Connect with us

Flash News

Jurgen ‘Kop’ e quell’esultanza “over-the-top”

Pubblicato

:

Minuto numero novantasei del derby della Merseyside: Van Dijk alza un campanile alla disperata che si dirige verso la porta dove Pickford, autore di una grandissima partita, si appresta a bloccare la sfera e mettere così fine al match. Il destino, quella cosa incontrollabile però, fa compiere il primo errore del match al portiere dei Toffees e la palla, dopo aver rimbalzato due volte sulla traversa, viene raccolta da Origi che di testa buca il povero Pickford. Si scatena l’inferno ad Anfield e Jurgen Klopp, eccentrico manager dei Reds, non è da meno: sessanta metri di corsa per andare ad abbracciare il suo portiere Alisson (altro protagonista in positivo del match) ed esultare sotto la Kop in delirio. Nulla di grave, se non fosse per il deferimento a carico di Klopp esposto dalla federazione inglese.

Il gol di Origi che ha deciso il Merseyside derby al 96′.

KLOPP DEFERITO

Jurgen Klopp è stato deferito per cattiva condotta relativamente al suo comportamento nel corso del match tra Liverpool ed Everton al minuto numero novantasei.”

Così la FA ha annunciato un deferimento nei confronti dell’allenatore tedesco che ha provato a giustificarsi ai microfoni:

Aspetto di sapere cosa deciderà la FA, non dovevo comportarmi così ma sono cose che non posso spiegare, le emozioni hanno avuto la meglio su di me. Mi sono scusato con Marco Silva già in panchina, mi scuso con tutti.”

 

Stesse scuse che, a quanto detto dal tecnico dei Reds, sarebbero state poste al termine della gara nei confronti di Marco Silva, allenatore dei Toffies sconfitti . Lo stesso allenatore portoghese ha però dichiarato il contrario nella conferenza post gara, sottolineando come Jurgen Klopp non si sia minimamente scusato per quel gesto “over-the-top” che potrebbe costargli una squalifica. Klopp ha ora tempo fino al 6 dicembre per presentare ricorso contro il deferimento, da quel momento sarà la FA a decidere quale sanzione comminargli per un’esultanza fin troppo umana.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Atalanta sconfitta nel Trofeo Bortolotti: gol e assist per Hojlund

Pubblicato

:

Hojlund

Questa sera è andato in scena il primo match amichevole dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini, la quale ha affrontato, nella 25ª edizione del Trofeo Bortolotti, l’Eintracht Francoforte.

Il Gasp ha schierato un tridente composto da Lookman e Boga e la punta Hojlund. Il danese ha realizzato l’assist per la rete dell’1-0 segnata dall’ex Leicester. Nella ripresa, invece,  il classe 2003 ha trovato la via del gol per il 2-2 e, prima di lasciare il campo, ha stampato una conclusione sulla traversa. Tra le fila avversarie assoluto protagonista è stato l’argentino Alario, il quale ha messo a referto una doppietta.

Nel secondo tempo il tecnico nerazzurro ha inserito Zapata e Muriel supportati da Lookman che, a venti minuti dal termine, è andato vicino alla seconda marcatura con una conclusione fermata sul palo.

La gara è proseguita ai calci di rigori dopo il 2-2 dei tempi regolamentari: decisivo l’errore dal dischetto di Rafael Toloi. I tedeschi escono vincenti dalla competizione, ma non sono mancati dei segnali incoraggianti per la Dea.

Continua a leggere

Flash News

Emiliano Martinez para due rigori: in semifinale ci va l’Argentina!

Pubblicato

:

Argentina

Ai calci di rigore, l’Argentina conquista la semifinale contro la Croazia battendo l’Olanda 6-5. L’Albiceleste, in vantaggio di due reti grazie a Molina e Messi, si era fatta raggiungere nel finale dei tempi regolamentari dagli Oranje, a segno due volte con Weghorst, che ha mandato la gara ai supplementari.

Nulla è cambiato nella mezz’ora di extra-time e per decidere la seconda semifinalista di Qatar 2022 sono serviti i tiri dagli undici metri. Emiliano Martinez ha neutralizzato i primi due tentativi olandesi di van Dijk e Berghuis, Enzo Fernandez ha spaventato i tifosi della Seleccion sbagliando il penultimo rigore, ma Lautaro Martinez non ha fallito.

Martedì 13 dicembre sarà Croazia-Argentina per decidere la prima finalista che si giocherà la Coppa del Mondo.

Continua a leggere

Calciomercato

L’agente di Radu: “A Cremona non rimarrà, lui vuole giocare”

Pubblicato

:

Radu

Ionut Radu aveva scelto la Cremonese per rilanciarsi, ma dopo l’exploit di Marco Carnesecchi il futuro del portiere rumeno di proprietà dell’Inter resta in bilico. A confermarlo è il suo agente Oscar Damiani che, intervistato dall’emittente Inter-News, ha rivelato:

A Cremona non rimarrà, visto che hanno fatto delle scelte diverse. Ha diritto e merita di giocare, quindi stiamo discutendo e vedendo qual è l’opportunità che gli si presenta per andare eventualmente a giocare. Stiamo valutando. Lui vuole giocare, vediamo. È un grande portiere e merita una piazza importante”.

Continua a leggere

Flash News

Turris, Leonetti avvisa la Viterbese: “Faremo una grande partita”

Pubblicato

:

Turris

Domenica la Turris è attesa dalla trasferta sul campo della Viterbese in occasione della 17ª giornata di Serie C – Girone C. Gli uomini di Di Michele si stanno preparando in vista di questa sfida cruciale, dove i Corallini sono chiamati a cercare di ottenere la vittoria.

Oggi si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della sfida tra le due squadre, ma non ha presenziato Di Michele per cause sconosciute. Al suo posto ha risposto alle domande dei giornalisti l’attaccante della Turris, Vito Leonetti.

LA CONFERENZA STAMPA DI LEONETTI PRE VITERBESE-TURRIS

L’attaccante dei Corallini h sostituito mister Di Michele in conferenza stampa quest’oggi. Queste le parole di Leonetti in conferenza stampa:

Che Turris dobbiamo aspettarci a Viterbo? Cosa ha lasciato la partita contro l’Avellino?

“Contro l’Avellino ci è mancato l’approccio giusto. Il gran gol di Tito ci ha fatto cedere mentalmente. Contro la Viterbese faremo una grande partita, sappiamo tutti la nostra posizione in classifica e dobbiamo far di tutto per portare a casa la vittoria”.

Il tridente offensivo è stato il punto di forza della scorsa stagione, ma nonostante il rafforzamento con l’arrivo di Maniero sembra esserci una regressione. Come si spiegano i tanti errori sotto porta e i tanti gol su palla inattiva?

“Penso che in questo momento ci sta mancando qualcosa davanti, ma penso sia solo un momento no”.

Cosa manca a questa Turris? Equilibrio, serenità o qualità?

“Manca un po’ di serenità vedendo la classifica. Dobbiamo risalire in classifica per ritrovare la giusta serenità”.

Nonostante tre allenatori differenti le difficoltà sono persistenti. C’è stata una presa di coscienza dello spogliatoio oltre il cambio della guida tecnica?

“Nello spogliatoio siamo sempre uniti sotto ogni punto di vista, anche su ogni cambio allenatore. Ci diamo tanta forza tra noi, ma in questo momento non ci sta dicendo bene. Speriamo di superare questo momento a partire già da domenica”.

Sei in scadenza di contratto, la Turris ha avanzato una proposta di rinnovo?

“Ad oggi sono un calciatore della Turris a tutti gli effetti, e penso di concludere la stagione qui. Del rinnovo ne parleremo più avanti perché ora sono concentrato sul campionato e a provare ad uscire da questa brutta situazione di classifica”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969