Connect with us
Italia, Mancini: "Formazione? Ci saranno dei cambi"

Calcio Internazionale

Italia, Mancini: “Formazione? Ci saranno dei cambi”

Pubblicato

:

Dopo la vittoria per 3-1 contro l’Armenia, per l’Italia è già tempo di pensare al prossimo impegno: domani alle 20:45 ci sarà Finlandia – Italia, sesto match valido per qualificazione a Euro 2020. Da poco è terminata la classica conferenza stampa alla vigilia del CT Roberto Mancini, che ha toccato molti argomenti: dalla partita stessa, alla formazione passando per l’episodio Bonucci e qualche considerazione sui giovani.

LA CONFERENZA

Sulla partita, il tecnico avvisa gli azzurri della pericolosità della Finlandia.

“Anche loro hanno giocatori che stanno giocando da un po’ e la condizione fisica è migliore. Non hanno mai subito gol qui. Sono una squadra quadrata e compatta. È una gara molto difficile, ma siamo venuti qui per vincere. La partita sarà tosta. Questa gara per ora è sicuramente la più difficile, arriva in un momento solitamente delicato per la Nazionale perché siamo all’inizio. La Finlandia sta facendo benissimo nel gruppo, stanno meritando il secondo posto e possono qualificarsi”.

Attenzione, quindi, a non sottovalutare gli avversari, in particolare il bomber Teemu Pukki, che ha segnato il gol partita contro la Grecia. Mancini si è poi soffermato sulla formazione, in particolare su Pellegrini e l’attacco.

“Sicuramente faremo dei cambi. Pellegrini ha la possibilità di giocare più in mezzo che in avanti. Dobbiamo valutare la stanchezza. Sull’attacco? Vediamo come stanno Belotti, Bernardeschi e Chiesa. Siamo all’inizio della stagione, giocare due partite così e fare due trasferte del genere, è abbastanza pesante”.

Ci saranno quindi dei cambi, con Pellegrini che scalpita per partire dal primo minuto e con un attacco che, con ogni probabilità, verrà rivoluzionato. Qualche parola, poi, spesa sull’episodio di Bonucci in Armenia e sulla sua intesa con Romagnoli.

“Non so se Bonucci è stato colpito, l’arbitro era lì e non so se ha visto bene o male. Credo che qualcosa possa avere fatto, se ha fatto qualcosa che non andava, essendo il capitano, deve fare più attenzione. Non l’ho rivisto. Speravo non fosse espulso, così giocavamo 11 contro 11 invece di chiudersi in difesa. Intesa Bonucci-Romagnoli? Potrebbero giocare con qualsiasi sistema, non è un problema la difesa. Quando si gioca ogni tanto, dopo tanti mesi, ci possono essere errori di posizione, è prevedibile. Loro sono bravi, è solo una questione di stare più insieme. Abbiamo concesso poco, un paio di contropiedi, ci stanno. Se vuoi attaccare devi farlo. Chiellini è esperto, è un trascinatore. Romagnoli è più giovane, ha tempo”.

A proposito di giovani, il CT azzurro ha parlato della possibilità di far fare esperienza ai talenti italiani.

“È importante qualificarci velocemente. Ci dà la possibilità di provare qualche ragazzo con delle qualità, che ci possa essere utile in futuro. Poi dobbiamo vincere ugualmente per il ranking, per il sorteggio del Mondiale. Saranno gare dove proveremo qualche giovane, abbiamo bisogno di questo”.

Queste le parole di Mancini alla vigilia. Vincendo anche questa gara l’Italia si porterebbe a quota 18 punti, ipotecando una volta per tutte la qualificazione, che potrebbe diventare ufficiale già nella prossima tornata di sfide tra nazionali tra ottobre e novembre.

Fonte immagine di copertina: sito ufficiale della FIGC (www.figc.it)

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

De Vrij verso l’addio all’Inter: c’è un club spagnolo su di lui

Pubblicato

:

Sono giorni di mercato intensi quelli dell’Inter. La rottura con Skriniar, il tentativo per Smalling, il rinnovo di Acerbi e l’incognita Dumfries: quello difensivo è senza dubbio il reparto che più sarà rivoluzionato nelle prossime sessioni di calciomercato. Ad aggiungersi alla lista è anche De Vrij, il quale vedrà il proprio contratto scadere a giugno 2023.

SIRENE SPAGNOLE PER DE VRIJ

Secondo Nicolò Schira ad aver manifestato il proprio interesse nei confronti del centrale olandese sarebbe il Villareal di Setièn. Il sottomarino giallo è alla ricerca di una figura esperta che possa completare il pacchetto difensivo e avrebbe segnato sul proprio taccuino proprio il nome del classe ‘92. L’idea prendere un giocatore della caratura dell’ex Lazio fa gola ai dirigenti del club spagnolo, il quale vorrebbe attendere giugno per mettere a segno il colpo a zero. 

L’Inter prende tempo, De Vrij si guarda intorno. E il prossimo anno due difensori su tre del reparto nerazzurro potrebbero non essere più giocatori della Beneamata. 

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Premio di 2 milioni per Enzo Fernandez per essere rimasto al Benfica

Pubblicato

:

Enzo Fernandez

La telenovela principale di questo calciomercato, che sembrava si stesse chiudendo con un bel lieto fine, è stata la trattativa tra Benfica e Chelsea per il trasferimento di Enzo Fernandez.

Il centrocampista argentino ha disputato un Mondiale a dir poco eccellente e i Blues, alla ricerca di un profilo adatto, avevano sondato il terreno per l’acquisto, con il Benfica che, tuttavia, ha tirato fuori una controfferta da 120 milioni di euro, valore della clausola rescissoria.

Il trasferimento di Fernandez al Chelsea sembra essere saltato almeno per il momento e, stando a quanto riportato da Record, il giocatore riceverà un premio da 2 milioni di euro per essere rimasto a Lisbona.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

McKennie-Leeds: si valuta un cambio di formula

Pubblicato

:

mcKennie-Leeds

Sembrano esserci sviluppi sulla trattativa che vede Weston McKennie diretto in Premier League, precisamente al Leeds United. Se finora si parlava di un trasferimento a titolo definitivo, la formula potrebbe cambiare in un prestito con diritto di riscatto, secondo quanto riportato da Gianluca di Marzio. Nonostante questa modifica, le cifre resterebbero invariate, trattandosi di 30 milioni più 5 di bonus.

La trattativa sembra procedere spedita, con i club che hanno trovato un’intesa di massima dal punto di vista economico. Resta solo da capire se il diretto interessato accetterà la destinazione inglese, unendosi ad una conoscenza della Nazionale, Willy Gnonto.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Valencia punta in alto: si tenta il colpo Saul Niguez

Pubblicato

:

Saul Niguez

Il Valencia di mister Gattuso non sta navigando in buone acque, considerando i miseri 3 punti di vantaggio dalla zona retrocessione. Per scalare la classifica de LaLiga, i pipistrelli stanno pensando di richiedere Saul Niguez in prestito per 18 mesi. Presenza quasi fissa nella panchina dell’Atletico Madrid, il giocatore ex Chelsea potrebbe accettare la destinazione per avere più spazio, considerando che Simeone gli ha concesso poco più di 800′ fin qui.

Il 28enne spagnolo sarebbe un innesto che aumenterebbe notevolmente il tasso tecnico del club valenciano, voglioso di rivalsa e di tornare grande come una volta. Secondo quanto riportato da Relevo, la trattativa è più che un semplice sogno, ma la palla passa ai colchoneros che decideranno se accettare o meno la formula proposta dal Valencia.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969