Connect with us
Inter - Empoli , le pagelle:

La nostra prima pagina

Inter-Empoli 0-1, le pagelle: follia Skriniar, che Baldanzi!

Pubblicato

:

Skriniar

Clamoroso a San Siro! Nel Monday Night dell’ultima giornata d’andata, l’Empoli espugna San Siro, battendo l’Inter con il risultato di 0-1. La squadra di Paolo Zanetti è riuscita ad essere attendista, sapendo sfruttare lo spazio lasciato libero dalla squadra di Simone Inzaghi, che è parsa stanca mentalmente e fisicamente, senza idee, ed in quella occasione, troppo sbilanciata. Ma soprattutto, i toscani sono stati bravi a fare un grande possesso palla, riuscendo a crearsi occasioni da rete, mettendo in difficoltà la difesa nerazzurra, che ha sofferto soprattutto dal 40′, quando è rimasta in 10, per colpa dell’espulsione per doppia ammonizione, rimediata da Milan Skriniar. 

La partita viene decisa da una rete segnata al 66′ dal subentrato Tommaso Baldanzi, su assist di Bajrami. 

Ecco le pagelle del match.

LE PAGELLE DELL’INTER

Onana 5.5: partita solida e di autorità. Ha salvato lui l’Inter finché ha potuto. Una papera sul tiro che ha portato al gol Baldanzi.

Skriniar 4: sembra reagire positivamente alle voci di mercato iniziando bene, poi perde la testa e rimedia un’espulsione per doppio giallo al 40′. È il riflesso della prestazione nerazzurra di questa sera.

De Vrij 6: soffre abbastanza le sortite offensive dell’Empoli, ma è comunque efficace. Senza infamia e senza lode.

Bastoni 6: si improvvisa più attaccante che difensore. Va vicino al gol in varie occasioni ma spreca.

Darmian 5: non pervenuto a causa dei pochissimi palloni arrivatogli. Il difensore centrale non è sicuramente il suo ruolo, e si vede. (71′ Dzeko 6: dà vivacità all’attacco nerazzurro, ma non ha grosse occasioni per timbrare il cartellino).

Barella 5: decisamente più sottotono rispetto alle ultime partite, la stanchezza si fa sentire. Potrà riposare il prossimo fine settimana, in quanto l’ammonizione rimediata questa sera non gli consentirà di prendere parte alla trasferta di Cremona. (71′ Asllani 7: personalità da vendere, il migliore dell’Inter nonostante i pochi minuti a disposizione).

Calhanoglu 6.5: se l’Inter, in momenti di difficoltà, non cala, ma anzi aumenta anche i giri del motore, creando azioni da gol, è anche grazie al suo numero dieci.

Mkhitaryan 6.5: e se Calha crea, il treno armeno fa anche il lavoro sporco, recuperando palloni fondamentali, e poi questi difendendoli, sicuramente tra i più positivi (76′ Lukaku s.v.).

Dimarco 5: più impreciso del solito, specialmente nell’ultimo passaggio. Non la sua miglior serata (71′ Gosens 5.5: di fatto mai entrato in partita, ha un’occasione non semplice nel finale ma non inquadra la porta)

Correa 6: finalmente si sono visti sprazzi di un buon Correa (45′ Bellanova 5: entra inaspettatamente in campo sostituendo, di fatto, Dumfries, ma sbaglia quasi ogni pallone che tocca).

Lautaro Martinez 5: tante occasioni non sfruttate a dovere. Lontano parente del killer visto a Riyadh.

All. Inzaghi 5: la sua Inter paga la stanchezza e si vede, le scelte sono decisamente discutibili. La sua squadra non riesce a gestire il nervosismo e butta via tre punti decisamente alla portata.

LE PAGELLE DELL’EMPOLI

Vicario 6.5: quasi paradossalmente l’attacco nerazzurro non lo impegna troppo, ma lui c’è e si fa trovare sempre pronto in ogni situazione.

Parisi 6.5: all’inizio si fa vedere molto in fase offensiva, poi ripiega con tutti i suoi compagni per difendere il vantaggio. Premiata la solita grande generosità.

Luperto 7: comandante della difesa dell’Empoli. Partita solida per lui.

De Winter 6.5: il giovane in prestito dalla Juventus porta a casa una porta inviolata a San Siro anche grazie ad una partita ordinatissima.

Ebuehi 6.5: abbina quantità e qualità in entrambe le fasi del gioco.

Bandinelli 6.5: lega il gioco della sua squadra in maniera impeccabile, conducendola verso l’impresa

Henderson 5: si vede meno rispetto ai compagni di squadra, mai nel vivo del gioco (73′ Satriano 6: non ha avuto palloni giocabili per provare a segnare alla squadra che lo ha cresciuto, ma ha lottato su di essi per portare i 3 punti a casa)

Akpa Akpro 5: tanti, troppi falli. Interrompe spesso il gioco, si fa ammonire e viene sostituito all’intervallo (45′ Haas 6: lavoro più diligente, si mette a disposizione della squadra).

Cambiaghi 7: corre, recupera palloni, crea gioco, e si concede anche qualche occasione da gol. Questo è Nicolò Cambiaghi. (64′ Baldanzi 7: entrato alla grande in partita, tanto da realizzare anche il gol poi decisivo ai fini del risultato finale).

Bajrami 6.5: gioca molto arretrato, distante dalla porta. Un po’ in difficoltà nel primo tempo. Nel secondo tempo, è bravo a sfruttare gli spazi lasciati vuoti dai nerazzurri, fornendo anche l’assist per Baldanzi (73′ Fazzini s.v.)

Caputo 6: poco abile a concretizzare le poche occasioni capitategli sui piedi. Vuoi per bravura dei difensori avversari, vuoi per suoi errori (90′ Valukiewicz s.v.).

All. Zanetti 7: ha preparato bene la partita. Da ammirare è la sfrontatezza avuta dai suoi ragazzi e da lui soprattutto nell’aver preparato alla grande una partita dove contava avere i nervi saldi e saper attendere l’occasione giusta.

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calciomercato

Juventus, il punto sulla cessione di McKennie in Premier

Pubblicato

:

Maxime Lopez

Il tormentone di questi giorni è la cessione di Weston McKennie, che potrebbe lasciare la Juventus entro la fine di questa finestra invernale di mercato. Su di lui ci sono Leeds, Arsenal e Aston Villa.

Secondo la ricostruzione di Calciomercato.com, la Juventus sta tenendo incontri con tutti e tre i club interessati all’americano, ma non è disposta a scendere sotto i 30-35 milioni di euro di valutazione del cartellino. Questa cifra consentirebbe di realizzare una plusvalenza alla Juve, a cui McKennie pesa a bilancio ancora per 11 milioni.

C’è però da considerare la volontà del numero 8 bianconero, che non sarebbe troppo entusiasta dell’opzione Leeds, al momento la più vicina alle richieste della Juventus, perché l’ex Schalke vorrebbe rimanere in un club che gioca la Champions. Per questo potrebbe prendere anche corpo l’idea di rimanere a Torino fino a fine stagione, in attesa di offerte più convincenti.

Continua a leggere

Calciomercato

Vecino-Lazio, parla Lucci: ”Non ha mai chiesto di essere ceduto”

Pubblicato

:

Dove vedere Hatayspor-Lazio

Negli ultimi giorni si sono fatte insistenti le voci che vedono Matias Vecino in difficoltà e, dunque, lontano dalla Lazio. Arrivato dall’Inter nella scorsa sessione di mercato, l’uruguaiano ha giocato 24 partite e segnando 3 gol. Con le fatiche Mondiali il suo utilizzo si è ridotto, ma una media del genere mostra tutta la fiducia di mister Sarri. Come riporta Gianluca Di Marzio infatti, il suo agente, Alessandro Lucci, lo vede tranquillo e sereno a Roma.

FUTURO ”Le voci su Vecino mi sorprendono. Il ragazzo non ha mai chiesto di essere ceduto. È molto felice alla Lazio ed è ben inserito all’interno di un gruppo squadra molto forte. Matias è riconoscente nei confronti della società per l’opportunità che gli ha concesso la scorsa estate. Le fatiche del Mondiale gli hanno tolto energia, anche a livello mentale, ma sta superando quello che è un semplice periodo di appannamento e a brevissimo tornerà ad essere quel calciatore importante visto fino a poco tempo fa”.

 

Continua a leggere

Calciomercato

Il Como prova a riportare in Italia Stefan Simic, ex Milan

Pubblicato

:

Si sa, nel mercato invernale tutto può succedere. Tutte le squadre cercano di rafforzarsi per cercare di portare al termine la stagione nel migliore dei modi, andando a sistemare qualche lacuna venuta fuori nella prima parte o c’è, chi aspetta di piazzare il colpo dell’anno last minute. Nelle ultime ore, come riporta TMW, è giunta la notizia dell’interessamento del Como per Stefan Simic, ex difensore del Milan.

STEFAN SIMIC

Classe 1995, Simic è un calciatore dell”Hajduk Spalato, compagno di Patrick Cutrone nelle giovanili del Milan. In questa stagione ha collezionato 15 presenze fra campionato, Coppa di Croazia e le qualificazioni alla Conference League. La situazione è ancora tutta in divenire, ma il Como sembra spingere in modo consistente per il suo arrivo.

Continua a leggere

Calciomercato

Cremonese, sprint per Borini e Cutrone: le ultime

Pubblicato

:

Cremonese

La Cremonese punta a rafforzare l’attacco e spinge su 2 nomi che circolano da tempo: Fabio Borini e Patrick Cutrone. Due innesti che potrebbero servire ad aumentare il peso in zona gol per la squadra di Ballardini.

LE TRATTATIVE

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, i grigiorossi starebbero valutando le situazioni di Borini e Cutrone. I due attaccanti stanno vivendo momenti diversi nella loro carriera: Cutrone non è più riuscito ad esprimersi come ai livelli del Milan e ora, dopo le esperienze in Premier, sta ritrovando la via del gol a Como (per lui 5 reti e una valutazione di 2 mln di euro). Borini è più o meno valutato le stesse cifre, ma in Turchia sta vivendo una seconda giovinezza, con ben 12 reti in campionato sin qui.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969