Connect with us
Inter, le pagelle della grande vittoria dell'Olimpico

Flash News

Inter, le pagelle della grande vittoria dell’Olimpico

Pubblicato

:

Inter

L’Inter continua il suo magic moment confermando, ancora una volta, di voler difendere a tutti i costi il titolo di campione d’Italia. Vittoria a domicilio contro l’ex Mourinho con un gioco avvolgente e una mentalità da grande squadra. Prestazione che dà sicuramente morale in previsione della grande sfida contro il Real Madrid, per il primo posto nel girone di Champions League.

PAGELLE INTER

Handanović 6 – Davanti a sé ha un reparto straordinario, quelle poche volte in cui viene sollecitato, risponde bene. Quarto clean sheet consecutivo per lui.

D’ambrosio 6,5 – Gregario di lusso, si adatta a tutti i ruoli e gli allenatori ritagliandosi sempre il suo spazio. Ottima prestazione all’Olimpico, non fa rimpiangere De Vrij.

Skriniar 7 – Con l’assenza del compagno olandese lui si sposta al centro con D’ambrosio che agisce nella sua solita zona, sulla destra. Il risultato non cambia: granitico come sempre, domina e vince la maggior parte delle situazioni in cui viene coinvolto.

Bastoni 7,5 – Imprescindibile per questa squadra. Lo era per Conte, lo è diventato anche per Inzaghi. È praticamente un regista aggiunto, lo si vede spesso in posizione avanzata. Deliziosa la palla che Dumfries insacca di testa. (Dal 76′ Dimarco 6,5 – Sempre più utilizzato dal tecnico, entra bene e quasi non fa notare l’uscita di Bastoni. Dimostra perché merita di stare all’Inter.)

Dumfries 6,5 – Doveva non far rimpiangere la partenza Hakimi, ma finora aveva deluso. Oggi, complice lo stop di Darmian, parte dal 1′ e sfodera una prestazione di alto livello coronata da un bel tuffo di testa che vale il 3-0 finale.

Barella 6 – L’Inter ha un gioco corale e ben organizzato e lui ci sta a meraviglia. Prova sicuramente positiva, ma senza picchi troppo alti. (Dal 59′ Vidal 6 – Entra pimpante e si fa vedere subito in mezzo al campo. Gestisce bene la palla, ma man mano perde la verve con i suoi che addormentano la partita.)

Brozovic 6,5 – La benamata ha un gioco corale, ma gran parte del merito è del suo direttore d’orchestra croato. Altra partita di spessore per Brozo, sempre lucido, sempre puntuale, difficile farne a meno.

Çalhanoğlu 7,5 – Dal gol nel derby contro il Milan non si è più fermato ed è tornato ai livelli di inizio stagione. Il pasticcio dei giallorossi gli permette di segnare un gol fantastico direttamente dalla bandierina, poi offre su un piatto d’argento la palla a Džeko per il 2-0. (Dal 83′ Sensi s.v.)

Perišić 7 – Anche lui è in condizione e si vede. Diventa l’incubo prima di Ibańez, poi di tutta la difesa della Roma. Quando gioca così fa la differenza ed è un valore aggiunto.

Correa 6,5 – Schierato, forse un po’ a sorpresa, dal 1′ minuto. Il Tucu è in serata e sempre dentro le azioni veloci e bellissime dell’Inter. Danza sul pallone ed è costretto ad arrendersi solo ad un guaio muscolare. (Dal 59′ Sanchez 6 – Gioca prima di fianco a Džeko, poi da riferimento offensivo. Partita sufficiente, senza particolari spunti.)

Džeko 7 – È una partita sentita ed emozionante per lui, tra i migliori marcatori della storia giallorossa. L’Olimpico lo accoglie tra i fischi, lui risponde con una prestazione superba. Scarta il regalo di Çalhanoğlu ma non esulta. (Dal 76′ Vecino 6 – L’uruguaiano ha voglia e, dal suo ingresso in campo, dimostra di voler incidere attaccando spesso la difesa della Roma.)

(Fonte immagine in evidenza: diritto Google creative Commons)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Ibrahimovic non farà parte della lista Uefa del Milan

Pubblicato

:

Milan

A concludere la giornata calcistica c’è la lista Uefa del Milan. I 25 giocatori che potranno essere convocati negli ottavi di Champions League contro il Tottenham, in realtà, non sono ancora stati annunciati in via ufficiali, ma iniziano a trapelare diverse indiscrezioni.

Quelle di Fabrizio Romano, in particolare, assomigliano a delle anticipazioni di quello che sarà. Sul suo profilo Twitter, infatti, il giornalista italiano afferma con sicurezza alcuni importanti assunti. In primo luogo non ci sarà Zlatan Ibrahimovic, che – a discapito delle tante voci di questi giorni – non verrà incluso da Pioli. Scelta di rilievo, poi, quella di lasciar fuori Serginho Dest, rimpiazzato da Malick Thiaw.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Firmino resta al Liverpool? Le parole dell’agente

Pubblicato

:

Firmino

Roger Wittmann, agente di Roberto Firmino, ha rilasciato un’intervista a Sky Sport Deutschland, parlando del futuro dell’attaccante del Liverpool in scadenza a giugno 2023 ed accostato anche all’Inter: Siamo sulla buona strada per il rinnovo di contratto, a febbraio sapremo anche come andrà a finire il viaggio. Stiamo discutendo davvero bene, questo è un club eccezionale”.

Secondo Sky Sport Deutschland, il brasiliano dovrebbe firmare un rinnovo fino a giugno 2025.

Dovrebbe quindi restare al Liverpool uno dei possibili svincolati più interessanti in vista dell’estate 2023.

Continua a leggere

Flash News

Bremer dopo Juventus-Lazio: “Dobbiamo puntare a fare il massimo dei punti”

Pubblicato

:

juventus

Gleison Bremer, autore del gol che è valso il passaggio del turno di Coppa Italia della Juventus ai danni della Lazio, ha parlato ai microfoni Mediaset dopo la partita:

SUL GOL – “Sono contento per il gol, abbiamo passato il turno e questo era quello che contava”.

SULLA SITUAZIONE SOCIETARIA – “Quello che è fuori non può entrare nel campo, noi pensiamo a giocare, la società al resto”.

SUL PROSIEGUO DI CAMPIONATO – “La Juve è una società di grande livello, dobbiamo puntare a fare il massimo dei punti”.

La Juventus grazie al gol di Bremer ha ottenuto l’ultimo posto disponibile per le semifinali, e affronterà l’Inter, avversario della finale di Coppa Italia della scorsa edizione.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Nuova avventura per Cuper: ufficiale la sua nomina alla guida di una Nazionale

Pubblicato

:

Cuper

Si apre un nuovo capitolo nella carriera da allenatore di Hector Cuper. L’ex allenatore di InterValencia tra le altre è pronto ad una nuova esperienza che lo vedrà vestire i panni da ct di una nazionale per la quinta volta in carriera.

È infatti ufficiale il suo approdo sulla panchina della Siria, così come comunicato dai vertici della Federcalcio siriana. Cuper aveva chiuso la sua ultima esperienza da allenatore lo scorso agosto, dopo la fine della parentesi sulla panchina della nazionale della Repubblica Democratica del Congo. Oltre a svariate esperienze da allenatore sulle panchine di squadre di club, tra cui spiccano le 109 panchine nella Milano nerazzurra a cavallo tra il 2001 e il 2003, l’argentino conta una lunga esperienza da consulente tecnico di diverse nazionali. La prima panchina internazionale assoluta risale al 2008 in qualità di ct della Georgia. Da lì in poi diverse nazionali si affideranno alle sue capacità, come testimoniato dagli incarichi alla guida di Egitto, Uzbekistan e la già citata Repubblica Democratica del Congo.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969