Connect with us
Juventus-Udinese 1-0, le pagelle: Danilo decisivo, male Locatelli e Beto

Flash News

Juventus-Udinese 1-0, le pagelle: Danilo decisivo, male Locatelli e Beto

Pubblicato

:

Danilo

JUVENTUS-UDINESE, LE PAGELLE – La Juventus non si ferma. Battuta anche l’Udinese per 1-0, per quella che è l’ottava vittoria consecutiva, senza subire gol, in campionato. Una partita chiusa, soprattutto nel primo tempo, in cui gli uomini di Allegri soffrono le iniziative dei friulani. Nella ripresa, complici anche le sostituzioni, le cose cambiano ed è la Juve a fare la partita. Dopo aver sfiorato più volte il vantaggio, nel finale ci pensa Danilo a regalare i tre punti alla Vecchia Signora. L’Udinese dopo un avvio promettente, paga la troppa passività di un secondo tempo anonimo sotto ogni punto di vista. La Juventus adesso vola, e in attesa del match di venerdì prossimo al Maradona, si gode un momentaneo -4 dal Napoli.

 

LE PAGELLE DELLA JUVENTUS

Szczesny 6.5: Sempre reattivo quando serve, respinge qualsiasi pericolo arrivi dalle sue parti.

Danilo 7: Solita buona prova per il brasiliano, che come al solito ci mette impegno e leadership per guidare la difesa bianconera e condisce la sua prestazione con un gol fondamentale.

Rugani 6: Regge bene in un primo tempo dove rischia poco e addirittura va vicino al gol di testa. Nella ripresa resta attento monitorando i movimenti degli attaccanti avversari.

Alex Sandro 6.5: Sembra essersi calato bene nel ruolo di braccetto di sinistra. Risulta efficace quando è chiamato ad intervenire e non rinuncia a qualche sortita offensiva.

McKennie 6: Più volte prezioso in fase di contenimento, dove riesce ad arginare l’esuberanza di Udogie, offre il suo contributo anche quando c’è da attaccare.

Miretti 6: Ha il compito di sganciarsi dal centrocampo a 3 per provare a far male con i suoi inserimenti. Compito che gli riesce abbastanza bene, peccato solo per qualche imprecisione negli ultimi metri. (Dal 62′ Chiesa 6.5: Tocca un numero limitato di palloni ma riesce ad essere ugualmente decisivo con l’assist per Danilo)

Locatelli 5: Partita ampiamente insufficiente la sua. Oltre ad essere impreciso,  pecca anche di lucidità commettendo più volte errori banali e rimediando agli stessi facendo fallo. (Dal 62′ Paredes 6.5: Entra per mettere ordine a centrocampo e lo fa benissimo. In più è suo il lancio illuminante che propizia il gol del vantaggio)

Rabiot 6.5: Tra i più positivi in casa Juventus. Sempre lucido palla al piede, sfrutta al meglio la sua esuberanza fisica vincendo un gran numero di duelli.

Kostic 5.5: Meno brillante del solito, nel primo tempo trova la corsia di sinistra più volte sbarrata. Nella ripresa riesce finalmente a sfondare ma sbaglia la scelta in un paio di situazioni (Dall’80’ Soulè SV)

Di Maria 6: Prova ad accendere la luce in una partita di per se poco entusiasmante. La sua immensa classe c’è sempre e si vede ogni volta che tocca palla, a mancare è l’intesa con Kean. (Dal 66′ Milik 5.5: Si vede poco dopo l’ingresso in campo, spreca una grande occasione non sfruttando uno dei pochi errori della difesa dell’Udinese)

Kean 5.5: Non la sua miglior partita finora. Prova a mettersi più volte in proprio ma senza successo. Contenuto bene dalla difesa friulana, non riesce in nessun modo ad incidere sul match. (Dall’ 80′ Fagioli SV)

 

LE PAGELLE DELL’UDINESE

Silvestri 7: Autore di un primo tempo di spessore in cui compie diversi grandi interventi. Nella ripresa si ripete con ancora una parata decisiva su Kostic. Incolpevole sul gol subito.

Becao 6.5: Nel complesso una buona prestazione. Dominante in difesa per gran parte della partita.

Bijol 5.5: Del terzetto difensivo è quello più in difficoltà. Commette qualche errore di troppo dettato dalla poca sicurezza.

Perez 5.5: Una buona partita condizionata dal posizionamento completamente sbagliato nell’azione del gol della Juventus.

Pereyra 6: Prova a fare bella figura in quello che è il suo ex stadio con una prova da trascinatore.

Lovric 6: Partita ordinata dello sloveno, che riesce a dare il suo contributo in entrambe le fasi.  (Dal 70′ Samardzic 6: Un buon ingresso. Riesce a scuotere nel finale un reparto avanzato poco pericoloso nella ripresa)

Walace 6.5: Senza dubbio tra i migliori tra le fila dell’Udinese. Offre fisicità a centrocampo e sicurezza nella distribuzione del gioco, va anche vicino al gol in più di un’occasione. (Dall’87’ Nestorovski SV)

Makengo 5.5: Partita opaca per il centrocampista francese, che più volte va(Dal 66′ Arslan 6: Entra bene in partita dando brio alla manovra offensiva della squadra di Sottil)

Udogie 6.5: Un ottimo primo tempo in cui riesce a mettere in mostra quello che è il suo repertorio. Nel secondo tempo cala di intensità. (Dal 70′ Ebosse 5: Impatto negativo sul match con errori e giocate fin troppo superficiali)

Success 6: Si muove su tutto il fronte offensivo senza dare punti di riferimento. Pecca solo di imprecisione nelle giocate chiave. (Dal 70′ Ehizibue SV)

Beto 5: Si vede fin troppo poco dalle parti di Szczesny. Troppo frettoloso in diverse occasioni, non riesce a rendersi pericoloso in nessun modo.

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Flash News

La media punti dell’Empoli è da salvezza tranquilla: i numeri

Pubblicato

:

Quella dell’Empoli è una delle realtà più belle ed interessanti del nostro campionato. Giovani di talento, buoni risultati e progetti tecnici ben congeniati sono i punti di forza degli azzurri toscani, che negli anni in massima serie hanno sempre tirato fuori talenti interessanti e prestazioni convincenti.

Basti pensare a giocatori come Bajrami e Traorè, l’uno appena passato al Sassuolo, e l’altro che con la società neroverde ha fatto il salto in Premier League. ma dall’Empoli sono partiti anche Daniele Rugani, ad oggi alla Juventus, e un tecnico di altissimo livello come Maurizio Sarri, tra le altre mister di Napoli, Juventus e Chelsea.

Ad oggi l’Empoli ha una media punti da salvezza tranquillissima, corrispondente ad 1.24 punti a partita, 26 punti in 21 gare. Proiettando nel futuro questa media, i toscani finirebbero il campionato con 47 punti, corrispondenti ad una salvezza senza patemi d’animo. Ma questo risultato corrisponderebbe anche ad un miglioramento rispetto alla stagione che vedeva Andreazzoli alla guida dell’Empoli, sostituito quest’anno da Zanetti.

Continua a leggere

Flash News

Vlahovic carica i tifosi: “Alla Juventus conta solo vincere”

Pubblicato

:

Vlahovic

Vlahovic torna al gol dopo 115 giorni. Lo fa con una doppietta, che aiuta la Juventus a vincere 3-0 contro la Salernitana. L’attaccante della Juventus ha parlato ai microfoni di DAZN. Ecco le parole del serbo.

SENSAZIONI DOPO IL GOL – “Importante per noi la vittoria, sono 3 partite di fila che non abbiamo vinto, era importantissimo vincere. Poi uno esce sempre fuori, ma bisogna sempre ringraziare la squadra e il mister. Dobbiamo continuare così”. 

RIGORE – “Per noi attaccanti è importante fare gol. Gli attaccanti vivono di questo e certamente ringrazio Di Maria che mi ha lasciato tirare il rigore, che per me è troppo importante. Devo continuare così ma sempre al servizio della squadra“. 

ALLEGRI – “Sicuramente lui sa quanto possiamo fare, non ci permette di rilassarci. Anche dopo il 3-0, dobbiamo rimanere compatti e fare il nostro gioco. Questo ci dà una grande spinta. Ci aiuta a crescere e a lavorare duro e con attenzione”. 

RITMO “Dopo 115 giorni non è facile, sto ancora cercando di ritrovare il ritmo. Ma sto dando il 100% e a dare il massimo. Giocando partita dopo partita arriverà la condizione e tornare il vero Vlahovic“.

CLASSIFICA La realtà è questa, prima avevamo 23 punti, adesso 26. Dobbiamo pensare così e cercare partita dopo partita di dare il massimo e vincere più partite possibili perchè nella Juventus conta solo questo”. 

 

Continua a leggere

Bundesliga

Febbre da Champions a Napoli: biglietti per l’Eintracht esauriti in venti minuti

Pubblicato

:

Come il miglior dipinto di un surrealista quale Salvador Dalì, la stagione del Napoli sta vivendo un picco inaspettato dai più. Il disordine ordinato di mister Spalletti, le pennellate di Kvaratskhelia per i tocchi decisivi di Osimhen, le geometrie picassiane di Lobotka, sono alcuni degli elementi decisivi per i grandi risultati che stanno ottenendo i partenopei.

Primi a +13 in Serie A, e ora giunge anche l’impegno Champions, che vedrà gli azzurri impegnati contro l’Eintracht di Francoforte, squadra tedesca organizzata e da non sottovalutare, seppur non sia il peggiore degli avversari. Ma il Napoli qualcosa l’ha già vinto, ma sugli spalti.

Come ha sottolineato Amedeo Bardelli, responsabile marketing di TicketOne, intervenuto a Radio Kiss Kiss, ha parlato così riguardo al sold-out del Maradona per la sfida di Champions League: “Non ci sono stati problemi: sul sito è stata attivata una coda come accade sempre e dove stamattina c’erano 7-8mila persone alla ricerca di un biglietto. La vendita è stata normale, ma i biglietti sono andati sold out in 20 minuti. Il caos biglietti è nato perché migliaia di persone si sono collegate insieme”.

Continua a leggere

Flash News

Nicola nel post Juve e su Nicolussi Caviglia: “I giovani vanno aspettati”

Pubblicato

:

Salernitana

Dopo JuventusSalernitana, ai microfoni di DAZN, il tecnico granata Davide Nicola ha analizzato la sconfitta subita e la prestazione di Hans Nicolussi Caviglia, criticato per la prova opaca.

PARTITA – “Nel primo tempo abbiamo fatto discretamente bene. Abbiamo preso gol nel momento chiave del match, ma bisogna accettarlo. Poi è ovvio che prendere gol in momenti chiave non ti facilita le cose: poi diventa difficile rimediare. Nella ripresa abbiamo dovuto per forza di cose cambiare qualcosa, alzando il baricentro ma abbiamo preso il terzo gol. Dopo è diventato ovviamente tutto più difficile. Bisogna riconoscere il merito dell’avversario, ma andiamo avanti così”.

NICOLUSSI – “Non possiamo crocifiggere un giocatore per un errore. I giovani vanno aspettati”.

VERONA – “Non è andata come volevamo ma ora pensiamo alla gara di lunedì che è importantissima. Prendiamo quello che di buono c’è, ovvero la mentalità con cui abbiamo approcciato alla partita”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969