Connect with us
Juventus Cagliari 2-0 | Bernardeschi doma i sardi!

Flash News

Juventus Cagliari 2-0 | Bernardeschi doma i sardi!

Pubblicato

:

Juventus

Dopo il 2-0 rifilato al Bologna tre giorni fa, la Juventus concede il bis e liquida, con lo stesso risultato, il Cagliari. Vittoria importante per gli uomini di Allegri che, dopo il mezzo passo falso dell’Atalanta a Genova, si porta a soli quattro punti dalla quarta posizione in classifica. I bianconeri si confermano granitici in difesa e si concedono un Natale tranquillo.

NEL SEGNO DEL BERNA

“Qui la giocata me la fanno rischiare” così era iniziata, sei mesi fa, l’estate di Federico Bernardeschi. L’ex Fiorentina si sentiva un pesce fuori dall’acquario nella Juventus di Pirlo, mentre in Nazionale, al contrario, sembrava rinascere visto che, a detta sua, a Coverciano era più libero di esprimere la sua fantasia sul terreno di gioco. E probabilmente Bernardeschi aveva proprio ragione. Si, perchè Max Allegri, dopo la cura di Mancini, lo ha rimesso al centro dello scacchiere bianconero, lasciandolo libero di inventare, aumentando sensibilmente in questo modo il rendimento del numero 20. Anche oggi, infatti, Bernardeschi è stato decisivo nella vittoria Juventina, mettendo lo zampino in entrambi i gol realizzati. Prima, al minuto 40, ha trovato il quinto assist in campionato dopo una sgroppata delle sue, poi, al minuto 83, ha trovato quel gol che in serie A mancava ormai da un’anno e mezzo.

È un giocatore, quello che stiamo ammirando ormai da un mese a questa parte, in completo rispolvero. Sembrano lontanissimi i tempi nei quali Bernardeschi, più che un calciatore, sembrava un meme. L’attaccante ora è sicurissimo dei suoi mezzi e, sulle ali di un giustificatissimo entusiasmo, prova a spingere la Juve verso l’Europa.

KEAN, MAX COME CAPELLO E LA DIFESA

Tra le altre note liete si annovera, senza dubbio, anche Moise Kean. Il classe 2000 si è espresso in una gara di spessore e grande intensità, trovando di testa il gol che ha indirizzato la partita. Un gol, quello dell’ex PSG, da attaccante puro: il numero 18 è stato bravissimo ad occupare l’area di rigore e a mettere la testa sul tiro-cross di Bernardeschi prendendo in contro tempo Cragno.

Un’altra conferma che è emersa dalla gara contro il Cagliari, poi, è stata la quasi impenetrabilità difensiva bianconera. Non può essere un caso, infatti, che la Juventus, dal primo Novembre ad oggi, ha subito appena due gol in campionato. Il merito è di tutti: di Allegri che ha saputo rimediare ai disastri di inizio stagione, dei difensori che riescono a rimanere concentrati nell’arco dei 90 minuti, e del portiere, Woijciech Szczesny, che anche oggi con un super intervento ha mantenuto la porta inviolata.

Con la vittoria di oggi, inoltre, Allegri raggiunge le 252 vittorie in Serie A, eguagliando in questo modo il record di Fabio Capello. La Juventus, comunque, ha mostrato anche qualche problemino; dopo un ottimo primo tempo la squadra sembrerebbe essersi poggiata sugli allori, è calata di ritmo ed ha prestato il fianco alle ripartenze del Cagliari, pericolosissimi in due occasioni. Su questo i bianconeri dovranno lavorare durante le due settimane di pausa natalizia.

PER IL CAGLIARI IL CUORE NON BASTA

Tanta buona volontà da parte del Cagliari di Mazzarri che però, per la terza partita consecutiva, esce dal campo senza punti. Di certo, la Juventus non è la squadra contro la quale i sardi devono fare punti, ma dopo due sconfitte per 4-0 di fila ed un ritiro punitivo ci si aspettava una reazione che, in fin dei conti, c’è stata. I rossoblù sono scesi in campo con un 4-4-2 ordinato, provando a concedere il meno possibile agli avversariPer certi versi la missione è riuscita, il gol di Kean, infatti, è arrivato al primo vero tiro in porta bianconero, e, quando il Cagliari ha provato a scoprirsi un minimo, è arrivata la rete di Bernardeschi.

I ragazzi di Mazzarri, addirittura, sono andati per due occasioni vicinissimi al gol. Prima Dalbert, al sessantesimo, ha sciupato una clamorosa palla gol non centrando nemmeno la porta a pochi passi da Szczesny. Poi, otto minuti più tardi, l’impressionante colpo di reni del portiere bianconero ha impedito a Joao Pedro di trovare il decimo gol in campionato. I sardi rimangono comunque in piena corsa salvezza, ma ora devono combattere anche contro la tradizione: nella storia del nostro campionato, infatti, è successo solo una volta che una squadra con meno di due vittoria all’attivo alla fine del girone d’andata (come nel caso del Cagliari) sia riuscita a salvarsi a fine campionato.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Il vice di Gotti: “Holm e Reca si portavano dietro degli infortuni”

Pubblicato

:

vice di Gotti

Lo Spezia cade in casa del Bologna. Le Aquile di mister Gotti non spiegano le ali e incassano un 2-0 all’inglese, a segno per i felsinei Posch e Orsolini. Ad analizzare la debacle dopo la partita è il vice di Gotti Fabrizio Lorieri.

LE PAROLE DI LORIERI

LA SCONFITTA –Le difficoltà sono iniziate già durante la settimana, abbiamo perso diversi elementi. Credo che la squadra in un primo momento abbia anche interpretato bene la gara, abbiamo fatto quello che era nelle nostre possibilità. In campo è stato fatto il massimo, la sconfitta non ci fa piacere”. 

GLI INFORTUNI –Moutinho dovrá fare esami più approfonditi, così come Holm e Reca che si portavano dietro degli infortuni. Abbiamo sentito l’assenza di Ekdal e Bastoni, ma senza dubbio il giocatore che più ci manca é Nzola”. 

Continua a leggere

Flash News

Ag.Smalling: “Il futuro di Chris? Non si gioca al teatro, continueremo i colloqui”

Pubblicato

:

Il futuro di Chris Smalling è ancora da definire. A confermarlo è James Featherstone, agente del calciatore. Di seguito le dichiarazioni riportate da Fabrizio Romano: Il futuro di Chris non si gioca al Teatro dell’Opera di Roma. Come accade lì, il pubblico non interagisce con gli artisti. Continuiamo i colloqui con la Roma. Dopo essere stato il migliore in campo nella finale del primo titolo europeo in 61 anni della Roma, Chris è concentrato a fare bene in questa stagione”.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Premio di 2 milioni per Enzo Fernandez per essere rimasto al Benfica

Pubblicato

:

Enzo Fernandez

La telenovela principale di questo calciomercato, che sembrava si stesse chiudendo con un bel lieto fine, è stata la trattativa tra Benfica e Chelsea per il trasferimento di Enzo Fernandez.

Il centrocampista argentino ha disputato un Mondiale a dir poco eccellente e i Blues, alla ricerca di un profilo adatto, avevano sondato il terreno per l’acquisto, con il Benfica che, tuttavia, ha tirato fuori una controfferta da 120 milioni di euro, valore della clausola rescissoria.

Il trasferimento di Fernandez al Chelsea sembra essere saltato almeno per il momento e, stando a quanto riportato da Record, il giocatore riceverà un premio da 2 milioni di euro per essere rimasto a Lisbona.

Continua a leggere

Flash News

Thiago Motta su Orsolini: “Deve migliorare in fase difensiva”

Pubblicato

:

Thiago Motta

Thiago Motta è intervenuto nel post partita di Bologna-Spezia ai microfoni di DAZN. Di seguito le sue dichiarazioni.

VITTORIA – Abbiamo vinto e abbiamo mantenuto la porta inviolata, sono soddisfatto. Peccato che contro la Cremonese non siamo riusciti a fare altrettanto. Ora i ragazzi devono riposarsi dopo tre partite molto interessanti”.

I SINGOLI – Orsolini non era partito bene ma poi si è riacceso. Deve migliorare in fase difensiva. Zirkzee ha dimostrato quello che vogliamo vedere da un attaccante. Deve migliorare la condizione dopo l’infortunio ma ha lavorato bene. Arnautovic? Non è pronto, sta recuperando“. 

SOGNO EUROPA –Penso solo a riposarmi e alla prossima partita, contro la Fiorentina”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969