Connect with us

Flash News

Allegri su Chiesa e Pogba in conferenza: “Contro l’Empoli non ci saranno

Pubblicato

:

Juventus

Alla vigilia del match tra Juventus ed Empoli, in programma domani sera all’Allianz Stadium di Torino alle 20:45, ha parlato in conferenza stampa Massimiliano Allegri, tecnico dei bianconeri.

Di seguito le sue dichiarazioni:

SULLA VITTORIA CONTRO IL TORINO –La vittoria del derby è stata una bella vittoria, meritata, contro una buona squadra. Contro il Toro non è mai semplice. Però per far in modo che diventi una vittoria importante bisogna dare seguito domani contro l’Empoli“.

SULLO STATO DI FORMA DELLA SQUADRA – “Assenza Bremer? Oggi facciamo allenamento e dovrò valutare alcune situazioni perché ci sono tanti giocatori che hanno giocato tante partite, quindi oggi dopo l’allenamento sicuramente avrò le idee più chiare. La squadra sta meglio mentalmente, perché, comunque, la vittoria ci ha dato un po’ più di serenità e di morale. Il nostro umore dipende dai risultati. Più vinciamo e più stiamo meglio. Domani non sarà assolutamente una partita semplice. Tra l’altro l’Empoli ci ha battuto in casa lo scorso anno“.

SU VLAHOVIC E KEAN –Dusan, indipendentemente dal gol che ha fatto la scorsa volta, ha giocato una delle migliori partite dal punto di vista tecnico. Lo stesso Kean ha fatto bene. Di lui sono molto contento, sta crescendo: sta meglio fisicamente, ma, soprattutto, si rende disponibile per la squadra. Per ottenere risultati è importante la disponibilità da parte di tutti. Su questo sembra che ci siano buoni segnali“.

SU CHIESA E POGBA –Vlahovic-Milik-Chiesa? Vediamo le cose reali. La realtà, ad oggi, è che oggi Chiesa e Pogba non ce li abbiamo. Domani non sono a disposizione. Perché Chiesa ha fatto due allenamenti con la squadra, Pogba si è allenato momentaneamente parzialmente, ma molto parzialmente, con la squadra. Quindi evitate di scrivere tutte quelle robe lì. Avete una fantasia mondiale. Giocatori che non si sono nemmeno allenati con la squadra e scrivete che dopo due giorni saranno a disposizione. Comunque domani non ci sono“.

SUI DUBBI A CENTROCAMPO –Paredes? Domani devo valutare perché McKennie viene da undici partite una dietro l’altra. Cuadrado viene da più partite e, quindi, è da valutare se continuare a giocare con McKennie-Rabiot-Locatelli o Paredes o togliere uno dei tre e metterne un altro in più, dipende perché abbiamo un’altra partita importante martedì. L’Empoli è una squadra veloce, tecnica, che ti impegna fisicamente. Per vincere domani bisogna mettersi al pari loro. È una prerogativa che, da ora fino alla fine dell’anno, non dobbiamo più sbagliare, perché se ci mettiamo al pari loro è normale che, alla lunga, vengono fuori i valori. Se domani dovessimo entrare in campo con l’idea di battere l’Empoli con semplicità, domani ci ribaltiamo il muso“.

SULLE CONDIZIONI DI CHIESA E POGBA – Vorrei avere tutta la rosa a disposizione per dare dei cambi però, con quelli che abbiamo, sicuramente faremo una grande partita domani e ci prepareremo per il Benfica. Per quanto riguarda Chiesa e Pogba, il primo ha fatto passi in avanti. Sabato mattina verrà organizzata un’amichevole per Federico, per vedere come si muove su tutto il campo e per verificarne la tenuta. Poi, momentaneamente, ha fatto parzialmente un po’ di robe con la squadra. Paul è dal 23 luglio che non fa un allenamento serio, quindi bisogna dargli tempo. Affrettare i tempi e pregiudicare tutto il lavoro è follia pura“.

SU MILIK –Milik titolare? Abbiamo tante partite, poi le partite si giocano in quindici, no più in undici o tredici come una volta. Ci sono anche dei dati post Covid, che sono totalmente diversi rispetto a quelli durante il Covid; quindi, a maggior ragione, chi viene in panchina e chi gioca 15-20 minuti è determinante“.

SULLE DIFFERENZA TRA CALCIO PRE COVID E POST COVID –Dati Covid? Post Covid sono aumentate molto le corse ad alta intensità, questo perché il calcio in Italia è cambiato. Giocando uomo a uomo si alza l’intensità della gara. Durante il Covid è stato un calcio anomalo per una serie di motivi. Ora si sta tornando verso la normalità. Sono stati segnati 60 gol in meno, se non erro. Dipende da come si vede“.

SULLE ASPETTATIVE IN SERIE A –Per la prima volta non ho fatto previsioni. Bisogna andare avanti partita dopo partita. Ora che mi ha fatto questa domanda credo che, dopo dieci partite, ci sono squadre che, in fondo alla classifica, hanno fatto pochi punti. La settimana cruciale è stata quella da Salerno a Monza“.

SU BONUCCI –La gestione di Bonucci? Leonardo è il capitano ed è giocatore di personalità; deve cercare di gestire le forze, le energie, ma è un giocatore importante sia quando gioca che quando non gioca. Di Leo sono contento soprattutto perché è un uomo responsabile perché a prescindere che giochi o meno è un valore aggiunto per la squadra“.

SULLA FASE DIFENSIVA DELLA JUVENTUS –Noi abbiamo subìto 7 gol, quindi siamo in linea sulla fase difensiva. Ci mancano dei punti. Bisogna guardare al futuro, non pensare al passato“.

SU MIRETTI –Miretti? Sta meglio, ha giocato tante gare di livello. C’è un dispendio di energie non da poco. Anche Fagioli e Soulé stanno crescendo. Sono considerati come giocatori della prima squadra, da prima squadra, non più dei giovani“.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Foden: “Mbappé è stato il protagonista indiscusso del Mondiale”

Pubblicato

:

Inghilterra

I due ottavi di finale di ieri di Qatar 2022 ci hanno regalato un’avvincente Francia-Inghilterra ai quarti.
Lo scontro, mai banale, tra due delle Nazionali storiche del Vecchio Continente racchiude dentro di sé molte sfaccettature.
Una di queste è senza dubbio la sfilza di giovani talenti di cui le due squadre possono usufruire, a partire, ovviamente da Kylian Mbappé.
Proprio sul talento del classe ’98 transalpino, e sull’importanza della partita, si è espresso uno dei talenti inglesi, Phil Foden:

“La partita contro la Francia sarà molto delicata, ma noi arriviamo da buone prestazioni e dobbiamo dare il massimo per passare il turno. Mbappé è un fenomeno, fino ad ora è stato il protagonista indiscusso del Mondiale, speriamo di riuscire a fermarlo”.

Continua a leggere

Calcio e dintorni

I bookmakers eliminano le quote relative alla retrocessione della Juventus

Pubblicato

:

juventus

La bufera in cui è rimasta invischiata la Juventus è ormai sulla bocca di tutti, scatenando brutti ricordi ai tifosi bianconeri.
La situazione, infatti, ricorda molto da vicino altri casi famosi riguardanti il calcio italiano in generale, come Calciopoli e il TotoNero, che lasciarono strascichi su molti club.

Per alcune squadre ci fu addirittura la retrocessione d’ufficio, come nel caso del Milan nel 1980 e proprio della Juventus nel 2006. Proprio quest’eventualità, in particolare, ha fatto correre ai ripari i più importanti bookmakers italiani ed internazionali, da Sisal a SNAI, passando per GoldBet.

Nella sezione dedicata alle quote sulla retrocessione delle squadre di Serie A, infatti, le quote dei bianconeri sono state cancellate, con l’aggiunta di una nota a margine che riporta queste parole: “Gli operatori hanno rimosso la quota riguardante la Juventus per i noti problemi giudiziari della società torinese”.

Semplice paura o lungimiranza dettata dai corsi e ricorsi storici? Solo il tempo saprà dirci se i bookmakers avranno fatto bene o meno togliere le suddette quote.

Continua a leggere

Calciomercato

Non solo Salernitana, Djuric conteso in Serie A

Pubblicato

:

Djuric

L’interesse della Salernitana per Milan Djuric è concreto. Secondo la Gazzetta dello Sport, poi, oltre ai granata, informa che sarebbero varie le pretendenti in Serie A per la punta bosniaca.

In questa prima fase di campionato non ha ancora trovato la via del gol. Djuric, però, può contare una solida esperienza nel nostro campionato, e Cremonese, Sampdoria e Spezia daranno battaglia alla Salernitana per mettere sotto contratto l’ex Cesena.

Djuric ha lasciato l’Italia calcisticamente per la prima volta solo per sposare il progetto Bristol nel 2018, squadra da cui si è poi separato per tornare nel calcio italiano, con i colori della Salernitana. A luglio 2022, poi, l’annuncio del trasferimento a titolo gratuito all’Hellas Verona.

Continua a leggere

Calcio e dintorni

L’Inter termina la prima sessione di allenamento a Malta con un nuovo sponsor

Pubblicato

:

Inter

Come è ormai noto, l’Inter sta usufruendo dello stop imposto dal Mondiale con un mini ritiro a Malta, che è partito oggi con un’importante novità.

Come riportato da Daniele Mari su Twitter, infatti, i nerazzurri sono scesi in campo per allenarsi con un nuovo sponsor sulle divise: LeoVegas.
La società svedese è partner dell’Inter dallo scorso settembre, dopo la firma di un contratto triennale come Infotainment Partner del club.
Già oggi, durante l’amichevole degli uomini di Simone Inzaghi contro lo Gzira, vedremo se LeoVegas sarà presente in qualche maniera anche sulle divise da gioco dei nerazzurri.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969