Connect with us

Flash News

Juventus, il comunicato per gli 11 di presidenza Agnelli

Pubblicato

:

Il 19 maggio 2010 Andrea Agnelli diventa presidente della Juventus

Si apre così il comunicato con cui la Juventus celebra l’11esimo anniversario della presidenza di Andrea Agnelli. 11 anni storici, che hanno visto i bianconeri vincere ben 9 scudetti consecutivi, impresa unica in Serie A. Undici anni, si legge nel comunicato, nei quali la Juve ha vinto anche 4 Coppe Italia e 5 SuperCoppe Italiane, per un totale di ben 18 trofei sotto la presidenza di Agnelli.

Basta questa considerazione, numerica e non solo, per avere un’idea di quale solco la guida di Agnelli abbia scavato nella storia recente – e non solo – del Club: un Club che 10 anni fa doveva ricostruire, e che riguardandosi indietro ha vissuto un’epopea così incredibile che a raccontarla sembrano passate due vite”

Un’epopea che passa anche dall’Allianz Stadium, inaugurato proprio da Agnelli nel settembre 2011: la casa della Juventus, che quest’anno compie 10 anni. Da quel giorno, la Juventus aveva sempre vinto lo scudetto.

“«Riscrivere la Storia, superare sé stessi», uno dei mantra del Presidente, insieme alla considerazione che più appartiene, a lui e a noi tutti: la vittoria più bella è la prossima. Quindi è tempo adesso di pensare e concentrarsi al massimo sulla Finale di Coppa Italia di questa sera, e cominciare già a lavorare per le vittorie che verranno”

IL FUTURO DI AGNELLI E LA JUVENTUS

Il passato, dunque, è passato: ora bisogna guardare il futuro, che nell’immediato significa la finale di Coppa Italia contro l’Atalanta. Resta ancora incerto, però, come sarà organizzata la Juventus che verrà.

Dopo un lunghissimo e vincente matrimonio, infatti, le voci su una possibile successione alla presidenza del club si sono susseguite nelle ultime settimane. Sia per un possibile interesse di Agnelli a prendere in gestione altre aziende del gruppo Exor, sia, inevitabilmente, per il terremoto causato dalla Superlega, che sembrava aver indebolito la posizione di Agnelli all’interno del mondo Juve. Il nome più discusso come possibile erede era quello di Alessandro Nasi, cugino di John Elkann e vicepresidente di Exor.

Dopo un primo periodo di assestamento in seguito al crollo della Superlega, però, le acque sembrano essersi calmate e l’ombra di Nasi è più lontana. Nonostante le frequenti visite di John Elkann alla Continassa di cui si è parlato in queste settimane, infatti, Agnelli sembra saldo al timone della Juventus. Tra dirigenza quasi completamente in scadenza, calciatori a fine ciclo e cambio di allenatore imminente, sono tanti i cambiamenti che i bianconeri dovranno fronteggiare quest’estate. E a guidarli, come negli ultimi 11 anni, dovrebbe esserci ancora una volta Andrea Agnelli, pronto a lavorare per le vittorie che verranno.

 

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Bellingham su Rashford: “Felice per lui, dobbiamo continuare così”

Pubblicato

:

Inghilterra

Dopo la vittoria sul Galles per 3-0 Jude Bellingham è stato intervistato ai microfoni della Bbc, il centrocampista ha espresso la sua felicità per la prestazione di Marcus Rashford e per la sua prima doppietta in Nazionale: “Sono molto felice per Rashford, in partite così la pressione è alta anche per battere una punizione, ma lui l’ha calciata in modo fantastico. Lui è un grande giocatore, quando punta l’uomo mette sempre in difficoltà la difesa avversaria. Come altri giocatori che abbiamo in attacco lui fa la differenza, questa sera ci ha messo in un’ottima situazione ed ha meritato il premio come man of the match“.

Il Mondiale dell’Inghilterra proseguirà contro il Senegal agli ottavi di finale, gli africani non sono gli stessi senza Sadio Manè e l’Inghilterra partirà sicuramente favorita, ma Koulibaly e i suoi Leoni d’Africa venderanno cara la pelle.

Continua a leggere

Flash News

De Zerbi sul calcio inglese: “In Inghilterra c’è più voglia di attaccare”

Pubblicato

:

Skakthar, parla De Zerbi a Sportitalia

Roberto De Zerbi, allenatore del Brighton è intervenuto su Rai Sport ospite della trasmissione “Il Circolo dei Mondiali” anche e soprattutto per parlare dell’esperienza che sta vivendo in Inghilterra: “Quello inglese è un calcio un po’ diverso rispetto a quello italiano, in alcune cose è meglio e in altre peggio. Di sicuro la passione che c’è negli stadi, sia nel nostro che negli altri, è maggiore rispetto a quella che c’è oggi in Italia. I calciatori vivono le partite con meno pressione, c’è più gusto nel giocare e c’è tanta voglia di attaccare, in questo c’è un po’ differenza tra noi e loro”.

Dopo un inizio non buono la squadra di De Zerbi si è ripresa e al momento occupa la settima posizione in classifica.

Il tecnico ex Shaktar e Sassuolo sta portando e adattando la sua filosofia al metodo inglese e del Brighton, in un periodo non molto lontano potremmo ammirare De Zerbi come uno degli allenatori migliori in Europa e come eccellenza italiana.

Continua a leggere

Flash News

Ecuador, Alfaro non ci sta: “Eliminazione dal Mondiale duro colpo”

Pubblicato

:

ecuador

Dopo le tre partite della fase a gironi del Mondiale, si è conclusa l’avventura a Qatar 2022 dell’Ecuador. Il commissario tecnico dei sudamericani, Gustavo Alfaro, in seguito alla sconfitta per 2-1 subita contro il Senegal che ha sancito l’eliminazione della sua Nazionale, ha commentato così in conferenza stampa tutta la propria amarezza. Ecco le sue parole:

Sono immensamente triste. È un duro colpo, una grande frustrazione per noi. Essere eliminati è veramente doloroso. Ma l’Ecuador non deve perdere di vista ciò che questi ragazzi hanno realizzato. È una generazione molto giovane. Ora ha acquisito esperienza, che servirà in futuro. Non ho dubbi che avranno la loro vendetta”.

Alfaro si è anche espresso sul suo futuro: “Ora ci vorrà un po’ di tempo per decidere sul resto della mia carriera, non so bene quale decisione prenderò. Adesso non è il momento di prendere una decisione. Devo fermarmi un po’ e vedere se voglio continuare ad allenare“.

Continua a leggere

Flash News

Asse caldo Roma-Torino, pronto uno scambio per gennaio?

Pubblicato

:

Anche se manca ancora un mese dall’inizio della sessione invernale di calciomercato, iniziano a circolare le prime voci di possibili trattative.

Secondo quanto riportato da La Stampa, la Roma sarebbe interessata all’acquisto di Sasa Lukic, centrocampista in forza al Torino. Il giocatore serbo è rimasto alla corte granata nonostante gli screzi di quest’estate con il suo allenatore ( Juric, ndr.), ma non ha mai nascosto la sua volontà di intraprendere una nuova avventura.

La società giallorossa sarebbe disposta ad inserire nella trattativa Marash Kumbulla pur di arrivare all’acquisto di Lukic. Il difensore è fuori dalle grazie di José Mourinho e reclama più minutaggio.

La trattativa sembra comunque molto complicata, difficilmente Juric lascerà perdere un giocatore chiave come il centrocampista serbo a gennaio.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969