Dove trovarci

Italia-Belgio, ci saranno Hazard e De Bruyne?

L’ottavo di finale di ieri sera disputato a “La Cartuja” di Siviglia ha decretato l’avversaria dell’Italia nei quarti di finale di Euro 2020. Sarà il Belgio ad affrontare gli azzurri venerdì sera a Monaco di Baviera. I “Diavoli rossi” eliminano per 1-0 i campioni d’Europa in carica del Portogallo di Cristiano Ronaldo che abdicano così dopo il trionfo di 5 anni in Francia. In casa Belgio però c’è apprensione per le condizioni di Kevin De Bruyne e Eden Hazard; entrambi sono usciti dal campo acciaccati nel confronto contro i lusitani e a serio rischio per la sfida contro gli azzurri.

COSA E’ SUCCESSO?

Il confronto tra Portogallo e Belgio non ha emozionato dal punto di vista dei gol bensì dalla fisicità con cui le due squadre hanno affrontato il match. Nel secondo tempo la partita si è ulteriormente inasprita, soprattutto con i portoghesi che più volte sono stati protagonisti di brutti falli. Uno di questi è avvenuto al 46′ quando Palinha entra da dietro in scivolata su De Bruyne. Il centrocampista Belga, reduce peraltro già da un infortunio, è costretto ad abbandonare il campo. Viste le smorfie di dolore durante l’abbandono del terreno di gioco, il recupero completo di De Bruyne per la sfida con l’Italia è a forte rischio. Situazine che preoccupa e non poco il CT belga Roberto Martinez, che verso la fine del match ha dovuto cambiare anche Eden Hazard. Il centrocampista del Real Madrid ha infatti chiesto la sostituzione toccandosi la coscia destra. Hazard nelle ultime due stagioni ha riscontrato una lunga serie di infortuni, e anche l’uscita di ieri sera non fa presagire bene per il proseguo di questo torneo

De Bruyne dolorante a terra dopo il fallo subito da Palinha (Pic by: La Gazzetta dello Sport)

QUANTE SEPERANZE PER L’ITALIA?

Dopo la vittoria del Belgio la domanda più frequente è “L’Italia può vincere contro il Belgio?”. Bisogna partire dal presupposto che i “Diavoli Rossi” sono i favoriti. Loro sono primi del ranking Fifa, hanno giocatori che probabilmente hanno più esperienza nei palcoscenici internazionali, ma soprattutto sono arrivati alla loro ultima grande occasione di vincere un trofeo con questa generazione d’oro. Gli azzurri non dovranno partire per vinti e dovranno giocare dando il massimo. L’obiettivo deve essere quello di non avere rimpianti a fine partita, consapevoli di aver dato tutto. Ovviamente anche senza De Bruyne e Hazard i “Diavoli rossi” sono una formazione temibile, ma qualora le due stelle del firmamento belga dovessero effettivamente saltare il match di Venerdì, le speranze dell’Italia aumenterebbero sensibilmente. Si attendono ulteriori sviluppi…

Eden Hazard che esce dolorante dal campo nel match contro il Portogallo (Pic by: fanpage.it)

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Archivio generico