Connect with us

Calcio Internazionale

Italia-Lituania 5-0: Kean e Raspadori calano la manita

Pubblicato

:

Italia

Al Mapei Stadium termina 5-0 la sfida tra Italia e Lituania.

Gli uomini di Mancini hanno spazzato via il fanalino di coda del gruppo C, grazie alla doppietta di Kean, all’autorete di Utkus, al gol di Raspadori e alla rete di Di Lorenzo, che permettono agli azzurri di giocarsi il tutto per tutto con la Svizzera per il primo posto nel girone.

Nonostante le pesanti mancanze di Insigne ed Immobile, l’Italia è riuscita ancora una volta ad imporsi, continuando la sua corsa verso Qatar 2022 anche con le seconde linee in campo.

Una prestazione nel complesso più che sufficiente di tutto il collettivo, ma andiamo a vedere nel dettaglio le pagelle degli azzurri:

Donnarumma: 6

Viene mai chiamato in causa durante la partita; unica parata al 10′ sull’unico tiro in porta di tutta la partita della Lituania.

Dal 45′ Sirigu: 6

Anche per lui stesso voto del compagno di reparto appena sostituito. Si mette i guanti solo per abitudine, dato che nel corso del secondo tempo non dovrà mai intervenire.

Biraghi:6

Meglio avanti che in copertura, utile sul pressing che ha, poi, scaturito il gol di rapina di Kean.

Dal 45′ Calabria: 6.5

Si rende autore di qualche buona discesa offensiva del terzino rossonero e di spunti interessanti; il tutto a dimostrazione del fatto di come Mancini sia ben coperto su quel lato. Suo anche un buon tiro dal limite, che ha trovato l’opposizione del portiere avversario.

Bastoni e Acerbi: 6.5

Partita tranquilla per i due centrali, non hanno mai vissuto alcun brivido per mano degli attaccanti lituani. Vigili e precisi in fase di impostazione, negli ultimi minuti commettono qualche errore, dettato dalla stanchezza.

Di Lorenzo: 7

Una prestazione attenta e ordinata viene impreziosita da un gol probabilmente neanche voluto, frutto di un errore di calcolo di uscita del portiere. Ormai punto fermo dell’undici titolare di Mancini, questo gol fortuito corona anche tutte le buone prestazioni fornite durante l’Europeo.

Cristante: 6.5

Tanti palloni toccati e movimenti giusti, senza alcuna sbavatura nel possesso. Utile nel chiudere le linee di passaggio quando alcuni suoi compagni erano ormai sulle gambe.

Jorginho: 7

Fa rimangiare qualche critica di troppo ai più per il rigore sbagliato contro la Svizzera. Sintonizza sin da subito la “radiolina Jorginho” sulle frequenze giuste, così da non sbagliare neanche un pallone e dirigere i compagni fino al momento della sua sostituzione.

Dal 60′ Castrovilli: 7

Fantasista per definizione, il numero 7 entra e convince fin da subito per la facilità mostrata nel saltare l’uomo. Con le sue movenze palla al piede, riesce a liberarsi degli avversari e a innescare bene Raspadori un paio di volte in area di rigore. Nel finale colpisce anche un palo con un buon destro dal limite.

Pessina: 6.5

L’atalantino resta inizialmente in ombra, entrando poco nelle trame offensive azzurre. Nella ripresa torna quello di Bergamo, inserendosi con i tempi giusti tra le linee della difesa avversaria e offrendo qualche buon pallone in avanti.

Kean: 8

Da esterno ha il compito di emulare Insigne nel puntare e rientrare sul piede forte, ma questa non è chiaramente la sua peculiarità. Autore di una doppietta, manda un segnale importante a Mancini per la rivalutazione delle gerarchie dell’attacco azzurro, candidandosi anche lui per un posto da titolare. All’11’ sfrutta uno scivolone difensivo e, da opportunista, punisce il portiere per l’1-o, mentre al 28′ viene cercato e trovato in area di rigore, e, con un piatto al volo, mette il pallone sotto la traversa. Nel secondo tempo perde un po’ di lucidità causa stanchezza; al 72′ esce tra gli applausi scroscianti del Mapei Stadium.

Dal 72 Berardi: s.v

Raspadori: 8.5

Esordisce sul terreno di “casa sua”; e con l’emozione di giocare la sua prima partita da titolare in maglia azzurra segna una “quasi” doppietta, impreziosendo la sua prestazione con molte giocate degne di nota. Fin dai primi minuti risulta essere centro nevralgico delle manovre offensive, trovando il gol del 2-0 su un tiro deviato ed il successivo tris, attraverso una conclusione sotto misura. Profilo peperino con il senso del gol, difende palla e la gestisce sempre molto bene; senza ombra di dubbio il migliore degli azzurri.

Bernardeschi: 7-

Si muove bene sull’esterno, convergendo sul sinistro ogni volta che ha l’opportunità. Fornisce l’assist per la doppietta di Kean con un pallone morbido dentro l’area piccola; ne potrebbe fornire tanti altri durante il match, ma in alcuni frangenti pecca di precisione.

Dal 60′ Scamacca: s.v

Immagine in evidenza presa da pixabay con diritti Google Creative Commons

 

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Brasile in apprensione, si ferma anche Alex Sandro per infortunio

Pubblicato

:

Alex Sandro

Continuano i problemi in casa Brasile, dopo gli infortuni di Neymar e Danilo, si aggiunge un altro calciatore alla lista, si tratta di Alex Sandro. La notizia è stata riportata dal medico della Selecao, Rodrigo Lasmar, che ha fatto il punto sui recuperi di Neymar e Danilo, aggiungendo alla lista il neo infortunato, Alex Sandro.

Queste le parole del medico del Brasile circa le condizioni del terzino sinistro della Juventus:

Alex Sandro ha avvertito dolore all’anca sinistra e non ha potuto proseguire la partita. Questa mattina è stato rivalutato. Abbiamo fatto fare una risonanza magnetica che ha mostrato una lesione muscolare all’altezza dell’anca sinistra. L’atleta non potrà giocare la prossima partita contro il Camerun e continuerà a essere curato in modo da poterlo recuperare il prima possibile”.

Oltre ad informare i media circa le condizioni fisiche di Alex Sandro, è stato fatto un report anche su Neymar e Danilo:

“Sono ancora in fase di recupero dall’infortunio alla caviglia, ognuno con un approccio diverso, in quanto infortuni diversi. Questo è importante da sottolineare. Neymar ha avuto un episodio di febbre che ora è sotto controllo e questo non interferisce con il processo di recupero della caviglia. Nel nostro incontro quotidiano con lo staff tecnico, abbiamo detto che questi tre atleti non saranno disponibili per la nostra prossima partita contro il Camerun”.

Sicuramente non è una situazione facile per il Brasile, che continua a perdere dei titolari inamovibili per infortunio. Al momento tutti e tre salteranno la sfida contro il Camerun, nella speranza di recuperare per gli ottavi di finale.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Onana saluta il Mondiale: “Non mi è stato permesso di giocare”

Pubblicato

:

Onana

Dopo la sorprendente esclusione dall’undici titolare di Camerun-Serbia, André Onana ha definitivamente lasciato il ritiro della sua nazionale a causa di una discussione con il CT camerunese Rigobert Song. Il portiere dell’Inter ha voluto fare chiarezza attraverso una lettera pubblicata sui suoi profili social:

Voglio esprimere il mio affetto per il mio Paese e per la Nazionale. Ieri non mi è stato permesso di aiutare il Camerun, come sempre fatto. Mi sono sempre comportato in modo da condurre la squadra al successo. Ho messo tutto il mio impegno e le mie energie per trovare soluzioni a una situazione che un calciatore spesso si trova ad affrontare, ma non c’è stata la volontà dall’altra parte. Alcuni momenti sono difficili da assimilare. Tuttavia rispetto e sostengo sempre le decisioni delle persone incaricate per il successo della squadra e del Paese. I valori che promuovo come persona e come giocatore sono quelli che mi identificano e che la mia famiglia mi ha trasmesso fin dall’infanzia. Rappresentare il Camerun è sempre stato un privilegio. La Nazione prima e per sempre”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Le formazioni ufficiali di Senegal-Ecuador

Pubblicato

:

DOVE VEDERE LA CERIMONIA DI APERTURA DI QATAR 2022 IN TV

Le formazioni ufficiali di Senegal-Ecuador, sfida decisiva per le sorti del Gruppo A dei Mondiali di Qatar 2022. I sudamericani sono al secondo posto a quota quattro punti, mentre gli africani sono a quota tre. Sarà dunque un vero e proprio spareggio per il passaggio del turno.

LE FORMAZIONI

Senegal; (4-3-3): E. Mendy; Sabaly, Koulibaly, A. Diallo, Jakobs; I. Gueye, Ciss; P. Gueye; I. Sarr, Dia, Ndiaye.

Ecuador; (4-3-3): Galindez; Preciado, Torres, Hincapie, Estupinan; Franco, Gruezo, Caicedo; Plata, Valencia, Estrada.

 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Olanda-Qatar, formazioni ufficiali: Depay titolare

Pubblicato

:

Olanda

Olanda-Qatar ed Ecuador-Senegal, entrambe le partite in programma alle ore 16, chiuderanno il girone A del Mondiale ed emetteranno i primi verdetti definitivi. La squadra di van Gaal deve centrare la vittoria per garantirsi il passaggio del turno agli ottavi di finale e il primo posto per sperare in un accoppiamento più morbido, mentre il Qatar vorrà evitare di lasciare la competizione con zero punti.

L’Olanda, dunque, conferma Noppert in porta e Timber in difesa al posto di de Ligt, mentre a centrocampo sarà de Roon ad affiancare l’inamovibile Frankie de Jong. In attacco ci sarà l’esordio dal primo minuto in questo Mondiale per Depay, supportato da Gakpo e Klaassen.

Olanda (3-4-2-1): Noppert; Timber, Van Dijk, Ake; Dumfries, De Roon, De Jong, Blind; Klaassen; Gakpo, Depay.

Qatar (5-3-2): Barsham; Mohammad, Pedro Miguel, Koukhi, Hassan, Ahmed; Al Haydos, Madibo, Hatem; Almoez Ali, Afif.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969