Connect with us
Juve Stabia, Colucci recrimina: "Il primo gol del Cerignola favorito da un tocco di mano"

Flash News

Juve Stabia, Colucci recrimina: “Il primo gol del Cerignola favorito da un tocco di mano”

Pubblicato

:

Juve Stabia

Dopo sette risultati utili consecutivi, la Juve Stabia perde sul campo dell’Audace Cerignola. Nonostante i quattro gol subiti, le prestazione delle vespe ha lasciato intravedere segnali positivi, soprattutto negli sviluppi offensivi. Anche la reazione dopo il 3-0 avrà fatto piacere ai supporters gialloblu. Inoltre, Zigoni e Santos, i due centravanti, hanno interrotto il rispettivo digiuno realizzativo che durava da mesi.

Al termine del match, Leonardo Colucci ha commentato la prestazione della Juve Stabia in conferenza stampa:

“Ho detto ai ragazzi di alzare la testa. È un peccato perché sul 3-2 si poteva fare anche il 3-3. Ho visto una squadra lenta ma il primo gol è stato favorito da un tocco di mano. Mi dispiace per l’espulsione di Maselli perché il ragazzo non aveva fatto niente. Chiederò ai ragazzi cosa non è andato oggi.

Avevo preparato la gara uguale alle altre. Magari ogni tanto viene meno l’atteggiamento. Non posso rimproverare nulla ai ragazzi. Ma oggi voglio vedere il bicchiere mezzo pieno. Abbiamo preso tre pali e abbiamo avuto lo spirito di cercare il 3-3. Abbiamo una gara importante venerdì con la Gelbison e spero di recuperare le energie nervose.

Non voglio vedere disfattismo. Dal 3-0 in poi bellissima gara, molle nel primo tempo la squadra nel girare palla. Quello mi ha fatto arrabbiare. Siamo stati un po’ leziosi. Nel primo tempo l’avevamo preparata bene ma siamo stati leziosi. Forse potevamo avere qualche punto in più. Se mi avessero detto di chiudere a 29 punti avrei firmato ad inizio stagione ma c’è rammarico per qualche punto perso per strada”. 

Fonte immagine di copertina: profilo instagram della Juve Stabia

Continue Reading
Commenta

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Flash News

Consigli: “Dobbiamo andare oltre alla sfortuna. Dispiace molto per Berardi”

Pubblicato

:

Sassuolo

Dopo la domenica di Serie A, se da un alto il Verona sorride, il Sassuolo esce dal match del Bentegodi con sole cattive notizie. La squadra di Ballardini è terzultima e si è vista privata del proprio giocatore migliore, Berardi, che ha subìto la rottura del tendine d’Achille. L’ala italiana era appena rientrata da un infortunio ma dopo appena 40′ minuti ha dovuto dire addio alla partita e anche al resto della stagione. Su questo argomento e non solo si è espresso ai microfoni di Sky Sport, Andrea Consigli, portiere del Sassuolo.

LE PAROLE DI CONSIGLI

SU BERARDI – “Purtroppo per Berardi sembra un infortunio brutto, dispiace per lui oltre che per la squadra. C’è un Europeo alle porte e lui ha lavorato duro per rientrare: stava facendo bene. Oltre che per il giocatore mi dispiace per il mio amico Domenico: è dura”.

SULL’ATTEGGIAMENTO – “L’unica strada è avere un’unità di intenti, essere pronti a lottare su ogni pallone, difenderci, ripartire, essere più sporchi. Non siamo il Sassuolo degli altri anni. Quest’anno gira anche male, vedi gli infortuni e gli episodi come il gol preso oggi. Abbiamo iniziato un nuovo cammino: siamo consci della situazione. Abbiamo ancora tante partite e andiamo avanti lottando punto per punto”.

SUL GOL PRESO – “Noi dobbiamo andare oltre alla sfortuna perché il furore e la cattiveria ci faranno girare anche gli episodi. Facile dire ha sbagliato il tuo compagno, ma gli rimbalza male e gli va sul tacco, il tiro è stato deviato altrimenti probabilmente sarebbe arrivato dove mi ero tuffato. È un momento così ma non dobbiamo trovare delle scuse: la fortuna aiuta gli audaci. In passato abbiamo sbagliato delle cose ma adesso stiamo andando nella giusta direzione”.

 

Continua a leggere

Flash News

Dawidowicz dopo la vittoria con il Sassuolo: “La forza del Verona è il gruppo”

Pubblicato

:

napoli-verona

Nella giornata di ieri il Verona ha battuto il Sassuolo nella sfida salvezza. La rete di Swiderski ha regalato i tre punti alla squadra di Baroni che, nonostante le mille difficoltà incontrate in questa stagione, sta riuscendo ad ottenere dei buoni risultati in chiave salvezza. Proprio grazie a questa vittoria il Verona stacca di tre punti il Sassuolo, ma la lotta per restare in Sere A durerà fino all’ultima giornata. Nel post partita Pavel Dawidowicz, difensore del Verona, ha parlato ai microfoni di DAZN della situazione della sua squadra.

LE PAROLE DI DAWIDOWICZ

IL DODICESIMO UOMO“Sono orgoglioso dei tifosi che hanno capito il momento e ci hanno dato una grande mano per vincere la partita”.

SULLA FASCIA DA CAPITANO – “Siamo tanti capitani dentro lo spogliatoio del Verona, fra tre giorni faremo una cena per stare ancora di più insieme”.

SUL GRUPPO – “Tutti quelli che sono entrati lo hanno fatto bene: questa è la nostra forza. L’obiettivo è rimanere in Serie A”.

L’IMPORTANZA DI BARONI – “Baroni conta tantissimo, come tutti, questo ci spinge in partite come quella di oggi”.

SU SWIDERSKI – “Lo conosco bene: ci ho gicoato in nazionale prima che arrivasse a Verona . Può darci gol, le altre cose può lasciarle a me dietro”.

GOL SALVEZZA? –“No, troppo presto per parlare di gol salvezza, vogliamo prendere questi punti importanti”.

Continua a leggere

Flash News

Deiola carica il Cagliari: “Ripartiremo da questa vittoria”

Pubblicato

:

Il Cagliari di Ranieri ha portato a casa tre punti importantissimi nella sfida salvezza contro l’Empoli, grazie alla rete realizzata da Jankto. Nel post partita Alessandro Deiola, centrocampista del Cagliari, ha parlato ai microfoni del canale ufficiale della squadra concentrandosi sulla vittoria di Empoli, identificandola come possibile punto di ripartenza.

LE PAROLE DI DEIOLA

VITTORIA IMPORTANTE – “Ripartiamo tutti insieme  da questi punti guadagnati su un campo difficile, dalla prima vittoria esterna che ci deve dare ancora più consapevolezza e carica in vista delle finali che ci aspettano. Era una partita complicata, affrontavamo una squadra dura e tosta. Siamo stati compatti dopo il gol. Dobbiamo continuare a lavorare sempre più forte. Non ci sono gerarchie o giocatori più importanti: tutti lo sono e ognuno è disposto a dare una mano e sacrificarsi l’uno per l’altro”.

La sfida salvezza sta entrando nel vivo: con ben sette squadre in 5 punti nessuno si può dire completamente certo di  giocare in Serie A anche l’anno prossimo. Il Cagliari con questa bella vittoria manda un segnale alle altre, ma servirà dare continuità a questo risultato per provare e raggiungere la salvezza. Per l’Empoli si tratta della prima sconfitta da quando Nicola è arrivato ad allenare al squadra toscana.

Continua a leggere

Flash News

Rocchi su Torino-Fiorentina: “Marchetti ha pagato l’inesperienza”

Pubblicato

:

Rocchi VAR

Anche in questo weekend di Serie A non sono mancate polemiche arbitrali. Alla trasmissione Open VAR, su DAZN, il designatore degli arbitri Gianluca Rocchi è tornato su alcuni episodi, in particolare quelli avvenuti durante Torino-Fiorentina, gara terminata sul risultato di 0-0. Nel match in questione l’arbitro Marchetti non è stato perfetto in più di un’occasione tanto da rischiare due settimane di stop.

LE PAROLE DI ROCCHI

SULL’ARBITRO MARCHETTI – “Per Marchetti penso sia un discorso d’esperienza, ha meno di 30 grade in Serie A. Sul rosso di Ricci poteva gestire meglio la situazione. Secondo me si possono prendere provvedimenti per chi protesta, ma prima bisogna fischiare l’irregolarità. L’offesa non è mai accettata, poi ci sono certe cose in cui puoi gestire e l’esperienza è anche quella. Nella mia carriera da giovane degli errori li ho fatti. Quando dirigi le prime partite grandi ci possono stare degli errori. A Marchetti ho detto che la bravura dell’arbitro deve essere superare l’errore e tornare in campo in maniera positiva”.

SULLA PROTESTA DI RICCI – “Secondo me se l’arbitro va subito ad ammonire Arthur poi si può evitare la protesta di Ricci. Sicuramente stiamo lavorando per ridurre certi episodi”.

SUL GOL ANNULLATO A ZAPATA –Giusta l’On Field Review, anche se si tratta di un episodio che si poteva valutare in campo. Se decidi in campo certe decisioni vengono accettate in maniera migliore”.

Continua a leggere

I nostri approfondimenti

Giovani per il futuro

Esclusive

Fantacalcio

Serie A

Trending

Scarica L'App

Copyright © 2022 | Testata giornalistica n.63 registrata presso il Tribunale di Milano il 7 Febbraio 2017 | numero-diez.com | Applicazione e testata gestita da Número Diez SRL 12106070969