Connect with us
Svelato il motivo dietro la rottura tra Jorge Mendes e Cristiano Ronaldo: la ricostruzione

Business

Svelato il motivo dietro la rottura tra Jorge Mendes e Cristiano Ronaldo: la ricostruzione

Pubblicato

:

Cristiano Ronaldo

La seguente ricostruzione ha del clamoroso. Infatti, stando a quanto riportato da El Mundo, sarebbe giunta al capolinea la relazione tra Cristiano Ronaldo e il suo, ormai apparentemente, ex-agente Jorge Mendes.

Nonostante la notizia fosse nell’aria già da un po’, la situazione creatasi negli ultimi mesi avrebbe notevolmente ingigantito la crepa che intercorreva tra i due.

CR7 e il procuratore avevano affrontato anche in passato delle turbolenze, ma quello che è successo recentemente sembra non avere un punto di ritorno. Secondo la ricostruzione, il pomo della discordia sarebbero state le pretese estreme del calciatore dell’Al-Nassr che avrebbe dichiarato, quasi come un ultimatum, le seguenti fatidiche parole: “Mi devi portare al Bayern Monaco o al Chelsea, altrimenti rompiamo”.

Il numero uno dei procuratori, però, consapevole della richiesta complessa, avrebbe ribadito: “Cristiano, tu sei pazzo”. Sembra così essere giunta al capolinea una delle collaborazioni calciatore-agente più importante e potente della storia del calcio.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Business

Situazione debiti con il fisco in Serie A: svetta l’Inter davanti le due romane

Pubblicato

:

agenti

Il 29 dicembre era fissata la scadenza dei pagamenti delle squadre di Serie A verso il fisco i tributi scaduti nello scorso 22 dicembre. Spetterà ora ai club la decisione finale, due le opzioni: versare interamente i tributi o passare alla rateizzazione. Nel frattempo Calcio e Finanza, ha redatto la classifica delle squadre con più debiti, svetta l’Inter.

 

LA CLASSIFICA

Questa la classifica dei debiti delle compagini di maggior livello:

  • Inter 50 milioni di euro
  • Lazio 40 milioni di euro
  • Roma 38 milioni di euro
  • Juventus 30 milioni di euro
  • Napoli 25 milioni di euro
  • Fiorentina 15 milioni di euro
  • Milan 10 milioni di euro

Come possiamo vedere Inter è seguita dalla Roma e dalla Lazio. Il Milan, che da poco cambiato proprietà, è la squadra meno esposta.

Continua a leggere

Business

Sampdoria, Ferrero pronto al clamoroso ritorno in società

Pubblicato

:

Ferrero

La situazione societaria della Sampdoria continua ad essere critica, vista la mancanza di accordi con degli investitori per la cessione del club. Dall’arresto del presidente Massimo Ferrero, avvenuto esattamente un anno fa, la situazione non ha fatto altro che precipitare ulteriormente, facendo sprofondare il club blucerchiato nel baratro più totale. Ma ora spunta una clamorosa ipotesi all’orizzonte, che avrebbe del clamoroso.

FERRERO PROVA A RIPRENDERE LA GESTIONE DELLA SAMPDORIA

La notizia è iniziata a circolare nella giornata odierna, esattamente un anno dopo l’arresto dell’esuberante numero uno della Sampdoria. Al momento è solamente un’ipotesi remota, ma come riportato da Calciomercato.com non è assolutamente da escludere. Ferrero sarebbe alla ricerca di fondi e soci per poter ritornare a guidare il club, magari con una carica minore e non quella di presidente. Il prossimo 14 dicembre si terrà l’assemblea dei soci, convocato dal CDA, dove si farà il punto della situazione finanziaria in cui naviga la Sampdoria.

Nel corso di questo anno si è parlato numerose volte di trattative tra l’attuale dirigenza blucerchiata ed eventuali investitori, ma si è sempre concluso con un nulla di fatto. A causa di questa situazione, l’ex presidente Ferrero avrebbe deciso di voler riprovare a tornare in sella alla Sampdoria, nonostante il forte astio con i tifosi. Dopo la riunione del CDA potrebbero emergere nuovi scenari a riguardo, e chissà se proprio Ferrero non proporrà un’offerta per riprendere il timone dei blucerchiati insieme a qualche fondo.

Continua a leggere

Business

Serie A nel caos: chiesto il carcere per ADL e Galliani!

Pubblicato

:

Monza

Stando a quanto riporta l’edizione odierna del quotidiano Il Mattino, la Procura di Napoli ha chiesto una condanna ad un anno di reclusione per il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis nel processo sulle presunte fatture false legate alla compravendita di alcuni calciatori.

Tuttavia, non sembra sia tutto. Le richieste di condanna avanzate dalla procura comprendono anche altri nomi blasonati del calcio italiano: i Pm Capuano e De Simone hanno chiesto un anno e un mese di reclusione per l’ex AD del Milan Adriano Galliani e due anni e otto mesi per il manager Alessandro Moggi.

Secondo il famoso portale italiano Calcio e Finanza, il caos creatosi va sotto il nome di “utilizzo di false fatturazioni” nel quinquennio 2009-2014, in relazione alla triangolazione che si creava tra la società che intendeva acquistare un calciatore, il giocatore stesso e il suo procuratore. Fino al giorno prima della firma del contratto, il procuratore risultava manager del calciatore, ma al momento della stipula assumeva le vesti di semplice consulente del club distaccato dall’atleta in questione, acquistando il suo cartellino e le derivate prestazioni.

Questo procedimento fittizio consentiva al calciatore di abbattere i costi di stipendio per il proprio procuratore, facendo ricadere il netto dell’operazione sulle casse del club. In conclusione, nello specifico della vicenda, il presidente De Laurentiis, dovrà difendersi dall’accusa in merito alla scorrettezza delle operazioni di acquisto di Emanuele Calaiò, attaccante ceduto dal Siena.

La sentenza è prevista per il 2 febbraio, con la Procura che invece avrebbe chiesto l’assoluzione di Claudio Lotito e Andrea Della Valle e Antonio Percassi rispettivamente legati a Lazio, Fiorentina (fino al 2019)e Atalanta.

Continua a leggere

Business

Atalanta, il gruppo Radici cede le quote ai Percassi

Pubblicato

:

Atalanta

Secondo quanto riportato da L’Eco di Bergamo, sembra ormai tutto definito per il passaggio delle quote sociali dell’Atalanta dal gruppo Radici al gruppo Percassi.

Entro la fine della settimana, stando a quanto si legge, verrà messa nero su bianco la cessione del 6,22% della famiglia Radici ai Percassi dopo una trattative di alcune settimane. Il tutto dovrebbe essere curato dal notaio Farhat, uomo di fiducia della famiglia Percassi. Con il nuovo Cda di aprile era già uscito di scena Maurizio Radici per far spazio ai nuovi acquirenti dell’Atalanta: Steve e Joseph Pagliuca, Luca Bassi e David Gross-Loh. Il futuro del rapporto commerciale tra Radici Group e l’Atalanta resta ad oggi irrisolto dato che l’azienda sarà lo sponsor dei bergamaschi fino al termine della stagione in corso, solo successivamente potranno essere risolti alcuni dubbi.

Oltre alle quote del Radici Group, la famiglia Percassi acquisterà anche quelle della Magica Srl, con a capo Roberto Selini, pari al 5,33% del pacchetto azionario.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969