Connect with us

Generico

In viaggio per l’Europa: 5 bomber underground

Pubblicato

:

Parola d’ordine: fare goal. È il compito di ogni attaccante ma per loro, i bomber di provincia, ha un valore ancor più speciale. Ogni volta che calciano il pallone e questo supera la linea di porta, trascinano la loro squadra e una città intera un passo più vicino all’obiettivo finale.

Oggi Numero Diez vi porta alla scoperta di questi attaccanti, meno appariscenti ma tremendamente decisivi: tra le mille difficoltà, proveranno a battagliare con campioni affermati per conquistare lo scettro di capocannoniere. Perchè il calcio è anche gloria e romanticismo, loro proveranno a entrare nella leggenda.

IVAN SANTINI

Il viaggio parte dal Belgio, esattamente da Anderlecht. Il comune di Bruxelles è famoso per l’omonima squadra, l’RSC Anderlecht, 34 volte campione di Belgio ma attualmente quinta in classifica. La vetta dista nove punti, un gap ancora colmabile e la speranza è riposta in un omone di 190 cm di origini croate. Santini guida la classifica dei bomber con le sue 11 reti, al pari di Samatta del Genk capolista: un duello tra bomber che infiamma il campionato.

Il 29 enne ha girato il mondo, indossando la maglia del Friburgo, dello Standard Liegi, del Caen prima del grande ritorno in Belgio quest’estate. Come molti attaccanti croati, Santini si esalta soprattutto nei duelli aerei grazie alla straordinaria potenza fisica. Nelle movenze ricorda il primo Kalinic, quello che trascinava il Dnipro alla finale di Europa League e fece impazzire Firenze a suon di goal. Oggi viaggia a una straordinaria media di 0,6 goal a partita: basterà a trascinare la sua squadra verso una rimonta storica?

Risultati immagini per Ivan Santini Anderlecht

EMILIANO SALA

Il treno dei goal viaggia verso Sud e staziona a Nantes, in Francia. L’ex squadra di Claudio Ranieri tiene d’occhio le retrovie per non finire invischiata nella lotta per non retrocedere. Guardando più avanti però, l’Europa non dista nemmeno tanto: a 6 punti c’è il Saint Etienne e allora tutto è possibile. Il club sta mettendo in vetrina diversi gioielli, il più brillante è sicuramente l’italo-argentino Emiliano Sala che a suon di reti tiene vivo il sogno chiamato Europa League.

Con le 12 reti messe a segno è secondo nella classifica marcatori della Ligue 1, al pari di Mbappè e davanti a fenomeni come Neymar e Cavani. Una grande soddisfazione per un attaccante che a 28 anni ha trovato quella continuità che mancava ormai da cinque anni, quando in Ligue 2 con la maglia del Niort realizzò 18 reti, il suo best score. Dotato di un buon destro con cui trova anche conclusioni chirurgiche da fuori area, la sua arma migliore sta nelle lunghe gambe che gli danno lo sprint necessario a bruciare in velocità gli avversari. Il sogno di diventare capocannoniere del campionato continua.

Risultati immagini per Emiliano Sala

DYEGO SOUSA

Penisola iberica, caldo e oceano all’orizzonte. Siamo giunti alla fermata di Braga, un comune portoghese secondo per dimensioni solo a quello di Porto. Una situazione geografica replicata perfettamente anche in campionato: l’attuale seconda posizione in classifica lascia spazio ai migliori sogni di gloria per un club che proverà a portare in patria il primo scudetto della storia.

La squadra del giovanissimo Abel Ferreira, allenatore ad appena 39 anni, sta mostrando un gran bel gioco e a giovarne è soprattutto il tridente delle meraviglie composto da Horta-Sousa-Eduardo. In particolare il brasiliano classe ’89 alimenta il sogno del primo titolo nazionale con le sue 7 reti, un discreto bottino ma che incredibilmente lo posiziona in testa alla classifica dei bomber portoghesi.

Dyego Sousa è un vero e proprio rapinatore d’area, abile a svettare tra i difensori e a leggere con grande anticipo il passaggio dei compagni. In alcune occasioni però è riuscite a mettere in mostra anche la potenza del suo destro, davvero notevole nelle conclusioni dalla distanza in cui è anche riuscito a trovare la via del goal.

Risultati immagini per Dyego Sousa

BORJA IGLESIAS

A qualche chilometro di distanza troviamo la Spagna, dunque non si può non far tappa nella bellissima Barcellona. La città rinomata calcisticamente per l’omonima squadra che ha fatto la storia di questo sport, ospita anche un club meno glorioso ma comunque importante. Parliamo dell’Espanyol, attualmente nono in classifica e in piena bagarre per un posto in Europa League, conteso da altre 10 squadre racchiuse in soli 4 punti. Un duello infuocato che proseguirà fino a fine stagione e ogni vittoria potrà risultare decisiva per centrare l’obiettivo.

Risultati immagini per Borja Iglesias

La città allora si aggrappa alle possenti spalle del suo attaccante Borja Iglesias, fermo a quota 8 reti dopo la brutta debacle nel derby perso per 4-0. Nonostante il brusco stop, i goal del numero 7 sono stati cosi decisivi da contribuire a ben il 50% dei punti totali conquistati dalla sua squadra. Numeri a parte, Iglesias lavora molto per i compagni ma quando si mette in proprio sfodera giocate da grande campione. A proposito di questo, eccovi il goal messo a segno contro il Valladolid, una rete che non ha bisogno di tante parole.

GLENN MURRAY

Concludiamo questo intrigante viaggio decollando verso l’Inghilterra, nella madre patria del calcio. La Premier League è indubbiamente il campionato più bello del mondo per lo spettacolo che regala e soprattutto l’equilibrio tra le squadre che lo contraddistingue. Così anche i club meno blasonati riescono a mettersi in luce e ispirandosi al Leicester, tutte provano a compiere la loro piccola grande impresa.

Tra le tante sorprese, la rivelazione più interessante di quest’anno è sicuramente il Brighton. Attualmente undicesima in classifica, all’inseguimento dell’Everton che occupa l’ultima posizione valida per l’Europa League, distante solo 2 punti. Il Brighton però ha una straordinaria arma a suo favore: i goal e l’esperienza di Glenn Murray.

Risultati immagini per Glenn Murray

Il 35 enne del Maryport è a quota 8 reti, a caccia dell’egiziano Salah che ha conquistato la vetta grazie alla tripletta messa a segno nel match di ieri contro il Bournemouth. Quella di Murray è stata una carriera non particolarmente brillante, le maggiori soddisfazioni sono arrivate dalle categorie inglesi minori. Oggi però, nonostante l’età, è in grandissima forma e Mourinho lo sa bene: il suo goal nella gara contro i Red Devils ha contribuito alla straordinaria impresa finale.

Il viaggio termina momentaneamente qui ma non preoccupatevi: questi bomber underground non hanno assolutamente intenzione di fermarsi.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

L’Italia scopre Buchanan: tre italiane si fanno sotto

Pubblicato

:

Una delle nazionali che maggiormente si è guadagnata la simpatia e gli apprezzamenti di tifosi e addetti ai lavori nel corso di Qatar 2022 è stata senza dubbio quella del Canada; nonostante gli zero punti conquistati dai nordamericani nel girone possano far pensare il contrario, Davies e soci hanno infatti messo in mostra un calcio audace e propositivo, peccando probabilmente di ingenuità contro squadre ben più esperte ed attrezzate come Croazia Belgio, che al Mondiale precedente avevano addirittura raggiunto il podio finale.

Tuttavia, come di consueto, la rassegna iridata è stata un’ottima occasione per diversi talenti in rampa di lancio di mettersi in mostra; tra di essi spicca il nome di Tajon Buchanan, ala classe ’99 attualmente in forza al Club Brugge, che in Qatar ha impressionato per la sua facilità nel saltare l’uomo e per la sensibilità del suo piede destro. Tali doti non sono sfuggite solo alla dirigenza del Napoli, al cui interessamento si era già accennato nei giorni scorsi, ma neanche a quelle di Milan e Juventus, che secondo alcune indiscrezioni provenienti dal Belgio avrebbero deciso di iniziare a monitorare il 23enne canadese.

Continua a leggere

Flash News

Il Barcellona è pronto a farsi avanti per Martinelli dell’Arsenal

Pubblicato

:

Il Barcellona sta preparando il colpo di gennaio per assicurare a Xavi un nuovo innesto in zona offensiva.

Il nome è quello di Gabriel Martinelli, attualmente in forza all’Arsenal. Il giovane talento brasiliano sta partecipando al mondiale in Qatar con la nazionale verdeoro e si sta mostrando una valida alternativa la davanti nonostante gli svariati fuoriclasse che ha il Brasile in attacco.

Per il classe 2001 questo è l’anno dell’esplosione definitiva, al momento in Premier League ha già collezionato 5 gol e 2 assist in 14 partite, ovvero la sua squadra parte 1-0 una partita su due.

Potrebbe quindi essere il profilo giusto per il Barcellona attualmente primo in classifica e con un’Europa League da vincere a tutti i costi.

 

 

Continua a leggere

Flash News

Inzaghi esalta il Frosinone: “Per batterlo servirà la miglior Reggina”

Pubblicato

:

Brescia Lopez

Scontro ad alta quota in Serie B, dove si affrontano Reggina e Frosinone. Nella conferenza della vigilia Filippo Inzaghi, tecnico dei calabresi, ha presentato così la sfida contro la capolista:

“A inizio ho sempre detto che Genoa, Cagliari e Parma hanno squadre superiori rispetto alle altre, ma non scopriamo il Frosinone. Noi siamo un po’ il Frosinone dello scorso anno. Hanno azzerato, hanno lottato e così si ritrovano ai vertici”.

Entrando nei particolari del match:

” A loro piace comandare la partita, esattamente come noi, credo che sarà una bella partita. Non mi preoccupo degli avversari, penso alla grande occasione che abbiamo davanti al nostro pubblico. Per vincere servirà la miglior Reggina“.

Ha poi parlato anche del possibile 11 titolare:

” Ci attendono due gare ravvicinate, 4-5 giocatori tra domani e il fine settimana li cambierò, ma ho ancora questa notte per pensarci. Menez? Ha lavorato bene e si merita quello che ha. Ho un gruppo fantastico, mi si spezza il cuore a lasciare qualcuno fuori“. Infine un’ultima battuta anche sulla classifica: “Si sta chiudendo il girone di andata e, nonostante qualche battuta d’arresto non mi sono mai scoraggiato. Servono solo stimoli ulteriori per mantenere la classifica che, se abbiamo, è perché ce la siamo meritata”.

Continua a leggere

Generico

Salernitana, Iervolino a sorpresa: “Saremmo felicissimi se il Napoli vincesse il campionato”

Pubblicato

:

Salernitana

Ospite della trasmissione Si gonfia la rete su Radio CRC, è intervenuto il presidente della Salernitana Danilo Iervolino. Il patron dei campani, tra le varie domande, riportate da SalernoSport24, ha espresso il proprio parere sul cammino della squadra e sul campionato di Serie A.

Sulla Salernitana

“Non vorrei essere troppo mieloso, ma penso che il nostro campionato sia straordinario, ricordo che quando ero piccolo vi era un grande dislivello mentre oggi anche le squadre meno facoltose si scontrano a viso aperto con le prime della classe. Dobbiamo continuare su questa strada, cercando di ottenere punti anche con le big”.

Sul campionato

“Penso che non si debba perdere la concentrazione e l’impegno, e al riguardo la sosta sicuramente non avrà tale effetto. Le squadre che hanno fatto bene continueranno a fare bene. Noi saremmo contenti come Salernitana, di avviare il progetto della città della Sport a Salerno. L’obiettivo è quello di creare una vera e propria cittadella dello sport salernitano. Non ci cambierebbe l’entusiasmo, arrivare decimi o dodicesimi, ci importa fare bel gioco e saremmo felicissimi se il Napoli vincesse il campionato“.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969