Lucas Hernandez, fratello del milanista Theo, rischia incredibilmente di essere rinchiuso in un penitenziario.

Nei giorni scorsi il difensore del Bayern Monaco è stato convocato dal tribunale di Madrid per una vicenda risalente al 2010 (allora era un giocatore dell’Atletico). Lucas dovrà presentarsi in Spagna il prossimo 19 ottobre e, inoltre, potrà scegliere nei prossimi 10 giorni un carcere dove scontare la pena prevista.

MA COS’È SUCCESSO?

Come anticipato in precedenza, il giocatore è stato chiamato in tribunale per un fatto accaduto nel 2010, quando una lite in pubblico con la moglie Amelia lo ha portato a essere accusato di abuso nell’ambiente familiare. In quel momento Hernandez fu condannato a 31 giorni di lavori socialmente utili e all’allontanamento dalla moglie per sei mesi, ma a distanza di undici anni qualcosa è andato storto.

Il motivo per il quale il giocatore potrebbe finire dietro le sbarre, però, non è la lite con la moglie, ma il non aver rispettato gli ordini impartiti dal giudice. Per questo è probabile che il fratello di Theo debba scontare obbligatoriamente la pena, in attesa di conoscere l’esito di un atteso ricorso.