Connect with us

Flash News

Inter-Roma 1-2, le pagelle: molto bene Dimarco, Smalling decisivo

Pubblicato

:

Sassuolo-Roma

Inter-Roma ha riscaldato la cornice dello Stadio Giuseppe Meazza di Milano nel primo match clou dell’ottava giornata di Serie A. Gli uomini di Mourinho depredano il fortino nerazzurro e portano a casa la quinta vittoria in stagione. Per l’Inter arriva la quarta sconfitta in otto partite, la prima in casa, ma la terza maturata da situazioni di vantaggio.

L’Inter la sblocca a ridosso della mezz’ora sull’asse tutto italiano Barella-Dimarco, con il laterale, che fulmina Rui Patricio sul suo palo. Dybala trova il pareggio con una bella conclusione di mancino sul palo più vicino, sfruttando un cross di Spinazzola, che attraversa tutta l’area. Alla mezz’ora della ripresa Smalling incorna il gol decretante la vittoria. Alla luce di questo risultato e di quanto visto in campo, proponiamo le pagelle di Inter-Roma.

LE PAGELLE DELL’INTER

Handanovic 5: Dopo un primo tempo molto positivo, crolla in occasione del gol di Dybala. Colpevolmente immobile sulla rete di Smalling.

Skriniar 5: Si perde il suo collega di reparto Smalling sul gol, che consegna il vantaggio definitivo alla Roma. La partita dello slovacco è da senza infamia e senza lode ed è influenzata negativamente da questo errore.

Acerbi 6.5: Autorevole comandante della linea difensiva nel primo tempo, si fa vivo con frequenza anche in attacco.

Bastoni 6: Grave errore sulla mancata copertura in occasione del gol di Dybala. Nel secondo tempo è monumentale in più occasioni su Zaniolo e Abraham. (dall’ 81′ Gosens s.v.)

Dumfries 5.5: Non particolarmente lucido e poco efficace sulla fascia destra, dove viene sovrastato nel duello contro Spinazzola (dall’ 81′ Bellanova s.v.)

Barella 6.5: Confeziona la palla verticale che vale l’assist per l’1-0 di Dimarco. Garantisce sostanza in mezzo al campo e muscoli sulle palle sporche.

Asllani 5.5: Soffre il peso dell’esordio stagionale in un big match di questo livello. Sbaglia palloni preziosi, ma continua a proporsi con grande entusiasmo. Sfiora il gol che avrebbe potuto indirizzare la partita a favore dei nerazzurri. (Dal 77′ Mkhitaryan 6: Entra in campo per far valere la sua esperienza nella sua prima da ex. Il numero di palloni giocabili che riceve si contano sulle dita di una mano).

Calhanoglu 6.5: Il più ispirato dei tre centrocampisti nerazzurri. Va vicino al gol su punizione e, in generale, è un pericolo costante per tutta la sua partita. (Dal 78′ Correa 5.5: Inzaghi lo getta in campo per cercare di sparigliare le carte. Il Tucu fa poco e non incide come ci si aspetta).

Dimarco 7: Sblocca il risultato, proseguendo il suo periodo di forma esaltante dopo le uscite con la nazionale con un inserimento velenoso. Il migliore dei suoi. (Dall’ 88′ Carboni s.v.)

Lautaro Martinez 6: Partita di lotta e sacrificio. Per circa un’ora appare poco concreto, poi sale in cattedra e si infila negli spazi lasciati dalla difesa dei capitolini; tuttavia, resta a secco.

Dzeko 5: Parte subito molto bene, sentendo il profumo del “gol dell’ex”. Col passare dei minuti si spegne, in quanto annullato dai tre centrali della Roma.

LE PAGELLE DELLA ROMA

Rui Patricio 5: Ha grandi colpe sul gol di Dimarco, dove poteva fare sicuramente di più.

Mancini 6: Duella per tutta la partita contro Lautaro Martinez, riuscendo ad avere la meglio. Soffre le fiammate del Toro, ma nel complesso ne esce meglio.

Smalling 7: Largamente il migliore dei giallorossi. Impeccabile nella sua area di rigore, decisivo e letale in quella avversaria. Questo Inter-Roma ha una sua firma enorme.

Ibanez 6.5: In fase difensiva è forse il migliore del terzetto difensivo. Sul suo lato l’Inter non riesce mai a sfondare.

Celik 5: La colpa maggiore sulla rete del vantaggio nerazzurro è la sua. Il turco concede troppo spazio a Dimarco. In attacco poco incisivo.

Cristante 5.5: Poco lucido in alcune situazioni, che richiedevano nervi saldi e attenzione. Soffre particolarmente le sovrapposizioni di Dimarco sulla sinistra.

Matic 6: Fa valere la sua esperienza in una partita gestita con coscienza, caparbietà e attenzione.

Spinazzola 6.5: Continua spina nel fianco per la catena di destra dell’Inter. Attacca costantemente l’area avversaria e trova l’assist per il pareggio di Dybala.

Zaniolo 5.5: Nel corso del match si trova a duellare con tutti e tre i centrali avversari, senza riuscire mai a sfondare. Positivo negli spazi che crea per i compagni. (Dall’86’ Belotti s.v.)

Pellegrini 6.5: Da lui ci si aspettavano le giocate da fuoriclasse; invece conduce una partita di coscienza e consapevolezza. Disegna la parabola, che conduce al gol di Smalling. (Dall’ 81′ Camara s.v.)

Dybala 6.5: inizialmente appannato nel ruolo da “falso nove“, quando allarga il raggio d’azione ritrova respiro. Benedice il suo primo Inter-Roma con una rete spettacolare. Lascia il campo prima dell’ora di gioco. (Dal 58′ Abraham 6: Inizialmente Mourinho lo lascia fuori, per poi concedergli una buona mezz’ora. Sfiora due volte la rete sotto porta. Tuttavia, non riesce mai a concretizzare perchè poco lucido).

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Nainggolan è sicuro: “Penso che farò una cosa per il futuro”

Pubblicato

:

Nainggolan

Radja Nainggolan, centrocampista belga, in forza all’Anversa, è tornato a parlare del suo futuro al podcast Mid Mid Mondial. L’ex giocatore dell’Inter è in totale rottura con il club belga, dopo essere stato messo fuori rosa per aver fumato una sigaretta elettronica in panchina. Nainggolan non vede l’ora che arrivi gennaio, in quanto non vuole ricongiungersi più ai suoi compagni. Questo è il messaggio che fa passare nel corso dell’intervista concessa. Ma non solo.

Questi ha parlato non solo del suo futuro, ma anche di come viene trattato in Belgio: “Non so cosa mi offrirà il futuro, ma penso che andrò via dal Belgio il prima possibile. Sto vivendo la stessa vita che ho fatto in Italia per 17 anni: tuttavia, qui è tutto è ingigantito e vengo additato come un cattivo ragazzo. Tutto poteva essere gestito in modo diverso. Vedremo cosa accadrà a gennaio, perché sono alle dipendenze dell’Anversa”. Il ninja desidera, quindi, andarsene dall’Anversa. Infatti, il centrocampista classe 1988 vuole tornare ad essere protagonista in campo e non vuole più essere indicato come il cattivo ragazzo. Cosa che succede in Belgio.

Continua a leggere

Calciomercato

Il rinnovo di Castrovilli vive una fase di stallo: la situazione

Pubblicato

:

Castrovilli

Gaetano Castrovilli, centrocampista della Fiorentina, dopo essersi infortunato nel match dell’aprile scorso contro il Venezia, è tornato ad allenarsi in gruppo e potrà essere l’asso nella manica per la formazione viola. Questo status gli sarà garantito solo con un rinnovo di contratto, che dovrà essere ratificato ufficialmente, come afferma l’edizione fiorentina de La Repubblica.

L’attuale accordo con il centrocampista viola scadrà nel 2024. Tale questione potrebbe diventare centrale nei pensieri dei dirigenti della Fiorentina: il tema dovrà essere affrontato nel corso della prossima estate e dovrà necessitare di una fumata bianca, che non è ancora arrivata. I due milioni di euro, offerti a marzo, potrebbero essere riconsiderati nell’ottica di una nuova proposta da mettere sul piatto.

Continua a leggere

Calciomercato

UFFICIALE – L’Udinese annuncia il rinnovo di Silvestri: i dettagli

Pubblicato

:

Udinese, Silvestri rinnova il contratto

Marco Silvestri, portiere classe 1991 dell’Udinese, ha rinnovato con il club friulano fino al 30 giugno 2025. Questo prolungamento è il giusto premio di una prima parte di campionato importante. Infatti, se la squadra di Sottil si trova ottava in classifica, gran merito è proprio del portiere emiliano.

Ecco il comunicato dei bianconeri: “Marco Silvestri e l’Udinese insieme fino al 30 giugno 2025. Il nostro numero 1 ha prolungato il contratto che lo lega al Club per un’ulteriore stagione sportiva. La società è lieta di proseguire il percorso professionale con Marco che, in questi due anni, si è subito consacrato come un punto di riferimento dell’Udinese a suon di grandi prestazioni”.

Continua a leggere

Flash News

Cristiano Ronaldo in dubbio per la Corea del Sud: l’annuncio di Fernando Santos

Pubblicato

:

Portogallo

Dopo l’ufficialità del Mondiale finito per Nuno Mendes, il Portogallo è in ansia per le condizioni di Cristiano Ronaldo. L’asso portoghese, infatti, è in dubbio per la gara contro la Corea del Sud, match valevole per la terza ed ultima giornata del girone H dei Mondiali. Ad annunciarlo è stato il ct del Portogallo, Fernando Santos: “Non so nemmeno se è al 50%. Vedremo se si allenerà normalmente“. 

Fernando Santos non ha, però, specificato quale sia il problema di Cristiano Ronaldo, sceso in campo da titolare nelle precedenti due partite di questo Mondiale. Il Portogallo è già sicuro del passaggio del turno e ha un buon margine in termini di differenza reti sul Ghana, impegnato contro l’Uruguay. La sensazione è che non verranno corsi rischi, in modo da avere CR7 per gli ottavi di finale.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969