Connect with us

Flash News

“Se dovesse andare all’Inter non sarebbe tradimento!”: l’ha detto su Dybala

Pubblicato

:

Juventus, Dybala nel mirino del Manchester United

A poco più di quarantott’ore dal fischio d’inizio della finale di Coppa Italia, Marco Tardelli ha rilasciato un’interessante intervista alla Gazzetta dello Sport. Il campione del mondo nell’ 82′ è un doppio ex (dieci anni ai con i bianconeri, due con i nerazzurri) e si è espresso sui temi del momento.

SU DYBALA E VLAHOVIC

Dybala è il giocatore più in forma della Juve al momento, ma sembra essere clamorosamente in dubbio per la finale; Tardelli si è espresso così in merito.

Mi sembra il più in forma della Juve. Non è brillante come ai tempi migliori, però sta facendo quello che gli si chiede”.

Se Dybala sembra essere in stato di grazia, Dusan Vlahovic sembra essere entrato in un tunnel decisamente negativo. Tardelli però non ha dubbi sul giocatore e predica calma:

“Vlahovic è un problema? Ma no, è un momento così, basta aspettare. Rispetto a Firenze, su di lui ci sono aspettative diverse, va così”.

SU ALLEGRI

Sul periodo negativo di Vlahovic e della Juve, però, Marco Tardelli ci tiene a precisare una cosa, Max Allegri non ha assolutamente colpa:

“Allegri non fa giocare bene la squadra? Ma perché, Ancelotti gioca come Guardiola? È questione di giocatori, non di allenatore. Io sono allegriano, lo sono sempre stato. Negli anni passati, quando vinceva, tutti a fine stagione stavano zitti e lui diventava bravo. Ora che non corre per lo scudetto, è sempre colpa sua”.

SUL CALCIOMERCATO

Non si può che concludere, infine, con il calciomercato. Per la Juventus Tardelli sogna un giocatore fantastico dalla Premier League:

“Quali giocatori vorrei alla Juve? Ma bisogna vedere come Allegri vorrà giocare. Io credo che inizierà il prossimo campionato con un’idea precisa e la Juve andrà in quella direzione. Nome? I giocatori che piacciono a me non si possono comprare. Se volete un nome, va bene: Alexander-Arnold. Che fenomeno!”.

Immancabile, poi, la fatidica domanda su Dybala e sul suo possibile approdo all’Inter, l’ex calciatore la pensa così:

“Dybala all’Inter sarebbe un tradimento? Il tradimento nel calcio di oggi non c’è, oggi si va nelle squadre che offrono più soldi. Per un italiano, forse il concetto di bandiera può valere. Per uno straniero no, va dove gli offrono l’occasione migliore oppure dove lo manda chi comanda. Sia un un club o agente o scegliete voi chi”.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Marotta sul calcio italiano: “Serve ridurre i costi”

Pubblicato

:

Inter

Beppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, intervistato dall’Agenzia Italpress, ha parlato dell’attuale momento del calcio italiano. Uno dei punti focali dell’intervento del dirigente nerazzurro è il costo del lavoro in generale e dei calciatori.

Riguardo alla riduzione dei costi ha detto: “Bisogna ridurre i costi, ma c’è da discutere sulla concezione dei calciatori, che sono dei lavoratori subordinati. Ciò vuol dire andare incontro a dei costi assurdi”. Infatti secondo lui gli stipendi dei calciatori e il costo del lavoro in sé non possono essere rivoluzionati, se si concepisce il profilo del calciatore come “lavoratore subordinato”. In merito, ha ulteriormente aggiunto: “Per il mondo del calcio il costo del lavoro supera di gran lunga il 65%, che, in un’azienda di acqua minerale, ad esempio, corrisponderebbe al default”. 

Partendo da questo presupposto, questi ha concluso la sua intervista, approfondendo il focus sui calciatori: “Quando, dal punto di vista legislativo, il calciatore non sarà più visto come un lavoratore subordinato, ma alla stregua di una star o un attore, allora avremmo un contenimento dei costi. Sarebbe uno strumento immediato per estirpare gran parte dei problemi del mondo del calcio”. Il dirigente nerazzurro sostiene, infatti, che i calciatori non dovrebbero essere considerati come “lavoratori”, bensì come “star”, in modo tale da ridimensionare le spese.

Concludendo possiamo intuire come per Marotta sia importante rivoluzionare i contratti dei calciatori per ridurre i costi.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Nainggolan è sicuro: “Penso che farò una cosa per il futuro”

Pubblicato

:

Nainggolan

Radja Nainggolan, centrocampista belga, in forza all’Anversa, è tornato a parlare del suo futuro al podcast Mid Mid Mondial. L’ex giocatore dell’Inter è in totale rottura con il club belga, dopo essere stato messo fuori rosa per aver fumato una sigaretta elettronica in panchina. Nainggolan non vede l’ora che arrivi gennaio, in quanto non vuole ricongiungersi più ai suoi compagni. Questo è il messaggio che fa passare nel corso dell’intervista concessa. Ma non solo.

Questi ha parlato non solo del suo futuro, ma anche di come viene trattato in Belgio: “Non so cosa mi offrirà il futuro, ma penso che andrò via dal Belgio il prima possibile. Sto vivendo la stessa vita che ho fatto in Italia per 17 anni: tuttavia, qui è tutto è ingigantito e vengo additato come un cattivo ragazzo. Tutto poteva essere gestito in modo diverso. Vedremo cosa accadrà a gennaio, perché sono alle dipendenze dell’Anversa”. Il ninja desidera, quindi, andarsene dall’Anversa. Infatti, il centrocampista classe 1988 vuole tornare ad essere protagonista in campo e non vuole più essere indicato come il cattivo ragazzo. Cosa che succede in Belgio.

Continua a leggere

Calciomercato

Il rinnovo di Castrovilli vive una fase di stallo: la situazione

Pubblicato

:

Castrovilli

Gaetano Castrovilli, centrocampista della Fiorentina, dopo essersi infortunato nel match dell’aprile scorso contro il Venezia, è tornato ad allenarsi in gruppo e potrà essere l’asso nella manica per la formazione viola. Questo status gli sarà garantito solo con un rinnovo di contratto, che dovrà essere ratificato ufficialmente, come afferma l’edizione fiorentina de La Repubblica.

L’attuale accordo con il centrocampista viola scadrà nel 2024. Tale questione potrebbe diventare centrale nei pensieri dei dirigenti della Fiorentina: il tema dovrà essere affrontato nel corso della prossima estate e dovrà necessitare di una fumata bianca, che non è ancora arrivata. I due milioni di euro, offerti a marzo, potrebbero essere riconsiderati nell’ottica di una nuova proposta da mettere sul piatto.

Continua a leggere

Calciomercato

UFFICIALE – L’Udinese annuncia il rinnovo di Silvestri: i dettagli

Pubblicato

:

Udinese, Silvestri rinnova il contratto

Marco Silvestri, portiere classe 1991 dell’Udinese, ha rinnovato con il club friulano fino al 30 giugno 2025. Questo prolungamento è il giusto premio di una prima parte di campionato importante. Infatti, se la squadra di Sottil si trova ottava in classifica, gran merito è proprio del portiere emiliano.

Ecco il comunicato dei bianconeri: “Marco Silvestri e l’Udinese insieme fino al 30 giugno 2025. Il nostro numero 1 ha prolungato il contratto che lo lega al Club per un’ulteriore stagione sportiva. La società è lieta di proseguire il percorso professionale con Marco che, in questi due anni, si è subito consacrato come un punto di riferimento dell’Udinese a suon di grandi prestazioni”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969