Connect with us

La nostra prima pagina

Inter, ora hai un cervello

Pubblicato

:

Inter

Nelle ultime stagioni l’Inter ha palesato l’assenza di una principale mente pensante. Sia in società, sia soprattutto sul campo. A centrocampo, la zona nevralgica per definizione, è sempre mancato un vero e proprio punto di riferimento, l’uomo che si prendesse la responsabilità di iniziare l’azione e dare una mano ai compagni in difficoltà in fase di impostazione. In poche parole, il cervello della squadra. Banega, vuoi per discontinuità propria, vuoi perché inghiottito dalla confusione nerazzurra, non è riuscito a pieno in questo compito.

Ecco perché l’acquisto (imminente) di Borja Valero potrebbe essere un turning point non indifferente.

IL LASCITO ALLA VIOLA

Esultanza di Borja Valero dopo un gol all’Atalanta (2015/2016)

Partiamo innanzitutto dal lascito dello spagnolo a Firenze. Borja Valero è un giocatore che i tifosi gigliati hanno amato per qualità, costanza e professionalità. Uno degli ultimi grandi profili rimasti nella Fiorentina, che man mano con gli anni ha visto partire i suoi migliori interpreti. E che forse continuerà a perderne, se Gonzalo Rodriguez non rinnoverà e Kalinic verrà ceduto al Milan. Ecco perché non sono mancati striscioni recanti insieme sia l’amore verso il centrocampista spagnolo sia il “disappunto” verso il dg Pantaleo Corvino.

Uno degli striscioni apparsi mercoledì, giornata dell’incontro Ausilio-Corvino

Un amore, ad ogni modo, ricambiato dallo stesso giocatore, che più di una volta ha dichiarato la sua intenzione di chiudere la carriera nel capoluogo toscano. La moglie, addirittura, si è fatta tatuare una sua miniatura stilizzata con la maglia della viola.

Il tatuaggio di Rocio Rodriguez, moglie di Borja Valero

Spessore del giocatore confermato anche dai numeri. 212 presenze, che ne fanno il quinto calciatore straniero con più apparizioni nella storia della viola, conditi da 17 gol e 44 assist. Per parafrasare Venditti, il gol non è mai stato il suo mestiere. Ma l’importanza di Borja Valero si misura principalmente nella sua capacità di assistenza e, soprattutto, nella sua costanza di rendimento. Essenziale, lineare ma mai banale nelle sue giocate, raramente lo spagnolo ha sbagliato l’approccio alla gara. Come dicevamo in apertura, un punto di riferimento.

ONNIPRESENTE

Ruoli ricoperti da Borja Valero nelle cinque stagioni trascorse alla Fiorentina (screenshot da Transfermarkt.it)

Un altro dei pregi di Borja Valero è quello di poter ricoprire diverse posizioni. Trequartista, interno, regista… fa poca differenza. Ed è anche per questo che per Spalletti potrebbe costituire un elemento decisivo, se non indispensabile. Il tecnico toscano, d’altronde, ha dimostrato con la Roma di sapersi destreggiare con diversi schieramenti e di poter cucire abiti del tutto nuovi, ma efficaci, ad alcuni interpreti, come Nainggolan. Non è un caso che il flirt dell’ex tecnico giallorosso allo spagnolo risalga già all’estate scorsa.

Ma al di là delle note da lavagnetta, lo spagnolo mostra di saper contribuire in tutte le parti del campo indipendentemente dalla sua collocazione. Che giochi davanti alla difesa o dislocato sulla trequarti, Borja Valero calamita palloni in ogni dove. In accordo con il profilo di leader del centrocampo che delineavamo poco fa.

Heatmap di Borja Valero in Napoli-Fiorentina, terminata 4-1 in favore dei partenopei (Screenshot da Whoscored.com)

Facile comprendere, allora, perché l’Inter abbia bisogno di questo tipo di giocatore. Capace di vestire i panni di regista e rifinitore nell’arco della stessa partita, è il collante ideale tra il centrocampo e l’attacco, tra fase di impostazione e conclusione. Una figura troppo spesso mancata ai nerazzurri, che in più occasioni sono apparsi spaccati tra i due reparti.

NUMERI A CONFRONTO

Ma in sintesi, Borja Valero costituirebbe davvero un sostanziale upgrade per il centrocampo nerazzurro? Sarebbe davvero in grado di brillare in ciò in cui tutti i suoi predecessori hanno fallito? Proviamo a rispondere con i numeri relativi alla scorsa Serie A, dai più immediati ai più elaborati.

Nella scorsa stagione lo spagnolo ha realizzato 1 gol e 10 assist, contribuendo al 17% delle realizzazioni della Fiorentina. Solo Hamsik, tra i centrocampisti (escludendo gli esterni offensivi), ha realizzato così tante assistenze. Banega, di cui idealmente lo spagnolo andrà a prendere il posto, ha realizzato 6 gol e 7 assist, contribuendo al 18% delle realizzazioni dei nerazzurri.

Per quanto riguarda la percentuale di passaggi riusciti, Borja Valero si colloca al decimo posto della classifica assoluta del campionato (89,5%). Tra i centrocampisti nerazzurri, sopra di lui si colloca solo Medel (90%), mentre Banega è alla posizione 65 (85,4%). Va sottolineata però la natura dei passaggi effettuati. Benché Medel si trovi, insieme ad altri elementi, al di sopra di Borja Valero in questa classifica, lo spagnolo ha una media di 2 passaggi chiave realizzati a partita. Il cileno, che ha chiaramente caratteristiche tecniche diverse (quasi opposte), ha una media di 0,2 passaggi chiave realizzati a partita. Per trovare un giocatore che abbia una simile percentuale di passaggi riusciti e di passaggi chiave a partita, dobbiamo scendere alla tredicesima posizione occupata da Hamsik (88,4% di passaggi riusciti, 10 assist e 2 passaggi chiave realizzati a partita).

Interessante anche il dato relativo alle palle recuperate. Borja Valero occupa la 66esima posizione di questa classifica con 79 palloni recuperati. Alla pari, di nuovo, con Hamsik (79), ha fatto meglio di Pjanic (59) e delle tre “controparti” nerazzurre Brozovic (63), Joao Mario (52) e Banega (41). A dimostrazione, ancora una volta, dell’importanza dello spagnolo in ogni zona del campo.

 

Come giudicare, dunque, questo acquisto? Meglio aspettare il verdetto del campo. Di certo è che, se l’operazione andrà in porto, l’Inter si assicurerà un elemento, sulla carta, di assoluto valore. Anche al di là della carta d’identità, che penalizza la brillantezza fisica ma non quella del cervello. E nel caso di Borja Valero, è un gran bel cervello.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Poco spazio per Fabregas: avventura al Como già in archivio?

Pubblicato

:

Fabregas

Cesc Fabregas potrebbe lasciare la Serie B dopo neanche una stagione. La sua avventura al Como potrebbe già terminare dopo soli 6 mesi. Tutto è nato con l’indiscrezione degli ultimi giorni, in cui secondo il Times, l’Inter Miami sarebbe interessata a Leo Messi. Tra gli obiettivi della compagine americana di proprietà di David Beckham ci sarebbe anche l’idea di Cesc Fabregas e Luis Suarez. Entrambi sono stati ex-compagni della Pulce al Barcellona. Il bomber uruguaiano è tutt’ora vincolato, dopo l’esperienza in patria al Nacional, per convincere la Pulce ad accettare la destinazione in MLSMentre Fabregas, attualmente, veste la maglai del Como in Serie B.

POCO MINUTAGGIO

Fabregas è arrivato la scorsa estate, nella grande campagna acquisti dei lariani, descritto come oggetto dei desideri. Ma lo spagnolo non ha mai convinto nelle sue prestazioni, tanto che ad oggi l’ex-calciatore del Barcellona ha totalizzato solamente 8 presenze, condite da un assist. Curiosamente, nel match di domenica scorsa al Sinigaglia, Fabregas non è era neanche presente tra i giocatori che si scaldavano durante la partita.

Vedremo se queste voci daranno il via a una trattativa per lo sbarco negli U.S.A. di Fabregas, con l’Inter Miami che sogna di riunire i tre grandi amici ed ex-compagni squadra.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Australia, il c.t. si gode la qualificazione: “Orgoglioso dei ragazzi”

Pubblicato

:

Tunisia-Australia

Con l’inaspettata vittoria contro la Danimarca, l’Australia è riuscita a strappare il pass per gli ottavi di finale a Qatar 2022. Un traguardo importantissimo che mancava addirittura dai Mondiali del 2006. Al termine della partita, il c.t. australiano, Graham Arnold, ha espresso tutta la sua soddisfazione: “Sono molto orgoglioso dei ragazzi per quanto fatto. Hanno messo in campo grande determinazione ed hanno giocato con grande mentalità. Abbiamo lavorato per quattro anni su questo”.

Ha poi però voluto mantenere alto il livello di concentrazione, spostando fin da subito l’attenzione sul prossimo turno: “Ora però non è il momento di celebrazioni. Pensiamo già alla prossima partita”. Adesso, per l’Australia, resta da scoprire solo quale sarà l’entità del prossimo avversario (la capolista del gruppo C).

Continua a leggere

Flash News

Turris-Fidelis Andria, formazioni ufficiali: Di Michele conferma i suoi

Pubblicato

:

Turris

Alle 21 scenderanno in campo allo stadio Liguori di Torre del Greco, Turris e Fidelis Andria, nel match valevole per la sedicesima giornata di Serie C – Girone C. I due allenatori hanno scelto gli undici titolari che si affronteranno a breve. Le due squadre cercheranno la vittoria per allungare la rispettiva striscia di vittorie consecutive.

LE SCELTE DI DI MICHELE E DOUDOU

Di seguito le formazioni ufficiali delle due squadre:

Turris (4-3-3): Perina, Manzi, Boccia, Frascatore, Contessa; Acquadro, Ardizzone, Gallo; Giannone, Longo, Leonetti.  All. Di Michele

Fidelis Andria (4-3-1-2): Savini, Ciotti, Dalmazzi, Zenelaj, Fabriani, Djibril, Arrigoni, Candellori, Pavone, Sipos, Bolsius. All. Doudou

Continua a leggere

Calciomercato

Cucurella fa sognare il Barcellona: “Sarebbe bello tornare”

Pubblicato

:

Cucurella

Continuano ad inseguirsi e moltiplicarsi le voci riguardo il futuro di Marc Cucurella. L’esterno spagnolo, acquistato la scorsa estate dal Chelsea, si è espresso riguardo un suo possibile ritorno al Barcellona. Infatti, Cucurella ha vestito il blaugrana in giovane età, tra il 2012 e il 2018.

Come dichiarato da lui stesso ai microfoni di Cat Radio, starebbe valutando il Barça come prossima tappa della sua carriera. “Se avessi la possibilità in futuro sarebbe molto bello tornare al Barça“.

I catalani tengono d’occhio l’attuale difensore del Chelsea. In futuro potrebbero seriamente prendere in considerazione l’idea di un ritorno in patria per Cucurella.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969