Connect with us
Presidenza FIFA, Infantino viaggia verso il terzo mandato: i dettagli

Flash News

Presidenza FIFA, Infantino viaggia verso il terzo mandato: i dettagli

Pubblicato

:

Infantino

Soltanto pochi mesi e Gianni Infantino si riconfermerà presidente della FIFA. Il dirigente italo-svizzero è stato l’unico a candidarsi in vista delle elezioni di marzo 2023 e dunque, con molta probabilità, si riconfermerà presidente della Fédération Internationale de Football Association.

Attraverso un comunicato ufficiale, la federcalcio mondiale ha reso noti gli stipendi percepiti da Infantino a partire dal 2016. Nel suo primo anno da presidente ha guadagnato 1,51 milioni di dollari. Nel 2017 la cifra ha raggiunto 1,55 milioni. Per i successivi 4 anni, invece, ha guadagnato in media 3,2 milioni di dollari. In totale, dunque, Gianni Infantino ha percepito oltre 15 milioni di dollari ricoprendo la carica di presidente FIFA e, nonostante la crisi economica dovuta alla pandemia, il suo stipendio ha mantenuto gli standard degli anni precedenti.

Nel report del 2021 la FIFA ha anche reso noti i salari degli altri dirigenti. Al primo posto, ovviamente, c’è Infantino con 3,2 milioni di dollari. Segue segretaria generale Fatma Samoura con 1,72 milioni di dollari. Il gradino più basso del podio, invece, è occupato dai sei presidenti delle federazioni continentali, che hanno percepito in totale 300mila dollari.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calciomercato

Il Bayern Monaco pensa a Theo Hernandez come sostituto di Davies: le ultime

Pubblicato

:

theo bayern monaco

Il Bayern Monaco ha intenzione di rinforzarsi sulla fascia di sinistra e sul taccuino dei bavaresi il primo nome è quello di Theo Hernandez. Nelle ultime ore si parla di un possibile affondo dei tedeschi per il terzino del Milan, visto che sembra ormai prossimo l’approdo di Alphonso Davies al Real Madrid.

Dunque, il rimpiazzo ideale sarebbe proprio il terzino francese che, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, i rossoneri valutano intorno ai 100 milioni di euro. Il Milan dal canto suo sarebbe disposto a mettere sul piatto il rinnovo contrattuale per Theo Hernandez. Il calciatore classe 1997 ha il contratto in scadenza nel 2026 e il suo stipendio attualmente si aggira intorno ai 4,5 milioni di euro. Le intenzioni del Diavolo sarebbero quelle di rinnovare il contratto per ulteriori tre stagioni e aumentare l’ingaggio di almeno mezzo milione.

Theo Hernandez è approdato al Milan nell’estate del 2019 e in occasione dell’ultima giornata di campionato, terminata 1-1 contro l’Atalanta, ha raggiunto le 200 presenze in rossonero. Il vice campione del mondo, di stagione in stagione, si sta dimostrando tra i migliori giocatori a livello mondiale nel suo ruolo. I numeri del francese in questa annata di Serie A recitano ben 4 gol e 3 assist in 23 partite giocate.

Continua a leggere

Flash News

Okoye si racconta: “Che emozione giocare per l’Udinese. Silvestri e Padelli mi hanno aiutato tanto”

Pubblicato

:

Chi è Joao Ferreira

Nelle ultime partite l’Udinese di Cioffi sembra aver trovato la quadra per raggiungere il prima possibile l’obiettivo salvezza. Nella prossima giornata di campionato i friulani incontreranno la Salernitana di Liverani, in quella che è una vera e propria sfida per la permanenza nella categoria per le due squadre. In merito a ciò ha parlato il portiere dell’Udinese, Maduka Okoye, ai microfoni di TV12.

UDINESE, OKOYE: “RESTIAMO CONCENTRATI SULLA SALERNITANA”

Di seguito le parole di Okoye ai microfoni di TV12:

SCONFITTA CON IL GENOA – “Una partita difficile. Dobbiamo fare meglio e siamo concentrati sulla prossima contro la Salernitana”.

PENSIERI ALL’INIZIO – “Al lavoro, siccome ero appena tornato dall’infortunio. Speravo di giocare, ma non credevo che lo avrei fatto così tanto. Volevo e voglio giocare sempre, ma sono concentrato appunto sul lavoro. Scendere in campo è una conseguenza”.

ESPERIENZA IN ITALIA – “Richiede una precisione maggiore e tanta tattica, siccome ci sono tanti giocatori forti. L’approccio non è lo stesso in ogni campionato, anche se il ruolo del portiere in sé non cambia molto”.

SILVESTRI E PADELLI – “Con loro va molto bene, sono due bravi ragazzi e mi aiutano tanto. Tutti i miei compagni e la mia famiglia mi hanno aiutato tanto. La prima da titolare con la maglia dell’Udinese è arrivata in Coppa Italia contro il Cagliari. Nel corso della sfida il 24enne racconta di aver fatto quella che considera la sua miglior parata”.

PRESTAZIONI FINO AD ORA – “Sono contento di quanto ho fatto in campo finora. Avrei potuto fare meglio sul primo gol della Lazio. Rifletto tanto sugli sbagli, riguardo i video cento volte. Adesso sto molto bene. Mi sento al 100%. La Nazionale è una cosa importante per me e voglio tornarci il prima possibile. È stato brutto vedere la Coppa d’Africa da casa, ma questo è il calcio. Udine, una città piccola ma bella. Mi piace”.

Continua a leggere

Flash News

Prandelli sul Napoli: “Tocca ai giocatori prendersi le responsabilità, non hanno alibi”

Pubblicato

:

Prandelli

Cesare Prandelli, ex ct della Nazionale, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de Il Mattino riguardo la situazione in casa Napoli. Ecco quanto detto sul periodo negativo dei partenopei:

SERVE REAGIRE – “Adesso ci pensino i giocatori a guardarsi in faccia e uscire allo scoperto: tocca a loro prendersi le responsabilità del momento, non hanno alibi. Non ne hanno mai avuti ma adesso non ne hanno neppure mezzo. Per uscire fuori serve la loro reazione”.

SUL PAREGGIO DI CAGLIARI – “Quando prendi gol quasi all’ultimo secondo è il segnale che qualcosa si è rotto dentro di te. Perché in pieno recupero le grandi squadre i gol li fanno, non li possono prendere come ha fatto il Napoli”.

Queste le parole di Prandelli sul periodo negativo che sta attraversando il Napoli. Mazzarri prima e ora Calzona, non sembrano aver rimediato ai problemi che circondano la squadra. I partenopei dopo 25 giornate si ritrovano in nona posizione con 37 punti. Con una partita da recuperare, sono 11 le lunghezze dalla zona Champions in cui risiede il Bologna. L’andamento della squadra nelle ultime cinque giornate di campionato parla chiaro: 1 sola vittoria, 1 sconfitta e 3 pareggi nelle ultime 3. Una tendenza, che se dovesse continuare, potrebbe escludere il Napoli da ogni competizione europea.

Continua a leggere

Flash News

Lippi elogia l’Inter: “Non mi aspettavo una squadra così dominante, ecco il motivo”

Pubblicato

:

Inter, in foto: Hakan Calhanoglu, Denzel Dumfries, Nicolò Barella, Stefan De Vrij, Carlos Augusto, Lautaro Martinez, Marcus Thuram, Benjamin Pavard Serie A Champions League

La squadra che sta sicuramente facendo meglio e che sta giocando il miglior calcio in Italia è l’Inter di Simone Inzaghi, che proprio con il suo allenatore sta migliorando partita dopo partita, sia nel campionato italiano, sia in Champions League. I calciatori si trovano a memoria eseguendo passaggi di prima intenzione e tutto fa pensare che i nerazzurri con il tempo possano soltanto migliorare. In merito al dominio di questa Inter in Serie A ha parlato l’ex allenatore dell’Italia e della Juventus, Marcello Lippi, ai microfoni di SkySport. Oltre a ciò l’ex CT ha anche parlato di quanto si aspettasse dalla squadra bianconera in questa stagione.

INTER, LIPPI: “NON ME L’ASPETTAVO COSÌ DOMINANTE. PENSAVO UNA JUVE PIÙ FORTE”

Di seguito le parole di Marcello Lippi ai microfoni di SkySport a riguardo dell’Inter e della Juventus in questa stagione:

INTER – “Non me l’aspettavo così forte e dominante. Mi aspettavo un pochino di più dalle altre”.

SCUDETTO GIÀ VINTO? – “Ha 9 punti di vantaggio sulla seconda… Ieri ha giocato a Lecce con 8-9 non titolari e ha vinto 4-0. Tutto quello che fanno viene ad hoc”.

CAMPIONATO JUVENTUS – “Me la aspettavo un pochino più avanti. Non mi aspettavo questo distacco tra Juve e Inter a questo punto del campionato”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969