Connect with us

Flash News

La rinascita di Ilicic

Pubblicato

:

Una tripletta settimana scorsa e una prestazione da top player, ecco cosa serviva a Josip Ilicic per rinascere.

Finalmente lo sloveno sembra essere uscito dal tunnel che l’aveva costretto a un lungo stop ad inizio stagione – causato da un’infezione batterica ai linfonodi del collo che lo ha costretto anche ad un ricovero in ospedale tenendolo lontano dai campi per due mesi – e ad una condizione fisica non certo ottimale negli ultimi tempi.

Ora, dopo le due grandi prestazioni nelle ultime due partite di Serie A, la stagione di Ilicic – insieme a quella della Dea- sembra poter prendere una svolta positiva…

L’IMPORTANZA DI STACCARE

Nei giorni scorsi Ilicic ha deciso di aprirsi al sito ufficiale della Dea e di raccontare i tempi duri vissuti durante l’infezione che l’ha costretto a stare lontano dal campo e non solo.

Le sue parole dipingono perfettamente la grande sofferenza che ha dovuto sopportare durante quel periodo buio:

“In quei due mesi sotto antibiotico ho capito che il pallone non era tutto. A volte ci si arrabbia per niente ma la malattia mi ha cambiato. Non volevo nemmeno vedere le partite. Famiglia, compagni e Gasperini mi sono stati vicini, poi si è trattato solo di riprendere il ritmo partita.”

EVOLVERSI

Josip Ilicic racconta come la malattia abbia influenzato in parte la sua vita, costringendolo a dimenticare – almeno per un breve periodo – il calcio, inteso non solo come gioco bensì come mondo.

In campo, anche se può sembrare strano, questa sua piccola maturazione si nota eccome: quando prende palla lo stadio si ferma e ad ogni tocco un coro di angeli sembra intonare delle note incantevoli, accompagnando la sua azione; Josip fa cantare il pallone, fa innamorare chiunque guardi la partita.

Rispetto a qualche anno fa, quando vestiva la maglia rosanero del Palermo, il 72 atalantino è molto più costante, riesce a mantenere un livello elevato per tutto il match, cosa che prima non è mai – ma proprio mai – riuscito a fare.

Insomma, la rinascita di Ilicic può partire da qui.

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Le ultime su Napoli-Antalyaspor, la rosa a disposizione di Spalletti

Pubblicato

:

Napoli

Oggi il Napoli tornerà in campo, dopo un mese di stop e l’ultima gara contro l’Udinese. Oggi sfida contro l’Antalyaspor e domenica altro match con il Crystal Palace.

LE ULTIME SULLA SFIDA

Come riportato da Tuttomercatoweb agli ordini di Spalletti vi sarà quasi l’intera rosa a disposizione, sono fermi solamente cinque calciatori impegnati nei mondiali e i due infortunati Rrahmani e Sirigu. Il tecnico del Napoli ruoterà l’intero gruppo a disposizione, per evitare eccessivi sforzi a calciatori che non giocano match da 1 mese.

Intero attacco del Napoli a disposizione salvo il messicano Lozano, più limitate le scelte in difesa e cresce l’attesa per rivedere all’opera il georgiano Kvaratskhelia.

Continua a leggere

Flash News

Acerbi crede nello scudetto, le sue parole sulla sfida con il Napoli

Pubblicato

:

Acerbi

Francesco Acerbi ha ripercorso la prima parte di stagione in nerazzurro e parlato del futuro dell’Inter, durante un’intervista al Corriere dello Sport. Molti i temi trattati, ma il difensore si è concentrato soprattutto sulla corsa scudetto e la sfida col Napoli.

L’INTERVISTA

Interrogato se sia possibile la vittoria dello scudetto, Acerbi risponde: “Certo, se vinciamo contro il Napoli” e poi aggiunge “È  una partita da dentro o fuori. Ci giochiamo tutto a gennaio, perché, a differenza della prima parte di campionato, non ci sarà più tempo per recuperare e non potremo più sbagliare. Il Napoli, finora, ha fatto cose impensabili. Dopo la sosta, però, le cose possono cambiare. E lo dico per esperienza personale, basti pensare alla Lazio pre e post Covid”.

Sul cosa ci sia da sistemare per puntare allo scudetto, Acerbi ha le idee chiare: “La situazione non è mai stata così complicata. Andando avanti, peraltro, siamo arrivati agli ottavi di Champions e abbiamo fatto ottime cose pure in campionato. Certo sono stati persi punti che, negli anni scorsi, l’Inter non avrebbe lasciato per strada. E forse abbiamo perso qualche scontro diretto di troppo”.

Acerbi ha inoltre ripercorso il suo inserimento nella squadra nerazzurra e l’arrivo a Milano: “Confesso di aver pensato di non venire più. Lo avevo detto anche ad Inzaghi. Non mi è piaciuto avere il dito puntato, con l’idea che avessi aiutato il Milan a vincere lo scudetto. Sarei molto contento se l’Inter mi riscattasse, ma non avrei rimpianti in caso contrario”.

 

Continua a leggere

Calciomercato

La Lazio cerca un vice Immobile, piace Cheddira per gennaio

Pubblicato

:

Cheddira

La Lazio è da tempo alla ricerca di un calciatore che possa far rifiatare Ciro Immobile, il nome che spunta fuori è quello di Walid Cheddira: attaccante del Bari attualmente in Qatar. L’attaccante marocchino è rapidamente passato dalla serie C a un quarto di finale della coppa del mondo.

LA TRATTATIVA

Il Bari ha già fatto sapere che non intende cedere il proprio asso a gennaio, vuole sfruttare al massimo il potenziale offensivo di Cheddira per raggiungere il traguardo promozione. Secondo Calciomercato.com, però, ci sarà un tentativo da parte della Lazio già in questo gennaio, visti anche gli acciacchi di cui comincia a soffrire Ciro Immobile a 32 anni.

Al momento la Lazio attende e Cheddira si gode il suo momento d’oro, ieri durante la sfida con la Spagna, l’attaccante del Bari ha giocato entrambi i tempi supplementari e ora nel mirino ci sono le semifinali.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Cristiano Ronaldo aspetta l’Europa, vuole ancora giocare la Champions

Pubblicato

:

Portogallo

Cristiano Ronaldo è in attesa di scoprire cosa gli riserverà il futuro. Secondo Nicolò Schira, prima di accettare la ricca offerta dell’Al Nassr, CR7 preferisce aspettare un’offerta da parte dei club europei che giocano la Champions League.

Proprio per accontentare le richieste del suo cliente, Jorge Mendes, è al lavoro per trovare una sistemazione europea all’ormai ex giocare del Manchester United. Mentre il suo agente cerca soluzioni per il suo futuro, Cristiano Ronaldo rimane in Qatar con il suo Portogallo. Ieri sera, dopo la vittoria della sua Nazionale contro la Svizzera, uscendo dallo stadio si è esposto sul suo futuro con poche parole ma efficaci: “Accordo con l’Al Nassr? No, non è vero“, queste le dichiarazioni riportate da Record. CR7 sta aspettando l’Europa.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969