORI – “In modo simile, i valori che ho acquisito attraverso lo sport si riflettono positivamente nella mia vita quotidiana. Studio e sport, apparentemente due mondi separati, sono in realtà strettamente collegati. Sono grato alla Luiss perché non considera lo sport come un ostacolo alla formazione integrale dell’individuo, ma piuttosto come un elemento che può arricchire e contribuire al suo sviluppo globale”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Nuovo accordo per i diritti tv della Premier League: le cifre

Pubblicato

:

diritti tv Premier League

DIRITTI TV PREMIER LEAGUE – Tra i top campionati europei, uno dei più emozionanti e avvincenti è indubbiamente la Premier League. Il massimo campionato britannico possiede un fascino e una storia molto importante, che lo rendono ricco di talento e di squadre storiche. Negli ultimi giorni, come riportato dalla stessa lega, è arrivato un nuovo accordo per i diritti tv della Premier League, con 7,8 miliardi di euro nel quadriennio 2025-2029. Arriva, dunque, la fumata bianca per l’accordo con SkySports e TNT Sports. Il ricavato degli accordi tv continua ad aumentare: anche quest’anno, arriva l’incremento del 4% rispetto al compromesso precedente.

Il nuovo accordo contrattuale si fonda sull’incremento delle partite trasmesse in televisione, con circa 100 incontri aggiuntivi rispetto al periodo precedente, portando il totale a un minimo di 215 partite su un totale di 380. Inoltre, per la prima volta nella storia della Premier League, tutte le partite dell’ultima giornata di campionato saranno trasmesse in diretta televisiva. Di questa somma, circa 335 milioni di euro saranno destinati al calcio amatoriale per sostenere i club e migliorare le infrastrutture e i campi da gioco, proseguendo i continui aiuti verso il calcio dilettantistico, tra i più suggestivi di tutta Europa. Si attende, dunque, il nuovo pacchetto dei diritti tv per la trasmissione della Premier League all’estero.

Continua a leggere

Flash News

Milito: “C’è un giocatore da cui mi aspettavo di più, scudetto? Vi dico la mia”

Pubblicato

:

milito

MILITO ZARATE SCUDETTO – Nell’ultima giornata di campionato si è giocato un big match fondamentale per la classifica: al Diego Armando Maradona è andata in scena Napoli-Inter, con i nerazzurri che si sono imposti con un netto 0-3. Gli uomini di Simone Inzaghi rispondono alla Juventus, trovando nuovamente il controsorpasso. Intervenuto ai microfoni di DAZN, Diego Milito ha parlato della lotta scudetto, oltre che di altri due argentini che hanno militato nel massimo campionato: Mauro Zarate ed Hernan Crespo. El Principe non si sbilancia per il titolo, mentre sull’ex fantasista della Lazio, Milito crede che avrebbe potuto raccogliere di più. Di seguito tutte le dichiarazioni dell’ex centravanti:

LE PAROLE DI MILITO SU ZARATE, CRESPO E LA CORSA SCUDETTO

ZARATE – “Ho avuto il piacere di condividere la mia esperienza con lui all’Inter. Lo conosco bene e abbiamo instaurato un grande rapporto. Avevamo frequenti conversazioni, e sono convinto che avrebbe potuto raggiungere ancora maggiori vette nella sua carriera, considerando la straordinaria qualità tecnica di cui è dotato”.

SCUDETTO – Siamo ancora lontani dalla conclusione del campionato: l’Inter ha conquistato una vittoria di grande importanza, ma è certo che Juventus, Milan e Napoli continueranno a lottare fino alla fine. Inoltre, l’arrivo della fase a eliminazione diretta in Champions League con gli ottavi di finale richiederà un notevole sforzo e consumo di energie”.

CRESPO – “Abbiamo condiviso l’esperienza in Nazionale, giocando insieme nella Copa America del 2007 in Venezuela, e posso dire di aver imparato molto da lui. Il nostro rapporto è sempre stato ottimo. È un ragazzo straordinario, oltre che un punto di riferimento per me. Le sue parole e i suoi consigli mi hanno insegnato molte cose preziose”

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Zakaria sulle esperienze con la Juve e il Chelsea: “Non è stato semplice ma ho imparato molto”

Pubblicato

:

Zakaria

Denis Zakaria, attuale calciatore del Monaco, ha rilasciato un’intervista a RMC Sport. Con il club del principato, il calciatore svizzero dopo stagioni difficili alla Juventus ed al Chelsea, si sta ritrovando. Ha giocato finora 12 partite, segnando 1 gol. II centrocampista ha analizzato le ultime esperienze fatte tra  Serie A e Premier League, rispettivamente con Juventus e Chelsea. Di seguito le dichiarazioni di Zakaria:

LE DICHIARAZIONI DI ZAKARIA

STAGIONI DIFFICILI“Non è stato semplice, ma è stato anche il periodo nel quale ho imparato di più nella mia carriera. Dopo aver vissuto un periodo simile ti rendi conto che non puoi dare nulla per contato e l’unica cosa che puoi fare e lavorare per rimanere dove sei. Adesso sto dando tutto quello che ho per mettermi alle spalle quel momento perché per un giocatore è molto complicato. Quando hai poche possibilità anche essere fisicamente pronto non è semplice. In più sotto il piano mentale vorresti giocare e non puoi. È stato frustrante anche perché la squadra non andava bene”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969