Connect with us

Flash News

La Juve vuole un nuovo ds: interesse per Petrachi

Pubblicato

:

Juventus

Secondo Il Giornale, la Juventus vorrebbe un nuovo direttore sportivo. La dirigenza bianconera, infatti, avrebbe contattato Gianluca Petrachi, ex ds di Torino e Roma.

CONTATTI CON PETRACHI

Come scrive il quotidiano, la Vecchia Signora è alla ricerca di un profilo in grado di implementare il proprio organigramma dirigenziale. Fu proprio Petrachi, per citare un esempio, a scovare Bremer per portarlo al Torino. Il ds disse: “Presi il nostro Chiellini”. Un suo approdo alla Juve gli farebbe ritrovare una propria scoperta. Inoltre, Petrachi è molto amico di Antonio Conte. Chissà che da cosa non nasca cosa…

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Bundesliga

Salihamidzic difende Mane: “Dategli del tempo”

Pubblicato

:

In Germania sta suscitando non poco scalpore la vicenda che vede Sadio Mane al centro di alcune critiche. Il giocatore arrivato questa estate al Bayern Monaco è ormai a secco da quattro gare in Bundesliga dopo un avvio di stagione che lo ha visto segnare tre gol nelle prime tre giornate. Gioia del gol rimandata anche in Champions League, dove il senegalese non è riuscito ad incidere nelle prime due gare disputate.

Proprio in merito è intervenuto il direttore sportivo dei bavaresi, Hasan Salihamidzic, il quale – attraverso un’intervista rilasciata a SportBild – ha raccontato: “Mane ha ancora bisogno di tempo, deve abituarsi alla Bundesliga e a tutto il resto, ma ci riuscirà. Parlo con lui regolarmente, deve solo organizzarsi in modo tale da ambientarsi a Monaco. È uno dei migliori giocatori al mondo e ci darà molta soddisfazione”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Mancini: “Complimenti ai ragazzi, ma la Final Four è un brodino”

Pubblicato

:

Mancini

Con le vittorie contro Inghilterra e Ungheria l’Italia si è qualificata alla Final Four della Nations League. Ospite del Social Football Summit 2022, il ct Roberto Mancini ha parlato di questo traguardo. Queste le sue parole: “Stiamo lavorando, bisogna fare i complimenti ai ragazzi. É un brodino però rispetto a quello che è accaduto. L’eliminazione dai mondiali è stata ingiusta, non la meritavamo, ma queste cose vanno affrontate nel calcio”. 

Mancini ha inoltre parlato di quelli che non sono stati convocati per la Nations League:La porta della Nazionale è aperta per tutti, anche a chi non ha avuto un comportamento giusto. Abbiamo tanti giovani bravi. Sono rimasto alla guida della Nazionale perché vincere con l’Italia è stata la cosa più bella della mia carriera. Proveremo a vincere il Mondiale in America”. 

Sul palco c’era anche Daniele De Rossi, collaboratore di Mancini all’Europeo. Le parole dell’ex-Roma: “Il gruppo della Nazionale ha saputo rinascere dalle ceneri. Tra il pre e post-Europeo non è cambiato molto, i rapporti con Mancini persistono. Ha reso un piacere andare in Nazionale”. 

Inoltre ha parlato della mancanza di talenti del nostro calcio: “L’impoverimento è dovuto al fatto che si vive meno con il pallone tra i piedi in strada, al parco o in spiaggia. C’è meno materia prima, ma esiste. Grazie a Mancini ci sono giocatori di serie inferiori pronti per giocare. Bisogna aiutarli a farli uscire. Raspadori è un ragazzo da anni 70 e 80. Mi rende felice vederlo giocare”. 

Continua a leggere

Flash News

Niente riposo anticipato per Di Maria: le ultime

Pubblicato

:

Di Maria

Archiviata la pausa dedicata alle Nazionali il campionato di Serie A potrà finalmente ripartire. La Juventus di Massimiliano Allegri ospiterà il nuovo Bologna di Tiago Motta e sarà importante recuperare punti dopo l’avvio in salita. I bianconeri non potranno contare sull’esperienza e la classe di Angel Di Maria, il quale dovrà saltare due turni dopo l’espulsione rimediata in Brianza.

Come raccontato qualche giorno fa, El Fideo avrebbe potuto lasciare i compagni in anticipo per raggiungere il ritiro dell’Argentina ed essere ancora meno presente per la causa, ma così non sarà. Come scrive Tuttosport, infatti, la Juventus potrà contare sul fuoriclasse ex PSG: Di Maria lascerà Torino solo otto giorni prima dell’inizio del Mondiale.

Continua a leggere

Flash News

Depaoli: “Con la testa sono sempre stato qui”

Pubblicato

:

Chi è Hien

In mattinata, Fabio Depaoli ha parlato in conferenza stampa a Verona del suo ritorno all’Hellas.

L’esterno classe ’97, a poco meno di un mese dal suo ritorno, è apparso concentrato e felice, dicendo parole al miele per il club scaligero. Ecco i passaggi più importanti delle sue dichiarazioni:

L’Hellas ritrovato e un nuovo spogliatoio: “Abbiamo perso pezzi importanti, ma sono arrivati giovani con qualità, che ci daranno una mano, anche se ovviamente servirà del tempo. Col tempo potremo tornare quelli dell’anno scorso. Il gruppo è sano, lavora bene e segue il mister”.

Ritorno e permanenza: “Era tutto già fatto, poi c’è stata qualche complicazione, ma con la testa ero qui, non sono mai andato via. Il gruppo mi ha sempre trasmesso entusiasmo, sono qua per dare una mano e voglio convincere tutti a riscattarmi per restare il più a lungo possibile”.

Tudor e Cioffi: “Trovo molte analogie tra i due. Sono entrambi grandi motivatori, leggono bene le partite e ci fanno spingere in allenamento”.

Sulla concorrenza in rosa: “Così è più bello, si alza il livello in allenamento e si alza la competizione. Bisogna essere al 100% e dare il massimo, chi sta meglio gioca; il mister ci ha trasmesso questo in allenamento e va rispettato”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969