Connect with us

Calcio Internazionale

“Juve a zero” – La rassegna del Diez

Pubblicato

:

rassegna

La rassegna stampa è senza alcun dubbio il miglior modo per iniziare la giornata. Ecco quindi le prime pagine dei principali quotidiani sportivi nazionali e internazionali per la giornata di oggi.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Prima Pagina La Gazzetta dello Sport 15/09/2022

CORRIERE DELLO SPORT

Prima Pagina Corriere dello Sport 15/09/2022

 

TUTTOSPORT

Prima Pagina Tuttosport 15/09/2022

SPORT

 

Prima Pagina Sport 15/09/2022

MIRROR SPORT

Prima Pagina Mirror Sport 15/09/2022

MARCA

 

Prima Pagina Marca 15/09/2022

DAILY EXPRESS SPORT

Prima Pagina Daily Express Sport 15/09/2022

L’ESPORTIU

Prima Pagina L'Esportiu 15/09/2022

L’EQUIPE

Prima Pagina L'Equipe 15/09/2022

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Chi è Devyne Rensch, il talento di cui deve preoccuparsi il Napoli

Pubblicato

:

CHI É DEVYNE RENSCH – Alla Cruijff Arena di Amsterdam gli azzurri, reduci dai successi contro Liverpool e i Rangers, affrontano l’Ajax di Alfred Schreuder. I lanceri, dopo la sconfitta contro i Reds si giocano, contro la prima della classe, una partita all’apparenza decisiva.

Gli olandesi, da sempre fucina di grandi talenti, schierano una formazione composta sia da veterani, tra cui l’estremo difensore Pasveer e il capitano Dusan Tadić sia da prospetti quali Timber, Edson Álvarez, Kudus, Bergwijn e Brobbey. Altrettanto interessante è il nome di Devyne Rensch. Terzino destro classe 2003 che, nonostante prediliga giocare a piede invertito, non disprezza usare il piede debole. Come Wijndal, suo alter ego sulla corsia opposta, non è dotato di grande prestanza fisica, ma compensa per grinta, velocità e agilità. Giocatore duttile, in quanto capace, all’occorrenza, di ricoprire alla perfezione il ruolo di centrale di difesa.

LA CARRIERA

Nel 2016, dopo l’esperienza al VV Unicum, entra a fare parte del settore giovanile dell’Ajax con cui, al termine della stagione 2019/2020, dopo avere vinto il trofeo Abdelhak Nouri, viene nominato miglior giocatore della squadra. Il 28 novembre 2020, sotto la guida di mister ten Hag, oggi sulla panchina del Manchester United, esordisce in una partita di campionato contro l’Emmen. Il 21 marzo 2021 segna la sua prima rete in Eredivisie contro l’ADO Den Haag, diventando il quarto giocatore più giovane del secondo millennio, dopo Ryan Gravenberch, Ryan Babel e Justin Kluivert, ad avere realizzato, nella medesima partita, una rete e un assist con la maglia dei lanceri. In Eredivisie il terzino, in 37 partite disputate, ha accumulato un bottino di ben 4 marcature e 3 assistenze.

Nel 2019, con la selezione under-17 degli Oranje prende parte da titolare alla coppa del mondo e trionfa negli Europei di categoria. Il 13 agosto 2021, viene convocato, alla tenera età di 18 anni, per la prima volta in nazionale maggiore. Il terzino fa il suo esordio ufficiale, in occasione della vittoria per 6-1 contro la Turchia, il 7 settembre dello stesso anno.

Malgrado l’ottimo inizio di stagione per Mario Rui, l’olandese è un cliente molto scomodo e, quando è in velocità palla al piede, difficile da arginare. Devyne Rensch ha ampi margini di miglioramento, ma ad appena 19 anni, è già una certezza.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Risultati Youth League: bene la Juve, debacle Inter e Napoli contro Barcellona e Ajax

Pubblicato

:

In attesa della terza giornata di UEFA Champions League, nel pomeriggio si è disputata la UEFA Youth League, l’edizione della massima competizione europea riservata alle formazioni U19. Oggi, martedì 4 ottobre, sono scesi in campo tre club italiani: Juventus, Napoli ed Inter infatti hanno disputato il terzo turno della competizione. Domani, invece, sarà il turno del Milan di Ignazio Abate (attualmente al primo posto, a quota quattro punti) contro il Chelsea, ultimo in classifica con un solo punto.

 I RISULTATI DELLA GIORNATA DI YOUTH LEAGUE:

VINCE LA JUVE (3-1 CON IL MACCABI), SCONFITTE ROBOANTI PER INTER E NAPOLI

La prima formazione a scendere in campo, in ordine cronologico, è stata la Juventus di Paolo Montero: i bianconeri erano attesi a Vinovo dal match contro il Maccabi Haifa. I ragazzi di Montero erano alla ricerca della prima vittoria, dopo aver raggranellato un unico punto nelle due precedenti giornate. Primi tre punti che sono arrivati, grazie al trionfo per 3-1: protagonisti del match Yildiz, Hasa e Anghelè, autori delle tre reti bianconere.

Nel Girone A il Napoli viene sconfitto ad Amsterdam con un roboante 5-1 dall’Ajax e rimane fermo all’ultimo posto del raggruppamento. I partenopei guidati da Frustalupi hanno racimolato zero punti nelle prime tre uscite in Youth League.

La situazione per le italiane peggiora nel gruppo C, con la debacle dell‘Inter contro il Barcellona: al Breda di Sesto San Giovanni finisce 6-1 per gli azulgrana. Un autentico fallimento per la formazione guidata da Chivu, che conclude la prima frazione con il passivo di tre reti. Nel secondo tempo sono arrivate altre tre reti del Barcellona, con il gol della bandiera griffato Fontanarosa dal dischetto.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Dall’Argentina sicuri: Messi tornerà al Barcellona al termine della stagione!

Pubblicato

:

Chi ha il contratto in scadenza nel giugno 2023

È da varie settimane che si parla del futuro di Lionel Messi, dato il contratto in scadenza con il PSG. Si vocifera da tempo un possibile ritorno di Messi al Barcellona, e nelle ultime ore sembrano esserci degli sviluppi in tal senso. La giornalista argentina Veronica Brunati, su twitter, ha sganciato una vera e propria bomba sul futuro dell’argentino.

MESSI PRONTO A TORNARE AL BARCELLONA

Come detto in precedenza, ci sono dei risvolti importantissimi sul fronte Messi. Come riportato dalla Brunati, carissima amica della famiglia Messi, l’argentino sarebbe pronto a ritornare al Barcellona la prossima stagione.

È una notizia che avrebbe del clamoroso qualora venisse confermata. Non ci resta solamente che aspettare, e magari attendere ulteriori aggiornamenti sulla vicenda.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Koulibaly sull’addio al Napoli: “Mi manca, ma non ho nessun rimpianto”

Pubblicato

:

Nella conferenza stampa della vigilia di ChelseaMilan, ha risposto alle domande dei giornalisti il difensore dei Blues, Kalidou Koulibaly. Le domande sono state incentrate particolarmente su questi primi mesi al Chelsea e sull’addio al Napoli.

LE PAROLE DI KOULIBALY IN CONFERENZA STAMPA

Domani torna qua Giroud, affrontato da lei tante volte. Cosa pensa del francese?
“È un giocatore importante e ha segnato tanti gol, lavorando molto bene col Milan che ha vinto lo Scudetto. È un attaccante pericoloso, dovremo essere attenti perché può segnare in ogni momento. Sarà dura per noi difensori ma siamo pronti per vincere questa partita”.

Quanta voglia ha Koulibaly di giocare domani?
“È vero, non ho giocato tanto ma prendo le cose con calma, so che arriverà il mio momento. Io metto la mia forza e la mia energia per aiutare la squadra e i compagni, spero di poter giocare presto per Potter ma la cosa più importante è che il Chelsea vinca domani perché non abbiamo iniziato bene in Champions”.

Cosa pensa del Milan?
“È una squadra forte che ha fatto un campionato fantastico lo scorso anno. Hanno giocatori forti e pericolosi, hanno dato risposte in Italia. Sono forti in attacco e in difesa, sono abituati a giocare grandi partite e noi sappiamo tutto di loro”.

Si aspettava queste difficoltà iniziali al Chelsea?
“Me lo aspettavo… Dopo 8 anni è difficile arrivare in un club così grande. Io ripeto, so che arriverà il mio momento, questo è un processo normale, io continuo a lavorare e a far vedere la mia passione ma non sono preoccupato. L’importante è che vinca il Chelsea”.

Cosa le manca di Napoli?
“Sono arrivato due mesi fa, Napoli mi manca un po’ ma è stata una mia scelta. Volevo venire qua a Londra ed in questa società. Sapevo che sarebbe stata dura, muoversi dall’Italia all’Inghilterra non è semplice ma ne ero consapevole. E’ un processo normale e ci sto lavorando, sono davvero felice di essere qua. Conosciamo il Milan, non sarà semplice, ma per esempio il Napoli ha vinto quest’anno a San Siro… Abbiamo le chiavi per vincere questa gara, spero che domani saranno con noi anche i tifosi napoletani”.

Pentito dell’addio al Napoli?
“Questo Napoli fa sognare, sono contento per loro perché sono un tifoso ma non sono pentito. Qua mi vogliono bene, ora sono un grande tifoso del Napoli e spero che vincano lo Scudetto. Ora però farò di tutto per dare il mio contributo qua, a Londra sto bene anche se mi manca qualcosa di Napoli”.

Perché ha scelto il Chelsea?
“Era uno dei miei sogni, quello di giocare in Premier League. Per i giocatori stranieri non è semplice venire qua e lo sapevo, tutti mi hanno detto di essere consapevole e io mi ci sto abituando. Ora penso solo a dare il 100% per la squadra ma non mi faccio problemi, aspetto la mia opportunità quando il mister vorrà darmela”.

Com’è lavorare con Potter dopo l’addio di Tuchel?
“È sempre abbastanza difficile per un gruppo cambiare dopo un cambio di allenatore. Ha messo le sue regole in azione e noi le stiamo rispettando, stiamo facendo ciò che si aspetta sul campo. Non è semplice, ma è il bello del calcio quello di migliorarsi sempre. Abbiamo tanto talento, dei giocatori fortissimi, ma abbiamo visto lo scorso fine settimana che serve anche carattere per vincere e questo carattere dovremo metterlo in campo domani. Solo così possiamo migliorare”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969