Oggi si è recuperata Inter-Sassuolo, la partita del 28° turno di campionato, match che era stato rinviato per il focolaio in casa nerazzurra. Gli uomini di Antonio Conte hanno vinto per 2-1 grazie ai gol di Lukaku e Lautaro. La capolista ha così messo un altro mattoncino per la conquista dello scudetto.

Il Sassuolo non ha demeritato, ma ha lasciato troppo spazio per i contropiedi interisti, che vanno a nozze con questo tipo di partite.

  LE PAGELLE DELL’INTER

HANDANOVIC 6: Inoperoso se non per qualche tiro dalla distanza. L’unica potenziale parata importante viene annullata dal salvataggio di Skriniar su Boga.

SKRINIAR 7: Monumentale. Salva sull’ala ivoriana in modo strepitoso, ma non è l’unico intervento degno di nota.

DE VRIJ 6: L’azione parte spesso da lui in fase di impostazione, ma in fase difensiva non è messo sotto pressione.

DARMIAN 6: Discorso simile al centrale olandese. Accompagna saltuariamente il gioco con delle sortite offensive.

HAKIMI 5,5: Quando parte è un treno sulla sua fascia. Però oggi, nonostante le diverse occasioni, non è lucidissimo in alcuni frangenti, come sul gol di Traore.

BARELLA 5,5: Sbaglia diversi palloni non da lui e sembra non in una condizione ottimale. Rimedia anche un giallo che gli farà saltare il prossimo match e che lo limita molto.

ERIKSEN 6: Tocca pochissimi palloni e si vede veramente poco se non per un gran lancio. (Dal 59° Sensi 6: Non fa molto più del compagno.)

GAGLIARDINI 6: Partita operaia come spesso gli capita, senza infamia e senza lode. (Dal 70° Vecino: s.v.)

YOUNG 6,5: Nel primo tempo annichilisce il suo diretto avversario. Dribbla costantemente Toljan e fornisce l’assist per il primo gol di Lukaku. Cala nella ripresa.

LAUTARO 7: Nella prima frazione ha poche occasioni, ma gioca divinamente di sponda. Segna il 2-0 in contropiede in un momento di difficoltà per i nerazzurri. ( Dal 77° Sanchez 6: Entra con voglia, ma sbaglia un gol facile)

LUKAKU 8: E’ in una condizione psico-fisica straripante. Sigla il gol del 1-0 di testa e serve l’assist per il gol del Toro. Ma è anche fondamentale nei calci d’angolo a sfavore e spalle alla porta per far salire la squadra.

CONTE 6,5: La sua Inter ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo. Attende il Sassuolo nella propria metà campo e quando può riparte facendo malissimo ai neroverdi.

LE PAGELLE DEL SASSUOLO

CONSIGLI 6: Non deve compiere interventi decisivi, se non per qualche uscita. Incolpevole sui gol.

TOLJAN 5,5: Si fa sverniciare da Young per tutto il primo tempo. In fase offensiva non è incisivo e non riesce quasi mai a saltare il diretto avversario. ( Dal 75° Haraslin: s.v.)

CHIRICHES 5: Rischia moltissimo in alcuni disimpegni. Perde Lukaku sull’1-0 e sul secondo gol non riesce a fermare lo stesso attaccante belga. ( Dal 90° Karamoko. s.v.)

MARLON 5,5: Tocca tantissimi palloni nel primo tempo e fa partire l’azione. Non ha colpe sul primo gol, ma sul secondo lascia tantissimo spazio a Lautaro che ne approfitta.

ROGERIO 5,5: Non fa nulla di particolarmente sbagliato, ma Hakimi lo supera quasi sempre. Per sua fortuna il marocchino oggi è impreciso. ( Dal 75° Kyriakopoulos: s.v.)

M.LOPEZ 6: La squadra si affida a lui nei momenti complicati e lui non si tira indietro. Cerca qualche verticalizzazione ma senza precisione e perseveranza.

P.OBIANG 6: Dovrebbe giocare vicino all’ex Marsiglia, ma spesso si trova a ridosso dell’area nerazzurra. Prova diversi tiri in porta e sfiora il gol a inizio partita.

BOGA 5,5: Cerca di puntare spesso i difensore interisti per sfruttare il suo meraviglioso dribbling, ma salta poche volte l’uomo. Pesa sulla valutazione il gol sbagliato sul finire del primo tempo. ( Dal 80° Oddei 6: Entra bene in partita.)

DJURICIC 6: Gioca tra le linee e molte delle azioni offensive del Sassuolo passano dai suoi piedi. Però raramente riesce a trovare l’imbucata decisiva.

H.TRAORE 6,5: Partita non straordinaria la sua, ma mette in apprensione i difensori nerazzurri con la sua agilità. Ha il merito di segnare un gran gol che riapre il match.

RASPADORI 6,5: Cerca spesso la profondità, ma viene servito poco e male. Duetta benissimo con tutta la trequarti e offre ottime sponde ai compagni. Mette diversi buoni palloni in area grazie ai piazzati. Da tenere d’occhio.

DE ZERBI 6: La sua squadra non demerita e gioca una buona partita, tenendo il pallino del gioco per molto tempo. Perde la partita nei contropiedi, ma questo Lukaku è infermabile per chiunque.

(Fonte immagine in evidenza: skysport.it)