Connect with us
Juventus, riflessioni in corso per la cessione del club

Flash News

Juventus, riflessioni in corso per la cessione del club

Pubblicato

:

Juventus

Se la Juventus non fosse quotata in borsa, gran parte del problema attuale non esisterebbe o meglio, avrebbe dimensioni limitate. In tal caso, ci si arrenderebbe all’impossibilità di determinare il valore di mercato dei calciatori e ognuno avrebbe fatto a proprio piacimento. Gli IAS (International Accounting Standards) invece, esigono il rispetto di regole precise ed è su queste che Consob, revisori e procura ravvisano irregolarità.

E allora perché la Juventus è quotata in borsa? La vecchia Ifil, antenata di Exor, ricavò risorse preziose che aiutarono la famiglia a sottoscrivere l’aumento di capitale Fiat per mantenerne il controllo. Il calcio però non è un business adatto alla borsa. Attualmente sono pochissimi i club quotati in borsa in quanto non genera utile, tranne a costo di creare scompiglio tra i tifosi.

Certi club ricercano nel calcio un ritorno di visibilità che pare impossibile in qualsiasi altro tipo di business. Così è stato nell’era Moggi-Giraudo, epoca finanziariamente disciplinata ma anche per quanto riguarda la prima fase di Andrea Agnelli, che è stato in grado di creare una Juventus moderna basata sullo stadio di proprietà, il brand, il merchandising, il profilo internazionale e l’acquisto di Cristiano Ronaldo.

A volte però, il voler sempre primeggiare porta l’uomo a smarrire la linea di confine tra lecito e illecito. John Elkann dirige una holding da 36 miliardi di asset e certamente trovarsi intercettato dalla Finanza per questioni calcistiche non gli deve aver fatto certo piacere. La Juve potrebbe essere presto venduta, ma non è sicuro in quanto non sarà un’impresa facile. Il mercato è vivace, la Juventus è un club ricco di storia, ma è bene ricordare che Torino non possiede l’appeal di Londra e Milano.

Secondo quanto riportato dal Corriere delo Sport, ad oggi, la borsa rappresenta più un peso che un’opportunità, ma uscirne rappresenta un costo elevatissimo per la società bianconera. Servirebbero minimo 200-300 milioni di euro che Exor dovrebbe giustificare ai suoi azionisti minori. L’operazione con un fondo o con una proprietà finanziaria toglierebbe molti ostacoli.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

Buone notizie per l’Udinese: migliorano le condizioni di Pereyra

Pubblicato

:

Pereyra

L’Udinese di Andrea Sottil ha tirato un po’ il freno dopo una partenza sprint che ha, inevitabilmente, sorpreso tutti. Nelle ultime partite, infatti, i friulani hanno dimostrato di avere strettamente bisogno di giocatori del calibro di Deulofeu e Pereyra. Entrambi sono alle prese con dei problemi fisici (il primo si è addirittura operato dopo l’infortunio al ginocchio) e ciò starebbe infatti penalizzando il resto del gruppo.

Per quanto riguarda l’ex centrocampista della Juventus, invece, potrebbero esserci buone notizie e altrettante possibilità di rivederlo in campo già dalla prossima giornata. Come appreso da Tuttoudinese.it, le condizioni di Pereyra sarebbero in netto miglioramento in vista del Sassuolo, squadra contro cui il Tucu potrebbe tornare a disposizione. Anche se, con molte probabilità, non farà parte dell’undici titolare.

Continua a leggere

Flash News

De Sciglio dopo la Salernitana: “La mentalità ha fatto la differenza”

Pubblicato

:

La Juventus è riuscita a dare continuità alla vittoria in Coppa Italia contro la Lazio vincendo per tre a zero contro la Salernitana in campionato. In campo gli uomini di Allegri hanno figurato, tra cui anche Mattia De Sciglio, intervenuto ai microfoni di JuventusTv all’indomani della gara di campionato.

QUESTE LE SUE PAROLE

De Sciglio sulla vittoria: “In primo punto la mentalità con cui siamo usciti in campo ha fatto la differenza, era il focus principale su cui ci eravamo concentrati anche nei giorni precedenti per evitare la brutta partenza avuta contro il Monza e quella dell’andata contro la Salernitana. Se non fossimo scesi in campo con il giusto atteggiamento come abbiamo fatto contro la Lazio, ci saremmo complicati la vita da soli, sarebbe stata una gara molto difficile in questo ambiente molto caldo. Siamo scesi in campo con l’atteggiamento che dovevamo avere e che ci ha permesso di portare a casa la vittoria”.

De Sciglio sulla classifica: “Per noi la concentrazione deve restare sui punti che avevamo prima delle penalizzazione, perché se dovessimo guardare quelli che abbiamo adesso commetteremmo l’errore di calare l’attenzione e questo è quello che dobbiamo evitare”.

Continua a leggere

Calciomercato

Abraham via dalla Roma? Il Manchester United ci pensa

Pubblicato

:

Abraham

Dopo un avvio di stagione complicato per la Roma e per Tammy Abraham, l’attaccante inglese si è incaricato di regalare a José Mourinho l’accesso alla prossima Champions League. Con la partecipazione di Paulo Dybala e del resto del gruppo, infatti, l’ex Chelsea sta mettendo a referto prestazioni degne di nota. E quanto potrebbe impensierire i tifosi giallorossi in vista della prossima sessione di calciomercato.

Come riportato dal Telegraph, dunque, una delle squadre interessate al cartellino di Abraham sembrerebbe essere il Manchester United. Dopo l’addio di CR7 l’attacco dei Red Evils potrebbe avere bisogno di un profilo come quello del 25enne, anche se – secondo il noto quotidiano – l’obiettivo principale sarebbe uno tra Kane e Osimhen. Abraham sarebbe, infatti, solo un’idea che potrebbe concretizzarsi nel caso in cui le cose dovessero complicarsi.

Continua a leggere

Flash News

“Escluse fratture per Miretti”: il comunicato

Pubblicato

:

Dove vedere Salernitana-Juventus

Nella partita di ieri contro la Salernitana Fabio Miretti ha subito un infortunio alla caviglia sinistra, trattasi di una distorsione. Il centrocampista bianconero oggi è stato sottoposto ad esami per valutare l’entità dell’infortunio, la Juventus ha riassunto l’esito in un comunicato:

Questa mattina Fabio Miretti a seguito della distorsione alla caviglia, è stato sottoposto ad approfondimenti radiologici presso il J|Medical che hanno escluso fratture e il calciatore inizierà l’iter riabilitativo volto alla ripresa dell’attività agonistica“.

Vista l’uscita dal campo in barella e le mani sul volto si era temuto un esito molto più scomodo per il calciatore, che invece dovrebbe cavarsela con un mese o poco più.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969