Connect with us
Juventus, il pensiero di Cobolli Gigli: "Elkann ha tolto potere ad Agnelli! Stimo Ferrero"

Flash News

Juventus, il pensiero di Cobolli Gigli: “Elkann ha tolto potere ad Agnelli! Stimo Ferrero”

Pubblicato

:

Agnelli

Questa mattina, tramite un comunicato ufficiale di Exor è stato annunciato il nuovo presidente della Juventus: Gianluca Ferrero. Inizio di una nuova era per la società bianconera, dopo 12 anni di gestione Andrea Agnelli. 

Giovanni Cobolli Gigli è intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb, per espriremere il suo parere sulla vicenda:

“Le vicende di ieri si uniscono alle vicende di oggi. Pensavo che il CdA si fosse dimesso per prendere posizione contro la Procura, invece non risulta così. John Elkann ha tolto potere ad Agnelli e lo ha dato a chi ha la sua fiducia. Ferrero è una persona che conosco e che stimo, ma in generale a me quello che succede nel CdA interessa relativamente.

Per me conta quello che potrebbe accadere alla squadra. La Juventus aveva iniziato male e stava iniziando a riprendere, con partite giocate in maniera accettabile prima della sosta per il Mondiale. Auspicavamo noi tifosi in una ripresa migliore, grazie anche al rientro degli infortunati. Questa è la mia preoccupazione vera, ovvero che il tumulto si riverberi in modo negativo sull’allenatore, che però ha esperienza, e principalmente sui giocatori. Non vorrei che si distraessero su questi fatti e non si concentrassero per proseguire sulla strada che avevano intrapreso, che li porterebbe sicuramente quantomeno alla qualificazione in Champions League. I giocatori vanno difesi e mi auguro che Ferrero metta nel CdA persone che capiscono di calcio di comprovata fede juventina. Non faccio nomi, ma penso di essere stato abbastanza chiaro“.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Calcio Internazionale

De Laurentiis sogna la rivoluzione del calcio: le idee del presidente azzurro

Pubblicato

:

De Laurentiis

Aurelio De Laurentiis avrebbe in mente delle nuove regole per rimodernare il mondo del calcio. Come rivelato da lui stesso in una recente intervista a Sport Bild, il calcio avrebbe bisogno di una rivoluzione a livello regolamentare.

La prima regola da modificare sarebbe quella dell’intervallo: la pausa di quindici minuti andrebbe abolita o andrebbe introdotto un timeout di due minuti ogni dieci. Sarebbero necessarie anche più sostituzioni: secondo il presidente del Napoli, cinque sostituzioni sono poche, considerando l’ingente numero di match da disputare. Dopo ogni cartellino giallo, il calciatore sanzionato dovrebbe ricevere 10 minuti di penalità. Per ogni cartellino rosso, invece, 30 minuti. Infine, ogni calciatore dovrebbe indossare delle piccole telecamere su testa, scarpe o ginocchia.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Manca solo l’ufficialità! Cifre e dettagli della trattativa tra Zaniolo e il Galatasaray

Pubblicato

:

Zaniolo

Non poteva essere nient’altro altrimenti lo sarebbe stato: potremmo descrivere così la storia di un amore mai sbocciato tra Zaniolo e la Roma. Il giocatore, a distanza di diversi giorni dalla deadline italiana di mercato invernale, verrà accontentato. Sfumata l’ipotesi Milan prima e Bournemouth poi, la società di Friedkin ha bocciato la possibilità di un reintegro da parte del prodotto delle giovanili dell’Inter. Pertanto, le parti hanno imbastito una trattativa col Galatasaray. Il tutto è stato possibile poiché la scadenza del calciomercato in Turchia è fissata alla giornata di oggi. Dunque, come appena annunciato ufficialmente dalla stessa società turca, il futuro di Nicolò Zaniolo si tinge ancora di giallorosso, sponda Istanbul: ormai manca davvero solo l’ufficialità.

I DETTAGLI

La Roma incasserà dalla cessione circa 16.5 milioni di euro di parte fissa più 13 milioni di bonus, di cui la metà facilmente raggiungibili. La società giallorossa avrebbe poi priorità assoluta in caso di interessamento ai due talenti del Galatasaray Yusuf Demir ed Efe Akman. In questo modo, inoltre, il classe 1999 diventerà l’acquisto più caro della storia del calcio turco.

Nel contratto del calciatore sarà, inoltre, presente una clausola rescissoria dal valore di 35 milioni, valida entro la prossima finestra di mercato. Dopodiché, il valore calerà sui 28-30 milioni nel 2024 e si abbasserà ulteriormente a 23-25 nel 2025. Il suo contratto prevederà un guadagno di 1,5 milioni di euro. Poi, in caso di permanenza, scatteranno altri quattro anni di contratto da 3,5 milioni di euro netti a stagione.

 

Continua a leggere

Calcio Internazionale

Lukaku non sarà più solo: Dimarco raggiunge le star della Roc Nation

Pubblicato

:

Inter

Buone notizie per Romelu Lukaku: non sarà più solo in agenzia, Federico Dimarco da oggi gli farà compagnia. Il difensore nerazzurro, è infatti entrato a far parte della Roc Nation Sports International. La scelta di puntare su un talento italiano, fa pensare sempre più ad una visibilità maggiore anche nel Bel Paese da parte dell’agenzia americana.

COS’È ROC NATION

La realtà statunitense fondata nel 2008 dal rapper Jay-Z, amatissimo negli Stati Uniti, è diventata una delle società di intrattenimento più importanti al mondo. Roc Nation annovera tra le proprie fila un numero davvero cospicuo di atleti, allenatori e membri dello staff delle società, permettendone la crescita in termini di notorietà e credibilità tramite attività online e offline. Tra i calciatori di maggior rilievo che collaborano con l’agenzia, spiccano Lukaku, De Bruyne o Witsel.

LA SCELTA DEL TALENTO NERAZZURRO

La scelta del talento Dimarco è stata commentata dal vicepresidente Alan Redmond di RNSI.

Alan Redmond – “Siamo orgogliosi di dare il benvenuto a Federico nella nostra famiglia. Parliamo di un esterno moderno con solide capacità difensive e grandi qualità nella fase offensiva. Le sue doti tecniche sono di livello mondiale, L’etica nel lavoro di Federico è immensa e inoltre è una persona splendida con grandi valori”.

 

 

Continua a leggere

Flash News

Spunta un nuovo video di Santoriello: ”Irrealizzabile, come la Juve che vince la Coppa dei Campioni”

Pubblicato

:

Morente

Se, nelle ultime ore il nome di di Ciro Santoriello è sulla bocca di tutti per il video sull’odio verso la Juventus, quest’oggi la situazione può essere definita ancora più virale. Questa volta però, si tratta di una battuta, ma visto il precedente è inevitabile che faccia discutere.

LE DICHIARAZIONI

Nel video emerso dai social, Santoriello sta chiudendo un ragionamento sull’intervento in tema di diritto penale privato. E nell’augurare di non essere insieme ad altri colleghi chiamato a parlare di questo argomento, apostrofa con queste parole: “un auspicio che è assolutamente irrealizzabile, al pari ad esempio della Juventus che vinca la coppa dei Campioni“. 

Parole che hanno subito fatto scatenare il mondo dei social, ma molto meno dubbioso rispetto al video del giorno scorso in cui dichiarava apertamente il suo astio verso i bianconeri: “Io, lo ammetto, seguo e sono tifosissimo del Napoli e odio la Juventus. Come pubblico ministero sono anti-juventino, contro i ladrocini in campo”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969