Connect with us

Flash News

Inzaghi: “Sarà un grande anno, la squadra deve restare questa”

Pubblicato

:

Inter

L’allenatore dell’Inter Simone Inzaghi parla ai giornalisti ad Appiano Gentile durante la conferenza stampa pre partita di domani alle 20:45.

L’allenatore risponde subito alla domande su quanta voglia abbiano lui e i suoi ragazzi di tornare finalmente a giocare: C’è tanta voglia di partire, abbiamo fatto un gran lavoro con chi c’era, coi Nazionali arrivati dopo, abbiamo fatto tante partite molte delle quali impegnative. Volevamo misurarci con squadre più avanti di noi fisicamente, l’unica paura era perdere qualche giocatore ma fortunatamente domani ad eccezione di D’Ambrosio, saranno tutti a disposizione”.

La domanda a cuore di molti tifosi nerazzurri è sulla presenza di Brozovic, in dubbio fino alla fine per la prima con il Lecce: “Si è allenato regolarmente, penso che sarà della partita”.

Incalzato dai giornalisti, Simone Inzaghi ha espresso il suo parere sul “dualismo” tra Handanovic e Onana: Sono una grande risorsa. Conosciamo tutti il valore di Samir, Onana è molto sveglio e sta facendo molto bene. Già da quest’anno avrà le sue opportunità, per me e per lo staff non è un problema, anzi: è un’opzione in più”.

Attesa la domanda sul mercato al quale Inzaghi non ha voluto approfondire: “È stato concordato con società e proprietà. Da tecnico dell’Inter, per rispetto di tutti, non parlo di mercato. La squadra deve rimanere questa”.

Infine un analisi sulla scorsa stagione alla base della partenza per la stagione 22/23: “Abbiamo analizzato e visto la scorsa stagione, abbracciandoci parecchie volte. L’immagine dell’ultima gara è rimasta a tutti, come il popolo nerazzurro si sia stretto attorno a tutti. Sarebbe stata una stagione stratosferica, però il Milan in campionato è stato più bravo di noi”.

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Unai Simon esalta la Spagna: “Poche squadre paragonabili a noi”

Pubblicato

:

Spagna

L’importantissima sfida tra Giappone e Spagna, deciderà le sorti del gruppo E. Nella classica conferenza stampa della vigilia, Unai Simon ha presentato così il match, esaltando il momento delle furie rosse: “Poche squadre al mondo possono essere paragonate alla Spagna in termini di gioco. Giappone? È una squadra molto laboriosa, che si riposizione molto rapidamente in campo quando è necessario”.

Il portiere dell’Athletic Bilbao, si è anche espresso sulle richieste di giocare il pallone da parte del c.t della Spagna, Luis Enrique. “Sono consapevole che può essere una situazione rischiosa, soprattutto con l’attaccante in pressione, ma io mi sento tranquillo. Sono giovane, posso imparare e crescere, in più devo superare i miei limiti. In questo momento posso dire che questo è il momento in cui ho più fiducia in me stesso”.

Continua a leggere

Flash News

Christensen sul flop della Danimarca: “Avevamo grandi aspettative”

Pubblicato

:

Danimarca

La Danimarca saluta anzitempo il suo Mondiale. La nazionale scandinava non prenderà parte agli ottavi, in seguito all’ultimo posto conseguito nel girone D, in cui ha totalizzato solo un punto. Il centrale Andreas Christensen ha espresso il proprio pensiero riguardo il flop della propria nazionale.

Ecco le sue dichiarazioni, riportate su ekstrabladet.dk. “Avevamo posto aspettative maggiori su noi stessi, ora siamo arrabbiati con noi. Siamo consapevoli del potenziale che abbiamo, oggi abbiamo scoperto anche quanto possiamo cadere in basso. Fortunatamente siamo una squadra giovane, abbiamo molte finali davanti a noi. Dovevamo stare attenti a non diventare troppo frenetici, ma non avevamo un pessimo piano. Non avevamo la sensazione di non volerla vincere con il nostro atteggiamento“.

La Danimarca cercherà di rialzare la testa già tra qualche mese, quando dovrà confermare la qualificazione al prossimo europeo, previsto per il 2024.

Continua a leggere

Flash News

Messi, record negativo dagli undici metri ai Mondiali

Pubblicato

:

Messi

Al 39′ minuto di Polonia-Argentina, Lionel Messi è guadagnato un rigore molto dubbio, che l’arbitro Makkelie ha fischiato solo dopo un consulto al VAR. Il portiere della Polonia e della Juventus, Szczesny sembra aver colpito in testa la Pulce, mentre tentava un’uscita alta nell’area piccola. Il direttore di gara, l’olandese Makkelie, ha optato per la massima punizione.

Ma dal dischetto, Lionel Messi si è fatto ipnotizzare. Confermando un suo feeling non particolare con i calci di rigore al Mondiale. OptaJose riporta, infatti, un curioso record riguardo il numero 10 dell’Argentina. Messi ha fallito ben due dei tre rigori calciati ai Mondiali, in carriera. Eguagliando così il record del ghanese Asamoah Gyan.

Una maledizione che insegue la Pulce anche in quella che potrebbe essere l’ultima competizione iridata che giocherà con la maglia dell’Albiceleste.

Continua a leggere

Flash News

Brasile, Tite pensa ad un largo turn-over contro il Camerun

Pubblicato

:

Brasile

Il c.t. del Brasile, Tite sta pensando al turn-over, in vista della sfida contro il Camerun. La Seleção è già certa del primo posto nel girone e quindi non ha l’assillo del risultato finale.

Tra gli undici che scenderanno in campo venerdì 2 dicembre, spicca il nome di Dani Alves, che infrangerà un record importante per la selezione verdeoro. Infatti, il terzino ha 39 anni e diventerà il giocatore più anziano a giocare un mondiale per il Brasile.

Al momento, Tite pensa ad una formazione tipo che vede Ederson tra i pali, protetto da una linea a 4 con Dani Alves, Eder Militao, BremerAlex Telles. A centrocampo ci potrebbero essere Fabinho, Bruno Guimaraes ed Everton Ribeiro. Mentre il ridente d’attacco vedrà tre volti della Premier League: Antony, a destra, Martinelli a sinistra, Gabriel Jesus come vertice alto.

Rimangono in corsa anche Fred e Rodrygo per una maglia da titolare.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969