Connect with us
Ismael Gharbi, il talento del PSG che ha stupito Lionel Messi

Generico

Ismael Gharbi, il talento del PSG che ha stupito Lionel Messi

Pubblicato

:

gharbi

La carriera di un giovane calciatore può essere segnata da episodi particolari, singolari momenti che permettono di incrementare il talento e diventare un grande calciatore. A tal proposito l’incontro e l’allenamento quotidiano con grandi campioni può offrire un importante esempio da seguire in prima persona, per limare anche quegli aspetti extra-calcistici indispensabili per la crescita.

Vari consigli sulle abitudini alimentari, sull’intensità da mettere in pratica negli allenamenti per gestire al meglio il proprio corpo oppure un’appurata indicazione tattica possono contribuire esponenzialmente al percorso calcistico. Tutto ciò assume un valore notevolmente più rilevante quando il giovane calciatore si trova di fronte ad uno dei calciatori più forti della storia.

L’INCONTRO CON IL PIÙ GRANDE

L’episodio capitato in estate al talento che oggi è il protagonista della rubrica “Un futuro da Diez e lode” è particolarmente commovente e toccante. Ismael Gharbi, giovanissimo calciatore del Paris Saint Germain, durante un allenamento si è trovato dinanzi al suo idolo indiscusso, Lionel Messi.

Era il primo allenamento del fenomeno argentino con la nuova squadra, ed era intento a salutare i suoi nuovi compagni. Ad un certo punto un emozionato Gharbi, accompagnato affettuosamente dal mister Mauricio Pochettino, in punta di piedi gli si avvicina per presentarsi. Ai limiti del coraggio e della tenerezza, il giovanissimo gli dice in spagnolo “Se hai bisogno di qualcosa, io sarò qui per te“, accompagnate da un timido sorriso. La pulga ovviamente ha apprezzato il nobilissimo gesto e gli ha risposto con un caloroso abbraccio, indelebile nella memoria di Gharbi.

PRIMI PASSI

Ismael Gharbi è nato il 10 aprile 2004 a Parigi ed ha discendenze tunisine. La sua carriera iniziò nel 2010 nel Paris FC, dove cominciò a dare del “tu” al pallone. Nel 2016, a soli 12 anni, entrò a far parte dell’Accademia del Paris Saint Germain. Non fu affatto semplice farsi strada in un ambiente così competitivo in quanto occorrevano spalle larghe e determinazione, aspetti che hanno permesso a Gharbi di proseguire il suo percorso nelle giovanili nel club.

Importante chance per mettersi in mostra fu l’Alkass International Cup 2020, un torneo annuale di calcio Under 17 ospitato a Doha, in Qatar, che riunisce alcune delle migliori squadre di club U17 di tutto il mondo. Il rendimento del Paris Saint Germain, che si classificò al terzo posto, fu soddisfacente, e Gharbi si rese protagonista mettendo a segno 5 gol. Herve Guégan, l’allenatore della squadra, elogiò la sua eccellente tecnica ed il buon tempismo nei passaggi.

La sua crescita non passò inosservata ai vertici del club tanto che, nell’aprile 2021, mister Pochettino lo convocò in prima squadra in occasione del match di Champions League contro il Bayern Monaco, valevole per l’andata dei quarti di finale.

SOGNANDO UN POSTO IN PRIMA SQUADRA

Particolarmente importante è stato il ritiro precampionato vissuto quest’anno con la prima squadra, nel quale ha stupito compagni e staff per tenacia e qualità. Nell’amichevole contro Le Mans, vinta 4-0 dal PSG, ha anche trovato il gol: in seguito ad una giocata in velocità di Hakimi, ha sfruttato il suo preciso assist per battere il portiere avversario con una potente conclusione; nella stessa partita ha colpito anche un palo con un destro piazzato.

Questa stagione la sta vivendo a cavallo tra l’Under 19 e qualche convocazione in prima squadra. L’esordio tra i “grandi” è arrivato ad agosto, nel Trophée des Champions contro il Lille: all’81’, con il numero 35 sulla schiena, è entrato in campo al posto di Kalimuendo, giovane attaccante (classe 2002) del PSG, attualmente in prestito al Lens.

“È un sogno fin da bambino iniziare a giocare con i professionisti, soprattutto con la mia squadra del cuore, un grande orgoglio. La mia integrazione è stata molto buona, tutti mi hanno fatto sentire il benvenuto. Mi trovo molto bene qui”.

Nel mese di dicembre Pochettino gli ha concesso un altro spezzone in Coupe de France contro il Feignes, entrando in campo al 64’ al posto di Eric Junior Dina Edimbe (centrocampista classe 2000). Invece con l’Under 19 sta vivendo una stagione fantastica. I ragazzi di mister Zoumana Camara stanno dominando il Championnat National U19, con 7 punti di vantaggio sulla seconda, e si sono classificati al primo posto nel girone di Youth League (14 punti in 6 partite). Gharbi ha anche siglato un gol nel match contro il Red Bull Lipsia.

È tra gli elementi di maggior valore della nazionale francese U18, con la quale ha messo a segno 3 reti in 3 presenze. Di spessore fu la sua prestazione contro l’Italia nel Tournoi International de Limoges, arricchita da una doppietta.

Attualmente il Paris Saint Germain è a lavoro per prolungargli il contratto, in scadenza a fine stagione.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Ismael Gharbi è un calciatore versatile: predilige giocare sulla trequarti, ma all’occorrenza può essere schierato anche nei 3 di centrocampo o in una posizione più avanzata. Ciò che lo contraddistingue è il pregiato controllo palla orientato alla ricerca dello spazio. Ama fraseggiare nello stretto, scambiando rapidamente palla con i suoi compagni, ma non disdegna la giocata lunga e le verticalizzazioni. La sua visione di gioco è accompagnata da un’importante rapidità d’esecuzione.

Tende frequentemente ad abbassare il proprio raggio d’azione per non dare punti di riferimento e provocare confusione agli avversari; in tal modo è in grado di trovare la posizione maggiormente congeniale per imbucare gli attaccanti con tocchi calibrati al millimetro.

Gharbi è il classico trequartista che necessita di una certa libertà tattica per potersi spostare nelle più svariate zone di campo. Sfodera il suo dribbling stretto in maniera sfacciata e spavalda per superare le marcature dei centrocampisti avversari. I suoi pregiati colpi di tacco non sono mai superficiali, ma hanno l’intento di mandare fuori giri il posizionamento avversario e di velocizzare la manovra. Dal limite dell’area tenta spesso la conclusione, risultando efficace anche con il piede debole.

SULLE ORME DI UN SUO COMPAGNO DI SQUADRA

Al momento la struttura fisica rappresenta il suo tallone d’Achille. A causa della corporatura esile e minuta potrebbe avere difficoltà contro avversari dal fisico prestante; tuttavia, affinando altri aspetti come l’intelligenza tattica e la qualità individuale potrebbe compensare adeguatamente tale gap. A tal riguardo importantissimi saranno i consigli di un suo compagno di squadra, Marco Verratti, che è diventato un professore del centrocampo nonostante la struttura fisica.

Fonte immagine di copertina: diritto Google creative commons

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Generico

Nessun aumento di capitale fino al 2025 per la Juventus

Pubblicato

:

Tifosi bianconeri

Come è noto, sono giorni difficilissimi in casa Juventus. I risultati sul campo latitano, l’unica gioia in Coppa Italia, e e la situazione societaria, se vogliamo, è messa ancora peggio. Dopo i 15 punti revocati, i bianconeri temono nuove sanzioni, ma bisogna comunque rispondere sul campo e restare concentrati. Nel frattempo in casa Juve si analizza anche il capitale da investire.

Come riporta Tuttosport, nelle scorse ore la Juventus ha diffuso il documento che spiega come fino al termine della stagione 2024-2025 non siano previsti ulteriori aumenti di capitale. Piove sul bagnato a via Druento.

 

 

Continua a leggere

Flash News

Ultim’ora Milan: Ismaël Bennacer salterà il derby contro l’Inter

Pubblicato

:

Milan

Pessima notizia per il Milan. Come evidenziato dagli esiti degli esami svolti questo pomeriggio, Ismail Bennacer salterà il derby contro l’Inter. Come riportato da Antonio Vitiello, la risonanza magnetica ha evidenziato una lieve lesione muscolare al bicipite femorale della gamba sinistra.

Ora l’algerino verrà rivalutato settimana prossima e punterà a rientrare entro il match di Champions contro il Tottenham. Salgono le quotazioni di Krunic per un posto da titolare domenica sera.

Continua a leggere

Champions League

Mbappé va ko: il comunicato lo esclude dalla sfida contro il Bayern

Pubblicato

:

Mbappé

Kylian Mbappé si ferma per infortunio. Il fuoriclasse del PSG ha accusato un problema muscolare durante la sfida contro il Montpellier, da cui è dovuto uscire anzitempo. Oggi il francese si è sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato una lesione muscolare, che, di fatto, lo esclude dagli ottavi d’andata contro il Bayern Monaco in Champions League. Di seguito, riportiamo il comunicato della società parigina, che annuncia come Mbappé sarà out per tre settimane:

Dopo essere stato sottoposto ad esami, Kylian Mbappé ha riportato un infortunio alla coscia sinistra a livello del bicipite femorale. Dovrebbe restare fermo per tre settimane. Oggi verranno effettuati altri test per Sergio Ramos

Continua a leggere

Calciomercato

La Rassegna Social del Diez – Enzo al Chelsea, impresa Cremonese!

Pubblicato

:

Punto d’informazione, di impressioni e passioni condivise, i social network oggi più che mai raccontano le emozioni dei tifosi. Numero Diez vi presenta la rassegna dedicata ai più importanti messaggi della giornata di ieri.

 

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969