Dove trovarci

Juventus-Genoa 3-1: tre punti chiave nella corsa per la Champions League

Il sogno del decimo scudetto consecutivo, con l’Inter sempre più prima e lanciata verso il trionfo finale, è ormai sfumato. Pirlo e la Juventus hanno un solo obiettivo per salvare una stagione che, in attesa della finale di Coppa Italia, ha regalato più dolori che gioie. Il quarto posto, equivalente al piazzamento in Champions League per la prossima stagione, è il traguardo minimo da raggiungere. Apparentemente banale e sottinteso a inizio campionato, pericolosamente in bilico a otto giornate dalla fine, con sei squadre a lottare per tre posti. I tre punti contro il Napoli hanno ridato fiducia all’ambiente, ma trovare continuità contro il Genoa è il passo successivo, il più importante da compiere. La squadra di Ballardini naviga in acque abbastanza tranquille, ma con una sola vittoria nelle ultime otto partite, provare a raccogliere punti allo Stadium è un obbligo.

Diretta Juve-Genoa ore 15: come vederla in tv, in streaming e formazioni  ufficiali

Fonte: Tuttosport

LA PARTITA

La Juventus mette in chiaro sin da subito quali siano le proprie intenzioni: dare una prova di forza. Pronti, via e dopo appena 6′ i bianconeri trovano il vantaggio. Cuadrado salta con un dribbling secco Rovella e serve Kulusewski al limite dell’area di rigore, bravo a concludere con un pregevole mancino che finisce sotto l’incrocio dei pali. Il Genoa prova a creare pericoli dalle parti di Szczesny, ma si sbilancia lasciando campo aperto alle controffensive avversarie.

Al 22′, su uno di questi ribaltamenti di fronte, la squadra di Pirlo raddoppia. Chiesa, lanciato in profondità, conclude a rete trovando la risposta di Perin. Sul rimpallo Cristiano Ronaldo è impreciso e calcia sul palo, ma sulla ribattuta Morata non perdona.

Juventus-Genoa 3-1: il tabellino | Serie A | Calciomercato.com

Fonte: Calciomercato.com

Nella ripresa gli uomini di Ballardini reagiscono e accorciano le distanze con un colpo di testa di Scamacca, sugli sviluppi di un corner battuto da Rovella. La rimonta, però, non giunge a compimento e la Juventus trova la rete del definitivo 3-1 con McKennie, servito da Danilo.

Tre punti d’oro per la Juventus che vede avvicinarsi l’obiettivo minimo stagionale, una vittoria fondamentale per dare continuità ai risultati delle ultime partite. Il Genoa esce dallo Stadium a testa alta, consapevole di aver dato il massimo e di potersi giocare la permanenza in Serie A senza troppe difficoltà.

Fonte: profilo twitter Juventus

Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Calcio e dintorni