Ciro Immobile è finalmente tornato. Dopo l’inizio stentante alla fine del lockdown, nel pomeriggio di ieri al Bentegodi, il bomber biancoceleste si è nuovamente affermato come capocannoniere della Serie A con due rigori guadagnati, realizzati e un super tiro a spiazzare Radunovic,  Con 34 reti all’attivo il trentenne di Torre Annunziata ha così staccato di tre gol il neo-scudettato Ronaldo e ha agganciato in testa alla classifica della scarpa d’oro Robert Lewandowski. Una stagione già così unica, che potrebbe trovare un definitivo coronamento con il raggiungimento del record di gol in una singola stagione di Serie A, detenuto ad oggi da Gonzalo Higuain con 36 gol (stagione 2015/2016).

Immobile

Fonte: ig ss lazio

STAGIONE DA RECORD

29. Questo il record di gol segnati finora da Immobile in una singola stagione. Record già ampiamente superato in quella che sarà l’annata dei record per il bomber biancoceleste.

Con 14 rigori segnati di 15 calciati è già il miglior rigorista della storia della Serie A in una singola stagione; rigori che, come dimostrato ieri, Immobile si procura spesso da solo grazie ai suoi brucianti strappi all’interno dell’area di rigore che non lasciano agli avversari altra scelta se non che atterrarlo. L’esplosività è proprio una delle caratteristiche principali del laziale, qualità che gli ha permesso di essere un letale contropiedista. Capace di spaziare su tutto il fronte offensivo, Immobile è un giocatore che preferisce aggredire gli spazi e muoversi creandone per i suoi compagni; meno efficace è invece nei sistemi di gioco che lo prevedono come punta statica all’interno dell’area di rigore.

Un nove un po’ atipico quindi, il cui unico vero “punto debole” è il colpo di testa: solo 3 su 34 sono state infatti le incornate in questa stagione. Proprio la sua capacità di muoversi negli ultimi 20 metri di campo gli ha permesso anche di mettere a referto ben 8 assist, affermandosi, oltre che capocannoniere, anche come uno dei primi rifinitori di questa Serie A. Un leader quindi all’interno del rettangolo verde, capace di segnare tantissimo, ma anche di far segnare i compagni. Emblematici a questo proposito i rigori che lui, capocannoniere del campionato e giocatore a caccia della scarpa d’oro, ha ceduto ai suoi compagni di reparto.

I MERITI DI INZAGHI

Oltre ovviamente alle sue straordinarie doti, grande merito per i 34 gol di Immobile va dato a Simone Inzaghi, che ha rivoluzionato l’assetto tattico delle aquile. La grande intuizione del tecnico biancoceleste è stata quella di ripensare il centrocampo; Lucas Leiva, arrivato come bollito, è diventato l’equilibratore della squadra, Milinkovic-Savic ha trovato la sua definitiva dimensione come centrocampista di quantità capace di frequenti exploit, ma il ruolo centrale nel centrocampo capitolino è senza dubbio quello di Luis Alberto. Lo spagnolo, dopo un 2018/2019 piuttosto deludente è stato arretrato da seconda punta a mezz’ala, in un’inedito ruolo di regista. Questa illuminata mossa di Simone Inzaghi ha dato nuova linfa a Luis Alberto, facendolo affermare come assist man numero uno di questa Serie A. Proprio la visone di gioco e il preciso destro dello spagnolo hanno spesso dato vita ai letali contropiedi finalizzati poi da Ciro Immobile.

Immobile

fonte: ig ciro immobile

ALLARME MERCATO?

Ciro Immobile è ormai diventato un simbolo di questa Lazio. In sole 4 stagione è infatti già uno dei migliori marcatori della storia biancoceleste e uno dei giocatori che verrà sicuramente ricordato negli annali. Tuttavia, dopo una stagione così, è inevitabile che le sirene del mercato suonino per il bomber capitolino. Manchester United  e Newcastle hanno già messo sul piatto 8 milioni di euro di ingaggio per spezzare ciò che lega Immobile alla capitale; inoltre, secondo Don Balòn, l’attaccante di Torre Annunziata potrebbe essere l’alternativa numero uno nel caso sfumasse la trattativa Lautaro Martinez-Barcellona.

Intanto Lotito pensa al rinnovo e i tifosi della Lazio si godono il loro bomber che, dopo aver agganciato Lewandowski, ha dichiarato aperta la caccia al record di Higuain.

(Fonte immagine di copertina: profilo instagram ss lazio)