Connect with us

Flash News

Italia, Mancini e Bonucci sono senza peli sulla lingua: le loro parole

Pubblicato

:

Mancini

Domani, alle 20:45, al Meazza, l’Italia ospiterà l’Inghilterra, per un match valevole per il girone 3 della Lega A di Nations League.

L’Italia ci arriva con molto infortuni, tra cui quelli odierni di Tonali e Politano. Tuttavia tenterà in tutti i modi di portare a casa 3 punti per avere una possibilità di vincere il girone.

Stamattina, in un’intervista Mancini a Sky Sport ha parlato di alcuni temi come Tonali, Immobile e la difesa:

Abbiamo sempre cercato che la squadra giochi un buon calcio per arrivare poi alla vittoria. A giugno abbiamo gettato le basi per inserire ragazzi nuovi, che magari non hanno esperienza, ma hanno qualità. Mi aspetto di vedere un buon spirito e un buon gioco, poi proveremo a vincere”

Poi su Tonali:

“Non ha mai fatto nulla da quando è arrivato. Noi non l’abbiamo fatto allenare. Dubito possa giocare questa e la prossima”

Per quel che riguarda la difesa ha risposto con un “penso di sì” quando gli è stato chiesto se verrà confermata la difesa già vista nelle ultime apparizioni.

Ha poi aggiunto su Gabbiadini:

Io credo che a volte anche i giocatori debbano sentire la voglia di venire in Nazionale e starci in situazioni non semplici. Abbiamo chiamato Gabbiadini perché è un giocatore che si è ripreso

Ed ha concluso parlando di Ciro Immobile:

Lui ci tiene sempre. Sta male o sta bene cerca sempre di esserci, poi si impegna sempre. È un ragazzo d’oro. Ci sono giocatori che sentono tanto la maglia della Nazionale e speriamo che domani possa fare bene

Queste le parole del CT Roberto Mancini, ma nella giornata di oggi sono arrivate le parole anche di Capitan Bonucci, che ha parlato della gara di domani e delle sue sensazioni in Nazionale:

“Dopo la mancata qualificazione al Mondiale e le gare di giugno, con tanti ricambi, domani capiremo dove migliorare e in cosa. Non c’è gara migliore di questa per iniziare il percorso quando vengo in Nazionale mi rigenero ma non solo stavolta, è così da 12 anni a questa parte. Qui si respira aria fresca, si sta insieme a un gruppo per 10 giorni di fila. Al Mondiale del 2026 non ci penso, non è il mio obiettivo”. 

Si è poi espresso sulla mancata qualificazione al Mondiale:

“Nel calcio come nella vita si ha troppo la memoria corta e ci si focalizza su ciò che non va. Ingratitudine? Se fossero stati gli ultimi tempi mi sarei sorpreso… Ma è tutta la carriera così, non mi spaventa nulla. Ho vissuto nella vita momenti peggiori, non mi spaventa ormai più nulla”. 

Ha poi aggiunto sulle critiche dei tifosi:

Chi fischia un giocatore della nazionale italiana per me è una persona senza cervello, in quel momento il giocatore rappresenta tutta la Nazione e anche chi sta fischiando… Non vedo perché debba essere fischiato Donnarumma che ha solo fatto una scelta, non è stato il primo a essere fischiato e non sarà l’ultimo. Dobbiamo crescere dal punto di vista culturale, domani ci aspettiamo un San Siro carico“.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

“Inzaghi ha detto una frase che non può permettersi neanche Ancelotti”: duro attacco all’allenatore

Pubblicato

:

Inzaghi

Il giornalista di Mediaset Marco Barzaghi, in un video pubblicato su YouTube, ha detto la sua riguardo il momento che sta vivendo l’Inter e, in modo particolare, riguardo la situazione delicata che vede come protagonista Simone Inzaghi.

Ecco le parole:

“C’è una dichiarazione fuori contesto che ha dato fastidio a proprietà e dirigenza, quella di venerdì: determinate cose penso non le possano dire neanche Klopp e Ancelotti. Nessuno di loro, neanche Mourinho, ha la presunzione di dire una cosa del genere in un momento così di difficoltà: chiaro che l’obiettivo fosse dare la scossa e farsi vedere forte a dispetto di tutte le voci. Però a nessuno sono piaciute quelle dichiarazioni, né a Zhang né alla dirigenza“.

La dichiarazione a cui fa riferimento il giornalista è quella rilasciata nella conferenza stampa prima del match con la Roma:

“La società è sempre presente a supportare in ogni momento. Dove alleno io aumentano ricavi, dimezzano le perdite e aumentano i trofei“.

Continua a leggere

Flash News

L’Atalanta batte un nuovo record: non era mai successo in Serie A

Pubblicato

:

Quali squadre hanno fatto più punti in trasferta in Serie A

L’Atalanta schianta la Fiorentina con la rete di Lookman dopo una bella giocata di Muriel. Il gol, confezionato dal colombiano e scartato dall’inglese, non è valso solo la vetta della classifica alla Dea, ma anche un nuovo record.

La squadra di Gasperini non è nuova a primati, ma questo fa particolare rumore, soprattutto dopo la scorsa deludente stagione. L’assenza di impegni infrasettimanali e un gioco rinnovato stanno giovando ai bergamaschi, che condividono il primo posto nel tabellone con il Napoli.

Il dato importante lo riporta Opta, che esalta la Dea:

L’Atalanta ha conquistato 20 punti dopo i primi otto incontri della Serie A 2022/23: la Dea non aveva mai collezionato cosi tanti punti dopo le prime otto gare stagionali in una singola stagione nella massima serie”.

Continua a leggere

Flash News

Domani gli esami di Kjaer e Calabria: Milan in ansia

Pubblicato

:

La vittoria di ieri del Milan contro l’Empoli ha dato grande fiducia all’ambiente, ma ha lasciato numerosi punti interrogativi, soprattutto riguardo coloro che hanno lasciato anzitempo il campo per infortunio.

Se il responso per Alexis Saelemaekers è già arrivato nel pomeriggio, mancano ancora quelli di Davide Calabria e Simon Kjaer. Secondo quanto riporta MilanNews.it, il terzino e il centrale si sottoporranno agli esami clinici nella giornata di domani.

Ciò che è certo, però, è che i due non potranno essere recuperati né per il match contro il Chelsea né per quelli che seguiranno immediatamente la trasferta di Londra di mercoledì.

Continua a leggere

Calciomercato

Il Venezia pensa a Ceppitelli: si era svincolato dal Cagliari

Pubblicato

:

Dove vedere Venezia-Ascoli in tv e streaming

Dopo un inizio abbastanza complicato, il Venezia di Ivan Javorčić è tornato alla vittoria dopo poco più di un mese battendo in maniera roboante il Cagliari per 4-1. Si iniziano ad intravedere delle certezze in un progetto nuovo e ambizioso per i veneziani che, però, hanno sempre un occhio al mercato per aumentare l’esperienze all’interno dell’organico.

Come riporta l’esperto giornalista Alfredo Pedullà, gli arancioneroverdi sono vicini ad acquistare un difensore centrale, reparto ora corto visto il passaggio al 3-5-2 dal 4-3-3. Il nome sarebbe quello di Luca Ceppitelli, 33enne svincolatosi il primo luglio dopo una lunghissima esperienza con il Cagliari.

I suoi 188 gettoni in Serie A hanno convinto la dirigenza ad affondare il colpo e lo stesso giocatore ha preferito questa piazza alle varie Perugia e Como. Chiusura vicina nelle prossime ore, ma Luca Ceopitelli è pronto a ripartire da Venezia per riprendersi la Serie A.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969