Connect with us

Calcio Internazionale

La Juve perde a Torino ed arriva la contestazione: bordate di fischi allo Stadium

Pubblicato

:

Juventus-Maccabi Haifa

La Juventus perde ancora in Champions League. Dopo la sconfitta esterna a Parigi per mano del PSG di Galtier, la squadra di Max Allegri cade ancora contro il Benfica. A Torino finisce 2-1 in rimonta per i portoghesi, che hanno risposto al gol di Milik con le reti di Joao Mario (su rigore) e David Neres.

Si accentua perciò il momento negativo per i bianconeri, che non vincono da 4 partite di fila. Momento che non è stato accolto di buon grado dai tifosi della curva Sud, che al termine della partita hanno accolto i propri giocatori con una bordata assordante di fischi. Alla contestazione della Sud si è unito poi tutto lo stadio, che ha accompagnato con i fischi i calciatori che rientravano negli spogliatoi.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

Higuain non si ferma: in gol per cinque gare di fila in MLS

Pubblicato

:

higuain

Dopo aver annunciato il ritiro dal calcio giocato 3 giorni fa, Gonzalo Higuain continua a segnare in MLS e non sembra avere intenzioni di fermarsi.

Nella partita giocatasi questa notte, l’Inter Miami ha battuto Orlando City per 4-1 nel match casalingo dominato dai padroni di casa: il Pipita si è reso protagonista di una doppietta fondamentale per l’esito della gara.

Il bomber argentino continua a segnare da 5 partite di fila e, in quella decisiva per conquistare un posto nei Playoff, il suo timbro non poteva mancare.

Da settembre 2020, la punta 34enne si è unito al club di Beckham e in questa stagione ha segnato 16 reti in campionato, di cui 14 nelle ultime 16 partite (per un totale di 29 in 66 gare con la maglia rosa della società con sede in Florida).

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Championship Remix: Sheffield United battuto dal QPR e raggiunto in testa dal Norwich City

Pubblicato

:

Championship Remix

Tredicesimo turno nel midweek per la Championship, con sei gare nella serata di martedì ed altrettante mercoledì sera.

Sheffield United raggiunto in vetta dal Norwich City, al terzo posto il Reading

Prima sconfitta casalinga per Sheffield United che perde di misura a Bramall Lane  con il Queens Park Rangers, decisiva la rete di Chris Willock per i Londinesi a metà ripresa che porta gli Hoops al quinto posto in classifica; Blades raggiunte invece in testa alla classifica dal Norwich City che pareggia nel big match con Reading: Grant Hanley porta in vantaggio gli ospiti a metà ripresa, i Royals pareggiano poco dopo con una conclusione dalla distanza di Jeff Hendrick; il punto ottenuto porta il Reading al terzo posto, a solo due lunghezze dalla vetta.

Salgono in zona playoff il QPR e lo Swansea City vittorioso sul Watford

Con QPR e Reading nella zona play-off anche il Burnley che prosegue nella ricerca di continuità e non va oltre il pareggio al Turf Moor con Stoke City: al vantaggio di Connor Roberts risponde Harry Clarke e lo Swansea City che ottiene la terza vittoria consecutiva a Vicarage Road sul Watford, per i gallesi rimonta nella ripresa con le reti di Ntcham e Ben Cabango.

Perdono punti invece il Blackburn Rovers sconfitto in Galles dal Cardiff City con una rete di Harris, il Sunderland che ottiene il terzo pareggio consecutivo in casa con il Blackpool ed il Luton Town che pareggia con Huddersfield Town in una gara spettacolare con sei reti.

In coda muove la classifica il Coventry City, altra sconfitta per le Baggies

In coda quarto risultato utile consecutivo per il Coventry City che muove di un punto la sua classifica grazie al pareggio senza reti con Bristol City; gli Sky Blues sono preceduti dall’Huddersfield Town e dal West Bromwich senza vittorie da sei turni ed alla seconda sconfitta consecutiva, quella subita sul campo del Preston NE con una rete nei primi minuti di Fernández.

Tornano al successo invece il Middlesbrough vittorioso al Riverside Stadium sul Birmingham City con una rete di Akpom e Hull City che interrompe la serie di cinque sconfitte consecutive con il successo in casa sul Wigan Athletic con l’ottava rete del capocannoniere del torneo Estupiñán; infine pareggio tra Rotherham United e Millwall con le reti di Barlaser su calcio di rigore per i padroni di casa e di Flemming per i londinesi.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Il Real Madrid chiude il rinnovo di Rodrygo: spunta una maxi clausola!

Pubblicato

:

Rodrygo

Siamo ormai giunti alle battute finali per quanto riguarda la trattativa per l’estensione contrattuale di Rodrygo con il Real Madrid.

Secondo quanto recentemente annunciato da Nicolò Schira su Twitter, i blancos avrebbero praticamente trovato l’accordo con l’entourage del giocatore. Il nuovo contratto sarà valido fino al 2028 e, all’interno di esso, verrà inserita una clausola rescissoria da ben 1 miliardo di euro.

Il giovane attaccante classe 2001 arrivato dal Santos nell’estate del 2019 per quasi 50 milioni di euro, con la maglia delle merengues ha già collezionato 78 presenze, mettendo a segno anche 11 reti. L’ultima di queste è arrivata proprio nel match di Champions League di ieri sera contro lo Shaktar Donetsk.

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Juventus-Maccabi Haifa 3-1, le pagelle: show di Di Maria, Rabiot sontuoso

Pubblicato

:

Questa sera è andata in scena la sfida che vedeva opposte Juventus e Maccabi Haifa, con i bianconeri che si impongono per 3-1 sugli israeliani. Partita in mano dei padroni di casa, che passano in vantaggio con la rete di Rabiot sul primo assist del Fideo. A inizio secondo tempo, Di Maria innesca Vlahovic che realizza il secondo gol agevolmente. Partita che sembra essere in controllo per la Juventus, ma i bianconeri non sfruttano le occasioni e David realizza il gol che riapre il match. La Juventus inizia a vedere gli spettri del mese scorso, ma la rete di Rabiot sul corner calciato da Di Maria chiude la partita. Primi tre punti nel girone per i bianconeri, che iniziano ufficialmente la loro rimonta alla ricerca della qualificazione agli ottavi.

LE PAGELLE DELLA JUVENTUS

Szczesny 6: inoperoso nella prima frazione, ma nella ripresa è decisivo su due conclusioni di Atzili; unico errore sul gol con l’uscita disperata nel tentativo di recuperare palla.

Cuadrado 6: solita partita del colombiano, con numerosi inserimenti in fase offensiva, bene in fase difensiva. (dal 66′ Bonucci: 6, incita i compagni dopo il gol subito e li invita a non perdere la concentrazione).

Bremer 5.5: buon primo tempo, con ottima solidità e personalità, ma incide sul voto l’errore sulla rete di David, lasciato libero di trovarsi a tu per tu con Szczesny.

Danilo 6.5: baluardo della difesa nel primo tempo, nella ripresa dopo l’ingresso di Bonucci si sposta sulla fascia e si rende pericoloso in un paio di occasioni.

De Sciglio 6: inizio complicato per il terzino, che sbaglia diversi appoggi, ma nel finale di primo tempo si inserisce con frequenza e rischia di trovare quasi un gol rocambolesco. (dal 46′ Alex Sandro: 5.5)

Mckennie 6: partita di sostanza e generosità per il texano, che ripiega molto in fase difensiva e si propone come al solito nelle manovre offensive bianconere.

Paredes 6.5: recupera svariati palloni in mezzo al campo e gestisce con calma e tranquillità ogni azione manovrata. (dal 85′ Miretti: s.v).

Rabiot 7.5: partita sontuosa del francese, non solo per le due reti siglate, ma anche per la forza e la quantità che mette in ogni contrasto, probabilmente la sua miglior partita con la maglia della Juventus.

Di Maria 8.5: dipinge calcio in una maniera straordinaria, servendo tre assist per altrettanti gol realizzati. Avrebbe anche la possibilità di farne altri due, ma uno viene vanificato da Rabiot ed un altro annullato dal VAR.

Vlahovic 7: buona partita per il Serbo ma non perfetta, ci prova svariate volte, ma Cohen gli nega il gol. Ma al 50′ è freddo davanti al portiere e non sbaglia. Gli viene annullata un’altra rete dal VAR per fuorigioco. (dal 72′ Kean: 5.5, non concretizza la palla gol al 90′ tirando addosso al portiere.

Kostic 6.5: fin da subito in partita, serve un’assist a Vlahovic, ma il serbo non colpisce bene la palla. Mette in difficoltà il terzino avversario, non sbaglia praticamente nessun pallone. (dal 66′ Locatelli: 6.5, innesca Kean per il possibile gol del 4 a 1, ma l’attaccante spreca. Tenta l’eurogol da centrocampo, ma il portiere è attento e para facilmente).

 

LE PAGELLE DEL MACCABI HAIFA

Cohen 6.5: ottima prestazione del portiere, decisivo intre occasioni da gol con ottime parate, incolpevole sui gol subiti.

Batubinsika 5: marca ad uomo Vlahovic, ma lo tiene in gioco proprio sul suo gol, lasciandolo solo in campo aperto.

Goldberg 5: prova a essere il più vicino possibile a Di Maria, ma non tiene il passo dell’argentino fin dall’inizio del match.

Seck 5.5: il migliore dei tre centrali nonostante il buco lasciato sul primo gol di Rabiot, ma nell’intera partita vince numerosi contrasti fisici.

Sundgren 5.5: timido nel primo tempo, subisce l’inarrestabile Kostic, appena esce il serbo trova coraggio e si propone anche in fase offensiva.

Mohamed 5.5: gestisce tutte le manovre degli israeliani con personalità, ma non basta. (dal 84′ Rukavytsya: s.v).

Abu Fani 5.5: mette grinta e tenacia in campo per i suoi, ma fatica nel corpo a corpo con Mckennie. (dal 72′ Lavi: 6).

Cornud 6: spinge sulla fascia sinistra senza alcun timore, ma lascia spesso scoperta la zona di competenza, rientrando con molto ritardo. (dal 59′ Haziza: 6, ci prova con un tiro appena entrato, ma poco altro).

Chery 6.5: indubbiamente il migliore in campo per gli israeliani, ci prova tre volte dalla lunga distanza, è il più vivo e pericoloso. Fornisce l’assist per il gol di David.

Pierrot 5.5: fa a sportellate con i difensori bianconeri nel tentativo di far salire la squadra, ma spesso viene lasciato solo e perde la palla. (dal 72 David: 6.5, entra ed è subito incisivo, al primo pallone toccato scarta Szczesny e segna a porta vuota).

Tchibota 5: trova la conclusione in un occasione, ma viene facilmente sventata. Si iscrive a referto solo per l’ammonizione. (dal 59′ Atzili: 6.5, sfiora il gol in tre occasioni, due volte lo ferma il palo ed una Szczesny).

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969