Dove trovarci
Italia

Calcio Internazionale

Italia, cambia una regola per i playoff di Qatar 2022?

Italia, cambia una regola per i playoff di Qatar 2022?

L’Italia, dopo aver pareggiato per 0-0 contro l’Irlanda del Nord a Belfast, è costretta a giocarsi le ultime chance per giocare il Mondiale del prossimo anno a marzo nei playoff. Fatale, in questo senso, il rigore sbagliato di Jorginho che poteva regalare agli azzurri i 3 punti contro la Svizzera, la quale poi si è qualificata come prima del girone.

SI CAMBIA UNA REGOLA

Una regola oggetto di discussione in queste ore in vista dei playoff riguarda le diffide. Il regolamento prevede che i playoff fanno parte della fase preliminare delle qualificazioni, motivo per cui chi è attualmente diffidato con un’ammonizione in semifinale salterebbe l’eventuale finale, partita decisiva per la qualificazione a Qatar 2022. Ciò risulta essere assai dannoso per le nazionali coinvolte allo spareggio e proprio per questo si sta pensando di cambiare la regola.

 

La richiesta fatta da alcune nazionali, secondo alcune indiscrezioni, è stata accolta dalla Uefa. Ora si dovrà esprimere la Fifa: se darà parere positivo, i cartellini gialli ottenuti nei match di qualificazione potrebbero essere cancellati. Ovviamente questa sarebbe un’eccezione da parte della federazione internazionale che in modo esclusivo potrebbe concedere tale possibilità.

Ciò, se succedesse, andrebbe in assoluto favore all’Italia, che ha ben 10 giocatori diffidati, ovvero: Federico Chiesa, Federico Bernardeschi, Lorenzo Insigne, Matteo Pessina, Nicolo Barella, Gianluigi Donnarumma, Giorgio Chiellini e Lorenzo Pellegrini. Insomma, tutti giocatori di grande importanza per la formazione di Roberto Mancini.

LA SITUAZIONE DELLE ALTRE NAZIONALI

Nella medesima situazione dell’Italia ci sono altre squadre squadre, come la Svezia, la Polonia e la Macedonia del Nord. In particolare, chi detiene il record assoluto è la Turchia con ben 13 calcatori diffidati ma anche le altre non sono da meno. Infatti, tutte le squadre ai playoff contano dei diffidati: il Portogallo di Cr7 ne conta sei, la Scozia otto. Verificando questi dati, la motivazione per effettuare tale richiesta è del tutto giustificata. Per la decisione c’è, però, poco tempo: dovrà arrivare entro il 26 novembre, data del sorteggio dei playoff mondiali.

Fonte immagine di copertina: diritto Google creative commons

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altro in Calcio Internazionale